LONDRA con figli, e poi senza

Due viaggi fatti a distanza di 6 mesi per piacere prima e lavoro dopo. Lo scorso Maggio, per il nostro primo viaggio a Londra abbiamo deciso di portare con noi anche i nostri bambini di 5 e 12 anni. Un ...

  • di Flavio 1970
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Due viaggi fatti a distanza di 6 mesi per piacere prima e lavoro dopo. Lo scorso Maggio, per il nostro primo viaggio a Londra abbiamo deciso di portare con noi anche i nostri bambini di 5 e 12 anni. Un viaggio molto bello, siamo rimasti per tre notti e quattro giorni. Siamo partiti da Roma Ciampino con un volo RyanAir, arrivati a Stansted tutto ben organizzato per il transfer per la città con Terrravision e anche economico, rispetto ai treni e Taxi che si possono prendere da li. Lo stand della compagnia è subito fuori l’uscita dai controlli dello sbarco, per cui fatti biglietti, non ci restava che cercare la pensilina di partenza dell’autobus. Facile perché si trova all’esterno del terminal ed i ragazzi parlano anche l’italiano.

Insomma arriviamo a Victoria Station e da li in metro per King’s Kross, dove a 300 metri abbiamo trovato su internet sul sito www.Venere.Com l’Hotel McDonald, Argyll Square. Carino, vecchiotto, abbastanza economico rispetto la media, ma tutto sommato abbastanza pulito, con una buona e ricca colazione all’inglese, ed il proprietario parla bene italiano (si consiglia comunque). Posto veramente strategico. Vicinissimo alla metro. Per i bambini, la stazione di King’s Cross è il posto dove hanno girato alcune scene di Harry Potter. La zona pur se non bella poco interessava perché dovevamo utilizzare l’Hotel giusto per dormire. Per cui siamo partiti con la visita alle principali attrazioni. Buckingham Palace, con cambio della guardia alle 11.30 non visto!!!! Big Ben, Parlamento e da li attraversando la strada verso il Tamigi, si trovano gli attracchi dei battelli per cui bellissima escursione sul Tamigi con i traghetti. Vale la pena spendere li le 10 sterline che non spendere lo stesso per entrare nella cattedrale di Westminster vicina, il cui ingresso è a pagamento. Il viaggio è carino e ti permette di veder buona parte di Londra, e ti porta fino al Tower Bridge. I bambini si sono divertiti - esibendo il biglietto della metro si ha diritto anche allo sconto - fatto questo il secondo giorno ed il terzo li abbiamo trascorsi a girare per Covent Garden, Hide Park, Harrod’s e Hamleys (il paradiso dei giocattoli) e altri posti per la città. Non siamo andati al museo delle cere perché da indicazioni di amici è stato sconsigliato, ma non possiamo dire nulla a proposito. Consigliamo di fare i biglietti della metro dalle ore 09.30 in poi perché fuori dell’orario di punta permettono un bel risparmio. Per mangiare nulla di particolare, abbiamo mangiato presso Burger King per la gioia dei bambini, poi in una specie di trattoria, vicino la Torre di Londra dove, con un prezzo fisso potevi riempire una vaschetta con tutto ciò che volevi – non male. Unico posto noto, a Covent Garden ...Angus Steak House dove tutto è buono, a parte i prezzi un po sopra la media, ma la carne per lo meno era buonissima e tutto preventivato in anticipo. Siamo tornati in Italia e tutto bene.

L’altro viaggio invece è stato una settimana fa. Conciliando lavoro svolto qui, con il piacere, noi due da soli senza figli, abbiamo deciso di ripetere l’esperienza. Mia moglie mi ha raggiunto sempre con Rayanair a Stansted e abbiamo trovato su www.Booking.Com un’Hotel un po fuori dal centro. L’Holiday Express Inn a mezz’ora dal centro con la metro, ubicato a Gants Hill. Veramente prezzi economici, 60 sterline per una doppia con colazione inclusa e situato a 300 metri dalla stazione della metro (mezz’ora di viaggio anche dall’aeroporto di Stansted lungo l’autostrada M11). Se si ha la macchina come nel nostro caso, il parcheggio è incluso e gratuito, noi non abbiamo avuto problemi. Considerando che avevamo già visto tutte le cose principali, ci siamo dedicati un po a noi. Tra l’indecisione del TATA Museum e degli altri abbiamo scelto il British Museum, ingresso gratuito, dove ci sono veramente tante cose per cui decise le principali da vedere, abbiamo saltato le altre. Poi, visto il periodo natalizio ci siamo dedicati al “cazzeggio” totale. Praticamente allo shopping e all’ozio. Inizio a Covent Garden, dove visto il periodo abbiamo trovato di tutto. Venditori di cibo, musicisti, bancarelle. Li abbiamo trovato un ristorante molto carino il Sarastro www.Sarastro-restaurant.Com Romantico, elegante ...Praticamente del tipo che si vedono nei film. Da andare. Prezzi nella norma Londinese. Poi passati dal mercato di Covent Garden siamo andati a Regent Street, tutta illuminata per le festività. Zona con negozi molto bella, ma il secondo giorno su Oxford Street abbiamo trovato il piacere assoluto di fare shopping. Negozi con prezzi molto più economici. Molto popolari. Addirittura siamo riusciti a prendere un paio di scarpe firmate per il bambino a 11,00 sterline www.Sportsdirect.Com su Oxford Street al numero 166. In quel negozio immenso abbiamo trovato dei prezzi veramente bassi con capi di qualità/marca. Proseguendo sempre su quella strada, ci sono molti altri negozi di scarpe, e abbigliamento con prezzi molto buoni, anche avendo il cambio sfavorevole. Passati due giorni tra vetrine e caffè, su indicazione di una nostra amica, la sera ci siamo concessi una bella passeggiata lungo il Tamigi. Partendo dal ponte Embankment, direzione sud, lo attraversi, scendi sulla passeggiata e camminando a sinistra arrivi su Bankside. Al numero 1 trovi un Pub The Anchor (veramente inglese e carino) muri a mattoncini e struttura in legno a graticcio. Entri, cerchi un tavolo libero, prendi il menù e vai dal ragazzo alla cassa e ordini da mangiare, prendi da bere – e paghi. Ti danno un cucchiaio di legno con un numero, posate, tovaglioli e te ne torni al tavolo. Aspetti e dopo un po ti portano quello che hai ordinato. Si mangia molto bene, porzioni molto abbondanti e tutto all’inglese ...Ed i prezzi sono nella media (bassa). Il posto, molto carino, vale la pena di vederlo VERAMENTE! Insomma Londra vale sempre la pena da visitare anche se tutto sommato, è sempre molto cara Flavio GIOVANNETTI

  • 4185 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social