Londra in 3 gironi

Londra in 3 giorni

  • di luca&fra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 8
    Spesa: Fino a 500 euro
 

È il 10 Ottobre 2009 quando la sall@tour decolla da Malpensa per un week end speciale con destinazione Londra; tutto ciò grazie alla strepitosa offerta della Lufthansa di 146 euro a coppia.

Come al solito quando la sall@tour si muove è d’obbligo alzarsi nel cuore della notte; forse sarebbe meglio non andare nemmeno a letto ma è difficile resistere senza dormire almeno un paio d’ore . Sono infatti le 1,45 di sabato mattina quando la sveglia suona!!!!!

Alle 3,15 ci ritroviamo a Parma, siamo ben otto ai blocchi di partenza: io e Francesca, Nicola e Emanuela, Mariano e Mara, Alberto e Nadia.

Arriviamo all’aeroporto di Malpensa alle 5,00 del mattino, facciamo il ceck -in e alle 7,15 partiamo e in poco meno di due ore di volo siamo a Londra.

La Nadia è alla sua prima esperienza di volo; l’agitazione iniziale gradualmente lascia il posto alla soddisfazione finale per aver superato questa prova.

Londra è una megalopoli e come tale ha ben 5 aeroporti; il più grosso ed importante è proprio quello di HEATHROW che si trova a 24 km dal centro città , il 3° aeroporto al mondo per numero di passeggeri trasportati, considerato come una delle piattaforme di corrispondenza più importanti dell'aviazione mondiale; infatti qui transitano ogni anno più di 63 milioni di passeggeri.

Sono le 9,00 quando usciamo dall’aeroporto e spioviggina, cavoli siamo proprio sfortunati, ovunque andiamo portiamo acqua, ma siamo fiduciosi in un possibile miglioramento.

Subito acquistiamo il pass per girare liberamente sulla metro e su tutti i mezzi pubblici per 3 giorni pagando 22,20 sterline a persona, poi scendiamo sotto terra e prendiamo la linea blu sino a Green Park e da qui quella grigia sino a Waterloo. In poco meno di 50 minuti arriviamo all’hotel Park Plaza County Hall, ubicato nella zona di South Bank, vicino al London Eye; questo hotel nuovo ed elegante dista solo pochi minuti dal Big Ben e dalla Houses of Parliament. La posizione è molto centrale; il London Aquarium, il National Theatre e le stazioni di Westminster e Waterloo sono raggiungibili in appena 5 minuti a piedi.

Ragazzi che albergo, moderno e ben curato; poi essendo la prima volta che soggiorniamo qui, ci assegnano come camere quelle di categoria superiore collocate ai piani più alti, da cui si gode una vista migliore. Io e la Fra come al solito siamo sfortunati, ci capita la camera al 13 ^ piano con vista sulla stazione di Waterloo, il solito fortunato è Mariano che ha una camera che affaccia sul fiume Tamigi, sul London Eye e sulla City. Sicuramente primo o poi gliela faremo pagare!!!………

Raggiungiamo la nostra stanza mediante l’ascensore panoramico che dà su un cavedio interno su cui affacciano tutte le porte delle stanze dell’hotel. Cavoli che stanza!!! Nuovissima e arredata in stile moderno dotata di due ambienti, uno con il letto matrimoniale e uno con il salotto, tv lcd 32 pollici con pc e persino tastiera, poi ancora, un ampio bagno con vasca e doccia con soffione effetto pioggia, angolo bar, cucinotto. L’hotel dispone anche di un centro benessere, ma purtroppo per noi non c’è nemmeno il tempo di scaricare i bagagli che siamo subito fuori, infatti Londra ci aspetta ed il tempo da dedicarle è veramente poco.

Sono le 11,00, ci ritroviamo nella hall per iniziare subito la visita della città. Dimenticavo prima di partire ho preparato dei cappellini bianchi con la scritta Sall@tour per riconoscerci nel caos londinese. Siamo proprio buffi quando li indossiamo, ma siamo sicuramente riconoscibili!!!!

Pochi passi a piedi e subito ci troviamo sotto la scenografica London Eye, con i suoi 135 metri di altezza è la ruota panoramica con trave a sbalzo più alta al mondo, dalla quale si gode una vista davvero mozzafiato che arriva sino a 40 km di distanza in una giornata limpida. Purtroppo non è il nostro caso, ma non ci possiamo lamentare, infatti il cielo si sta aprendo e così dopo aver fatto una mezzoretta di coda ed aver pagato la bellezza di 17,50 sterline e aver visto un breve filmato in 3d introduttivo finalmente saliamo su una delle 32 cabine di vetro ipertecnologiche.

La ruota impiega circa 30 minuti a compiere un giro completo, ciò significa che le capsule viaggiano alla velocità di 26 cm al secondo o 0,9 km all'ora, quasi il doppio dello scatto di una tartaruga; in questo modo, i passeggeri possono salire e scendere senza che la ruota si debba fermare. Il cerchio dell’Eye viene sostenuto da barre di collegamento che lo fanno sembrare una grande ruota di bicicletta. La ruota venne realizzata in pezzi trasportati lungo il Tamigi su chiatte e piattaforme galleggianti. Il peso totale di acciaio dell’Eye è di 1.700 tonnellate. L’inaugurazione venne tenuta dal Primo Ministro Tony Blair alle ore 20:00 GMT del 31 dicembre 1999. Inizialmente l’autorizzazione era prevista per 5 anni, ma all’epoca il Lambeth Council concordò di rendere l’attrazione permanente

  • 5520 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social