Londra alcuni consigli

LONDRA: alcuni consigli Evito di fare un diario, in quanto ce ne sono già vari su Londra, quindi mi limito ad elencare alcune cose, magari meno consuete, almeno credo … La formazione: coppia di quarantenni con figlio di 13 anni ...

  • di Andrea1961
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

LONDRA: alcuni consigli Evito di fare un diario, in quanto ce ne sono già vari su Londra, quindi mi limito ad elencare alcune cose, magari meno consuete, almeno credo ... La formazione: coppia di quarantenni con figlio di 13 anni per 12 giorni in agosto 2008. Il viaggio ben si adatta agli adolescenti e ai ragazzini in genere.

Come albergo siamo stati al Novotel London West ad Hammersmith: senza infamia e senza lode, è un po’ fuori ma il rapporto qualità/prezzo è molto buono e ci sono 3 linee di metropolitana e una grande stazione di autobus. Molto silenzioso e ad Hammersmith c’è tutto quello che serve.

Della serie “da non perdere” c’è già molta documentazione al riguardo (vedi anche i blog), noi ci permettiamo di sottolineare: - fate la Oyster card e caricateci sopra la travelcard zona 1 e 2; per i ragazzi fino a 15 anni si paga ogni giorno un biglietto da una sterlina (da fare all’entrata della Tube), senza foto; - area Westminster, da fare la visita notturna. La Abbey è da visitare anche se si paga l’entrata (con la carta di credito evitate la fila...) - consigliamo una rilassante gita a Greenwich; ci si può arrivare normalmente con Tube + treno compreso nell’abbonamento: c’è un bellissimo parco, l’osservatorio, il famoso meridiano di Greenwich, la Queen house, ecc.

- vivetevi un po’ i parchi di Londra, noi abbiamo preferito il St.James ma gli altri non sono da meno; - fate un giro per le “moderne architetture” di Norman Foster (30, St. Mary Axe) – è quello della Great court del British museum - e Richard Rogers (Lloyds Building); da vedere anche la Tate Modern Gallery e il Millenium bridge. Sono tutte vicine queste stupende realizzazioni.

- alcune aree di shopping: Monmouth street, Neal street (area Covent Garden), - vari ristorantini: Goodge street (Tube omonima), - dal punto di vista sicurezza, nell’area centrale non dovreste avere problemi, la polizia è molto presente e telecamere sono in ogni luogo: oserei dire che la città è costantemente presidiata - costi, ce ne è per tutte le tasche, le indicazioni “cibo” presenti nei blog sono molto utili. Aggiungerei la catena “Nando’s” per un buon pollo più o meno piccante; bene il cibo italiano di Strada, la pizza di pizza Hut, EAT, pret a manger; a mezzogiorno la scelta di panini/sandwich è notevole ed economica; ce la si può fare anche con 15/20 sterline a testa al giorno, considerando di fare una abbondante colazione al mattino.

Musei. Al British Museum interessante la temporanea sull’imperatore Adriano; in tanti fanno le zone greche/romane/antichi egizi, noi vi consigliamo anche le zone “americhe e asia”.

Il Victoria & Albert è stupendo. Mentre il Science ci ha un po’ deluso.

Ovviamente la National Gallery e il Natural History sono da fare.

Il sistema dei trasporti è ottimo, la “Tube” è veloce e facile da usare, ma vi consigliamo di utilizzare gli autobus, in modo da vedere ancora di più la città. Ci sono cartine sulle varie aree e le varie linee, alla fine anche il loro uso è semplice (sempre con la Oyster).

Buon viaggio a tutti i TPC.

Andrea, Fulvia e Filippo

  • 222 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social