Partenza il 24/10/2007 · Ritorno il 3/11/2007
Viaggiatori: fino a 6 · Spesa: 3500

Yours sincerely scotland

di pearl - pubblicato il

Questo e’ un viaggio di ritorno... ho atteso 30 anni prima di vedere la mia tanto sognata Scozia e nel giro di un anno sono tornata tre volte. Non starò quindi ad elencare i posti visitati o le attrazioni turistiche , l’ho gia’ fatto e comunque altri turisti per caso hanno assolto al loro dovere... Vorrei scrivervi solo di impressioni e profumi di questa terra magica, sempre nuova anche se tanto antica.

Siamo partiti da Malpensa il 24 ottobre destinazione Londra, volo Easy Jet splendido ed in perfetto orario. Abbiamo deciso di sostare tre giorni a Londra , non ci eravamo mai stati. Londra così caotica, frenetica e up to date, cosi’ diversa dalla mia adorata Edimburgo... Ecco se devo fare un confronto Londra la paragonerei ad una signorina alla moda, mentre Edimburgo e’ una Lady piena di classe e fascino.

Un consiglio pratico, se cercate un albergo a Londra io consiglio vivamente International Park Hotel in South Kensinghton , splendido , non eccessivamente caro, con stanze non propriamente grandi (ma si sa e’ Londra) ma elegante e pulitissimo(in camera appena entrati si sentiva odore di disinfettante), bangi immacolati e moderni, colazione superba.

Comunque Londra non ci e’ piaciuta piu’ di tanto...Une fois suffit..N’est ce pas? Il terzo giorno ritiriamo la macchina da AVIS e visitiamo Stonehenge , affascinante ed emozionante, le fotografie e i documentari visti sono niente in confronto alla realta’, era un giorno ovviamente di pioggia e vento ed il fascino che sprigionava mi ha fatto commuovere, mi aspettavo di vedere sbucare da un momento all’altro Merlino o una gruppo di streghe o una processione di druidi, veramente toccante...Dopo Stonhenge visitiamo Salisbury medievale , bellissime case a graticcio...Il fiume Avon...Ma piena di gente , troppa gente... Risaliamo l’Inghilterra e facciamo tappa a Oxford e York.

Belle , York me la aspettavo piu’ autentica ma a parte gli Shambles (vicoli medievali piccolissimi con case a graticcio) mi sembrava di essere alla fiera di sant’Ambrogio a Milano...Gente, troppa gente...

Scappiamo da York e facciamo sosta a Whitby , paesino di mare dello Yorkshire, dicono tutti essere bellissimo, e’ vero e’ carino e molto autentico, pochi turisti, pescatori che fanno il loro lavoro, alle prese con nasse per la pesca di aragoste e granchi.

Ma ecco oggi e’ il gran giorno passeremo il confine e questa sera sarò a Edinburgo! Attraversiamo il Northumberland .Favoloso! Il paesaggio sta cambiando da dolce diventa aspro e comincia a seminarsi di pecore, tante pecore...Ci stiamo avvicinando alla Scozia, anche le case, i cottages cominciano a cambiare, quelli inglesi sono in mattoni rossi, ora si cominciano a vedere cottages in pietra grigia .Deliziosi. Che paesaggio bellissimo! E chi se lo aspettava? Fantastiche colline aspre (le moors o brughiere) che si rincorrono e poi dolci pendenze verdi e poi ancora colline aspre piene di erica, un incanto! Attraversiamo il confine . Foto al cartello SCOTLAND WELCOMES YOU e al cartello SCOTTISH BORDERS, Ah dimenticavo di dirvi che siamo nei borders , la regione piu’ a sud della Scozia dove tutto e’ ancora dolce e idilliaco. Il grande Nord (le highlands per intenderci ) e’ aspro e selvaggio, ma purtroppo quest’anno non c’e’ tempo per ritornarci.

Dopo 6 ore di viaggio siamo sotto il cartello Edinburgh e in lontananza ci saluta il castello tutto illuminato! Sono a casa! Stesso B&B delle altre volte , ed e’ stato un piacere ritrovare i miei guests sempre cordialissimi e sorridenti, la mia camera sempre lovely che si affaccia sul parco dei Leiths con gli scoiattoli che si rincorrono.

Ma soprattutto e’ stato un piacere la mattina presto respirare quell’aria frizzante, leggera e lievemente profumata di torba, respirare a pieni polmoni un’aria pulitissima che solo qui si trova (e’ un’isola spazzata dai venti, niente smog, niente polveri sottili, niente odori, solo il profumo del mare e quest’aria cosi’ particolare...Ci si sente bene.

E’ stato piacevole ritrovare le mie abitudini in un posto perfetto! Ritorniamo sul Mile , consueta passeggiata nella via più bella e antica di Edimburgo il Miglio reale, shopping in Princess Street e sosta da Starbucks per caffè e dolcetto.

Scozia,terra magica dove tutto e’ ancora autentico e perfetto. Il cielo, quel cielo che solo qui puoi trovare, grigio, gonfio di pioggia eppure leggero... la gente straordinaria , sempre sorridente, pronta ad aiutarti in ogni occasione, pronta a scambiare due parole con te, rilassata...

Ecco, e’ un paese dove la vita sembra che scorra piu’ lentamente, lasciando la possibilità di gustare il piu’ possibile... E’ sicuramente piacevole trovare certe tradizioni peraltro cosi’ particolari, kilts, cornamuse, distillerie di whisky...Ma la Scozia non e’ solo questo, e’ soprattutto natura, pioggia,vento, laghi, cordialita’ e naturalmente un drop di Glenmorangie.

Ritorniamo a Inverness, Vittoria si compra un pupazzo grandissimo di Nessie per aggiungerlo alla collezione, visitiamo Loch Ness, Blair Atholl e ritorno a Edinburgo... Dopo 5 giorni bisogna ripartire. E’ triste vedere dall’aeroporto di Turnhouse il cartello Welcome to Edinburgh ..Non sono appena arrivata, sto ripartendo dalla Scozia.

Scozia ti adoro! A presto, yours sincerely.

Lella

di pearl - pubblicato il
Parole chiave: