Highlands party

Il mitico viaggio Londra-Highlands scozzesi rimarrà impresso nella memoria per sempre. In parte perchè è stato il primo viaggio on the road e perchè ho potuto conoscere tantissime persone di nazionalità diverse tutte imbarcate nella stessa impresa. Come poi diventerà ...

  • di
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Il mitico viaggio Londra-Highlands scozzesi rimarrà impresso nella memoria per sempre.

In parte perchè è stato il primo viaggio on the road e perchè ho potuto conoscere tantissime persone di nazionalità diverse tutte imbarcate nella stessa impresa.

Come poi diventerà il mio stile,prenotiamo e paghiamo solo i biglietti aerei di andata e ritorno qui in Italia,troviamo l'occasione grazie alla Ryanair,70 euri a testa Milano (Orio al serio)-Londra e ritorno...Il resto verrà da sè! Partenza alle 20 di sera,si arriva presto a Londra o meglio...All'aereoporto,poi per la City almeno due ore di pullman.Una volta a Victoria'sStation cerchiamo alloggio in un B&b,fortunatamente avevamo una lista tirata giù da internet,in poco meno di un'ora troviamo alloggio a 20 minuti dalla stazione.

L'alberghetto è un pò angusto,a 20 sterline a testa,colazione compresa,ma siamo forti di carattere e nulla ci può far disperare! Visitiamo Londra come i bambini visitano Disneyland.Tutta a piedi,con la bocca aperta e tentando di schivare la gente...Dovrei essere abituata,abito a Milano! Non ci sfugge niente,in 3 giorni spulciamo Londra,le tappe sono le tipiche di ogni turista ce ne rendiamo conto,ma è quello che vogliamo! Westminister,kensington Palace,Tower bridge,BigBen...Etc..

Sul cibo abbiamo avuto dei problemi,a parte la folle idea di mangiare una pizza al Sorrento pizzeria,18 sterline una margherita,poi abbiamo ripiegato sui fast food...Vabbè! Finalmente si parte per la Scozia! Prendiamo i biglietti per Edimburgo alla Victoria Station,partenza ore 21 da Londra arrivo alle 6 alla capitale scozzese.Il pullman è comodissimo,i passeggeri silenziosi,incontriamo una coppia di canadesi che scopriremo poi verranno con noi per tutta la durata del viaggio in Scozia.

Una volta arrivati abbiamo tutto il tempo per cercare alloggio,proviamo all'agenzia del turismo,dove ci indicano dei B&b in periferia.

Con gli autobus si può arrivare ovunque,in meno di mezz'ora siamo dall'altra parte della città,in un quartiere residenziale e facilmente(ma con la cartina) troviamo la "nostra"casa! Una famiglia gentilissima ci accoglie nella loro casa-albergo verde,5 figli biondissimi,colazione del campione con il mitico porrige accompagnato con le fusa del cane! Mi pare che il costo fosse di 15-20 sterline a testa,gliele abbiamo date volentieri comunque! Per due giorni abbiamo visitato Edimburgo,è meravigliosa! I pub sono ingannevoli,al mattino solari e piacevoli,col nonno seduto a leggere il giornale fumando la pipa,la sera bordello-saloon!! Ocio! Troviamo in centro un agenzia di backpackers,i Macbackpackers,che organizza viaggi nelle Higlands e isole.

Ottimo!Prenotiamo 5 giorni,a 55 sterline a testa,partenza di buon ora il mattino successivo,il pulmino contiene circa 15 persone tutte di nazionalità diverse e stranamente siamo le uniche italiane...I ragazzi,in gonnellino scozzese,che ci fanno da guida,molto spiritosi,si divertono come matti ad impressionarci con racconti dei miti celtici e di valorosi eroi.

Il tragitto completo era: Edimburgo-PitlochryIl -Inverness(il mitico lago di lochness)-Skye-Fort Williams-Oban.

(Ho appena scoperto che il giro è ancora lo stesso)Gli alloggi sono in ostelli,solo due abbiamo pagato direttamente sul luogo,non so il motivo,ma molto accoglienti pieni di giovani ma anche qualche famigliola,è facile fare conoscenza anche solo per uscire a bersi una birra se viene proposto è probabile che tutti i ragazzi accorrino in massa! La colazione è garantita ,ma fai da te,perciò chi prima arriva meglio alloggia,ma se fate amicizia con qualche famiglia potreste farvi adottare e slurpare il loro cibo come delle locuste.. Ricordo con commozione il soggiorno sull'isola di Skye,meravigliosa e freddissima,l'unico cibo abbordabile era una zuppa al pomodoro e ho fatto amicizia con Tomoko,che spero di rivedere un giorno...

Ovunque pecore in questa fredda Scozia.Pecore,edera,kilt,castelli,alberi che sembrano Merlino...Il ritorno ad Edimburgo,dopo tanto girare e gozzovigliare,è un ritorno sornione...Così le figliole ritrovano la dolce famigliola bionda di cinque giorni prima e si passa un giorno al mare,il mare del nord! Dopo del sano riposo e coccole ripartiamo per Londra! Mancano due giorni ancora,ma i soldi sono già finiti! Lo spirito è alto"Love is only You need",e decidiamo di vivere Londra come fanno i veri ggiovani un pò beat un pò no,a caso insomma,camminiamo ancora, verso Portobello,poi di ritorno alla China Town, facciamo le strade che ci ispirano di più,entriamo in alcune accademie,negozi di ceramiche,e prendiamo il sole nei parchi...

A presto!Cè

  • 282 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social