Week end a Londra

Partenza venerdì 23 maggio dall’aeroporto di Firenze alle 7.55 destinazione London Gatwick. Arrivati a Londra ritiriamo velocemente le valigie e ci dirigiamo alla stazione per prendere il Gatwick express, prenotato anticipatamente tramite internet, che ci porta in mezz’ora esatta alla ...

  • di elisa2007
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Partenza venerdì 23 maggio dall’aeroporto di Firenze alle 7.55 destinazione London Gatwick. Arrivati a Londra ritiriamo velocemente le valigie e ci dirigiamo alla stazione per prendere il Gatwick express, prenotato anticipatamente tramite internet, che ci porta in mezz’ora esatta alla stazione della metropolitana. Acquistiamo i biglietti giornalieri ed andiamo a posare i bagagli in albergo.

La giornata è soleggiata e fa abbastanza caldo da poter stare a mezze maniche. La prima tappa è Buckingham palace, arriviamo giusto in tempo per assistere al cambio della guardia. Scattiamo alcune foto e proseguiamo per Westmister Abbey, Hoses of Parliament e Big Ben. Non entriamo all’interno a causa del poco tempo che abbiamo a disposizione.

Da lì ci spostiamo a Piccadilly Circus e ci dirigiamo a piedi verso Soho. Già stanchi per quanto avevamo camminato ci fermiamo in un ristorante giapponese, dove abbiamo mangiato un buon sushi senza spendere un capitale. Dopo la sosta, avendo recuperato un po’ di forze, facciamo un giro per i negozi del quartiere, e ci fermiamo a fare alcuni acquisti.

Con la metropolitana andiamo a Trafalgar Square e a piedi arriviamo fino alla National Gallery dove entriamo per vedere alcuni dei quadri più famosi custoditi in questo museo, come la Venere di Velasqez, i girasoli di Van Gogh e i dipinti degli impressionisti.

Dopo tutto questo decidiamo che è meglio tornare in albergo e fare un riposino prima di uscire per la cena. Nonostante le due ore di sonno la nostra autonomia non è molta, così preferiamo fare due passi e rimanere nella zona vicino all’albergo (Notting Hill). Per la cena scegliamo un pub e mangiamo piatti tipici inglesi innaffiati con una pinta di birra.

Sabato mattina colazione in albergo e visita a famoso mercatino di Portobello road. C’erano talmente tante persone che a stento si riusciva a camminare. Dopo circa una mezz’ora decidiamo che la cosa più sensata da fare è andarsene.

Passiamo il resto della giornata a fare shopping, prima tappa Harrods e Harvey Nicols, poi con la metropolitana andiamo fino a Oxford Circus. Una veloce pausa per il pranzo da Bella Italia e proseguiamo per le vie della moda Londinesi, Condut street, Old Bond Street, New Bond Street e Oxford street. Stremati da un prolifico pomeriggio di shopping rientriamo in albergo per una doccia rigenerante e un pisolino.

Il sabato sera lo passiamo a Soho, cena in un sushi bar e poi in un pub a bere una birra, se non sbaglio il nome è O Bar e da come era pieno di persone penso che fosse un locale rinomato. La stanchezza prende il sopravvento e dopo un giro per le strade trasgressive della zona andiamo a letto.

In questi due giorni il tempo è stato ottimo,sole e una temperatura mite, ma la domenica mattina ci svegliamo con la pioggia...Per fortuna dopo circa mezz’ora che eravamo usciti è smesso.

Il primo luogo che abbiamo visitato è stato il London bridge, dal quale si gode una splendida vista del Tower bridge, peccato che il cielo fosse nuvoloso... Non avevamo letto che la domenica la Circular Line della metropolitana è chiusa, quindi abbiamo perso un po’ di tempo prima di decidere come raggiungere Tower Hill, alla fine scegliamo il taxi, ma avremmo potuto benissimo optare per il bus.

Facciamo un giro sul Tower bridge e intorno alla Torre di Londra, ma non entriamo all’interno.

Da qua andiamo al museo delle cere, dove però non entriamo, perché non avendo prenotato dovevamo aspettare all’incirca 2 ore e mezza. Quindi rinunciamo e optiamo per una visita al Natural History museum, anche qui c’è fila ma scorre molto velocemente. Abbiamo ancora qualche ora a disposizione prima di dover andare all’aeroporto, quindi decidiamo di andare a Covent Garden. Molto carina come zona, facciamo un giro anche al mercato, dove rischio di essere denunciata perché volevo fare una foto a mio marito mentre osservava le stampe di una bancarella, non avevo visto che era vietato..Intorno alle 17.30 torniamo in albergo a prendere le valige e con il taxi, non avevamo proprio voglia di prendere la metropolitana con tutto quel peso, andiamo alla stazione del Gatwick express. Londra è una bellissima città ci sono molte cose da vedere e tante attività da fare, purtroppo in un solo week end non c’è il tempo per tutto. Sicuramente ci torneremo e la prossima volta avremo la possibilità di scoprire tanti altri aspetti di questa città.

  • 820 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social