Londra a Capodanno

Domenica 30/12/2007 Dopo aver acquistato con largo anticipo i biglietti aerei e prenotato l’hotel, eccoci a Malpensa pronte per imbarcarci sul volo British Airways che ci porterà a Londra per il Capodanno. L’arrivo è all’aeroporto di Heathrow dove acquistiamo, facendo ...

  • di minerva
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Domenica 30/12/2007 Dopo aver acquistato con largo anticipo i biglietti aerei e prenotato l’hotel, eccoci a Malpensa pronte per imbarcarci sul volo British Airways che ci porterà a Londra per il Capodanno.

L’arrivo è all’aeroporto di Heathrow dove acquistiamo, facendo un discorso da bambini dell’asilo ma comprensibile, la nostra Oyster Card caricando un settimanale zona 1 e 2 più 1 £ per il tragitto aeroporto-hotel mentre per il ritorno la signorina ci spiega che dobbiamo caricare la corsa l’ultimo giorno e scopriremo che magicamente il prezzo è salito a 1.80 £... mah... Il tragitto in metro richiede poco più di 45 minuti e per nostra fortuna la fermata dell’hotel si trova sulla stessa linea, la Piccadilly, così non dobbiamo trascinare le valigie su e giù.

Ed eccoci alla fermata di Russel Square e al nostro “lussuosissimo” Royal International Hotel, dove impieghiamo circa un quarto d’ora per capire come si apre la porta, con la scheda magnetica che funziona solo quando ne ha voglia, finché una ragazzina di circa 12 anni ci svela l’arcano... Sono le 16.30 circa e più veloci della luce, seguendo il consiglio di un mio amico, ci buttiamo su Covent Garden, nel week-end è veramente bella , un sacco di gente, artisti di strada che si esibisco attirando l’interesse del pubblico.

Gironzoliamo per il mercato e cerchiamo un posto dove cenare visto che dalla mattina alle 6.00 nessuna di noi ha ancora mangiato.

Ci infiliamo in un ristorante dove ci portano un panino abbrustolito con all’interno due polpettine in umido piccanti con contorno di patate fritte e tanta cipolla e aromi, insomma, un po’ pesantina come cena rispetto ai nostri canoni e anche costosa tanto che rimuoviamo immediatamente il nome del ristornate con l’intento di non tornarci più.

Dopo la cena passeggiamo nella zona e seguendo la scia di persone, è sempre il metodo migliore per stanare i luoghi di ritrovo, finiamo a Leicester Square e Piccadilly Circus, balza subito all’occhio la moltitudine di gente che passeggia, fa shopping e cena.

Capiamo immediatamente che è il centro della vita di Londra.

Una sbirciatina a Soho e due passi tra i bazar cinesi e poi rientro all’hotel... siamo in piedi dalle 5.30 del mattino! Come inizio Londra mi piace, trovo molto comoda la Oyster Card più facile da usare che da spiegare e la metro mi sembra efficiente e tranquilla, niente a che vedere con Milano.

Mi strappano un sorriso le scritte per i pedoni agli attraversamenti: “look right” e “look left”... “guarda a destra” e “guarda a sinistra”... chissà quanti ne hanno investiti per arrivare a scriverlo per terra! Lunedì 31/12/2007 Colazione che lascia un po’ a desiderare... ma del resto dal nostro lussuosissimo hotel cosa volevamo pretendere? E via... Prima tappa la Tower of London, arriviamo verso le 10.00 e ci mettiamo in colonna per i tickets.

Il biglietto d’ingresso costa 16 £ e all’interno abbiamo noleggiato le audioguide in italiano a 3.50 £.

L’audioguida è la soluzione che nei vari viaggi abbiamo imparato a considerare come migliore, segui il tuo ritmo e di solito è abbastanza economica.

Per chi conosce bene l’inglese ci sono i Beefeaters che raccontano interessanti storie e fanno fare il tour gratuito.

Lo scopo originario della Tower of London era quello di controllare il traffico fluviale sul Tamigi e che poi nel corso dei secoli ha assunto varie funzioni, tra cui quello di prigione e di luogo di esecuzione dei nemici della Corona, fino a divenire oggi uno dei luoghi di maggiore interesse turistico di Londra, grazie alla presenza della White Tower, della St. John’s Chapel e soprattutto, sorvegliati dai celebri Beefeaters, dei Crown Jewel’s, i gioielli della corona, che richiamano ogni giorno migliaia di visitatori

  • 2217 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social