L'inghilterra in moto

L'INGHILTERRA IN MOTO: UN VIAGGIO TRA PECORE, CONIGLI E CATTEDRALI “C'è qualcosa di eccitante nello scrivere le prime parole di un racconto... Non puoi mai prevedere dove ti porteranno. Le mie mi hanno portata qui, nel luogo a cui appartengo.” ...

  • di daniela77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L'INGHILTERRA IN MOTO: UN VIAGGIO TRA PECORE, CONIGLI E CATTEDRALI “C'è qualcosa di eccitante nello scrivere le prime parole di un racconto... Non puoi mai prevedere dove ti porteranno.

Le mie mi hanno portata qui, nel luogo a cui appartengo.” Beatrix Potter

Il desiderio di realizzare questo viaggio inizia un bel po' di anni fa, quando al I° anno delle scuole medie ho avuto la fortuna di avere una professoressa che oltre ad insegnarci la grammatica e la fonetica, ha posto davanti ai nostri occhi numerose immagini della bella Inghilterra, e ci ha fatto conoscere le abitudini, le tradizioni, i paesaggi e la storia inglesi.

Sogno Londra, Stonehenge, Oxford e il Vallo di Adriano da quando avevo 11 anni, e il Lake District da quando vidi un buffo coniglio sulla copertina di un quadernino.

Sono stata a Londra diverse volte ormai, ma si sa, come Roma non è l'Italia, Londra non è assolutamente l'Inghilterra! Il sogno inglese è sempre rimasto dentro di me, ma non avevo mai chiesto a nessuno di portarmi fin là; sapevo che sarebbe stato un viaggio abbastanza costoso... E poi, pensavo, a chi interessano 15 giorni di pioggia, cattedrali e patatine fritte?! Ma la fortuna è spesso dietro l'angolo, e il caso ha voluto che anche a Luca interessasse un bel giro in terra inglese! Abbiamo valutato altri viaggi e zone con relativi prezzi, e ci siamo accorti che due settimane in Inghilterra non erano poi così costose se organizzate in tempo e se, soprattutto, si fosse usato un mezzo proprio. La cifra che avrebbe alzato il costo della vacanza era infatti il noleggio in loco di macchina o moto.

Optiamo all'inizio per un giro in senso orario, facendo varie tappe più o meno famose e calcolando anche un salto all'isola di Man. Poi compriamo la Lonely Planet, la leggiamo con attenzione, e ci rendiamo conto che sarebbe molto più intelligente un giro nel senso opposto: si eviterà così l'effetto zig-zag, e risulterà più logico per i viaggi aerei di andata e ritorno che riguarderanno solo me.

Prenoto io stessa il volo, sia per l'andata sia per il ritorno: Roma/Ciampino-Londra/Stansted il 1° luglio, e ritorno il 15 da Londra/Gatwick, entrambi con Ryanair.

Luca parte da Monza il giorno prima, in modo da essere già a Stansted al mio arrivo. Ah, naturalmente il viaggio in Inghilterra si fa in moto: una Suzuki750, due borse laterali, io, Luca, e il mio zaino Hello Kitty all'interno del bauletto! Quattordici sono stati i giorni totali in Inghilterra.

Dopo aver buttato giù diverse bozze di itinerario (al quale parteciperanno attivamente anche diversi utenti del Forum di Cisonostato) e tagliato qua e là cittadine, ahimè, non visitabili per il fattore tempo, la nostra lista finale sarà questa.

In ordine di apparizione: 1.Cambridge 2.Lincoln 3.York 4.Durham 5.Vallo di Adriano 6.Lake District 7.Haworth 8.Ironbridge 9.Stratford Upon Avon 10.Oxford 11.Lacock 12.Avebury 13.Bath 14.Cheddar Gorge 15.Wells 16.Shaftesbury 17.Stonehenge 18.Salisbury 19.Winchester 20.Canterbury 21.Dover Totale km complessivi: 1671, in terra inglese.

Naturalmente non dormiremo nelle città più famose, ma sceglieremo bellissimi, confortevoli e decisamente più economici B&B di campagna e fattorie, dove ci serviranno ottime full english breakfast, che si faranno risparmiare sul pranzo! Nel web ho trovato diversi motori di ricerca per trovare il B&B o la farm più adatti a noi, ma i migliori son stati questi: www.Bedandbreakfastnationwide.Com www.Bedandbreakfasts-uk.Co.Uk www.Smoothhound.Co.Uk Sono suddivisi in Regioni e, in base all'itinerario, si trovano tutte le cittadine che si incontrano lungo la strada

  • 19835 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social