A londra per un natale scintillante

Siamo già stati a Londra in passato ma volevamo visitarla in altra stagione e vederla "vestita a festa" in occasione del Natale. Così prenotiamo on-line volo ed hotel e partiamo. VENERDI' 7 DICEMBRE 2007 Ci rechiamo prima dell'alba al parcheggio ...

  • di danidisa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo già stati a Londra in passato ma volevamo visitarla in altra stagione e vederla "vestita a festa" in occasione del Natale.

Così prenotiamo on-line volo ed hotel e partiamo.

VENERDI' 7 DICEMBRE 2007 Ci rechiamo prima dell'alba al parcheggio auto a qualche km. Da Malpensa: PARKINGO. Di solito sono molto efficienti, questa mattina invece sono molto lenti e perdiamo un sacco di tempo in fila alla cassa, nonostante avessimo prenotato il nostro posto auto.

Finalmente la navetta ci porta a Malpensa Terminal 2 (Malpensa vecchia) per il nostro volo Low cost Easy Jet prenotato ovviamente on-line.

Il volo di andata di svolge tutto regolarmente e puntualmente. In aereo vendono addirittura i biglietti del treno per raggiungere dall'aeroporto di Gatwick il centro di Londra con il Gatwick Express.

Anche all'areoporto di arrivo tutto si svolge velocemente: velocemente ci vengono consegnati i bagagli e velocemente troviamo le indicazioni per il treno, già fermo sul binario.

Il viaggio per Victoria Station è veloce: circa 30 minuti, diretto, senza nessuna fermata.

Arrivati a Victoria Station, cerchiamo la biglietteria della metropolitana e lì acquistiamo una Travel Card valevole per 3 giorni.

Poi, con la metro, ci dirigiamo al nostro Hotel (Crestfield Hotel, prenotato on-line con Venere - NON CI ANDATE) che si trova proprio davanti la Stazione di King Cross.

Ovviamente la camera non è ancora pronta, dopotutto è ancora mattina; tuttavia ci permettono di depositare i bagagli e subito dopo usciamo per iniziare la visita della città.

Visitiamo dapprima St. Paul's Cathedral, bella cattedrale con begli affreschi e con la possibilità di salire sulla cupola.

Attenzione però: a Londra, tutti gli ingressi a tutti i musei, chiese comprese, costano tantissimo. Per visitare un museo oppure una Chiesa, bisogna sborsare dalle 10 alle 15 Sterline (pari a circa 20 euro). Occorre quindi scegliere bene cosa visitare, limitandosi solo a ciò che più interessa.

Dopo St. Paul, visitiamo la Tower of London, proprio vicino al famoso Tower Bridge.

La Torre di Londra è una fortezza affacciata sul Tamigi, composta da una pluralità di antiche costruzioni adibite a Museo. Vi sono vari edifici da visitare tra cui la Jewel House, ossia il palazzo con i gioielli della Corona. Forse, è più interessante la visita esterna dell'edificio piuttosto che l'interno. Tuttavia, anche per visitare i cortili interni è necessario il biglietto ingresso.

Infine, ci dirigiamo nella bella e scintillante Oxford Street: la lunga via dei negozi per eccellenza. Qui troviamo negozi per km. Su ambo i lati della via, con larghi marciapiedi per i numerosi pedoni e vi sono negozi anche su tutte le vie adiacenti (Regent Street, Bond Street ecc).

A volte non si tratta di semplici negozi ma di veri e propri magazzini multipiano (es. Selfridge's, Marks & Spencer) dove, se si volesse visitare ogni singolo reparto, si perderebbe l'intera giornata.

Poi, ormai stanchi, (considerata anche la levataccia mattutina alle 4.30), torniamo all'hotel.

Ora la camera è ovviamente pronta ma... Che delusione! Per fortuna che i commenti ed il voto dato all'hotel sul portale Venere, dai precedenti visitatori, era più che positivo. Qui di seguito elencherò tutti i difetti del Crestfield Hotel cercando di scoraggiare chiunque legga questo mio scritto ad andarci: - 4 piani di scale strette da fare a piedi, con e senza bagagli (che voglia, quando si torna in camera dopo una lunga giornata trascorsa sempre in piedi, in giro per la città) - un letto di una piazza e mezza, spacciato per matrimoniale (io e Max non siamo certo di taglia piccola). Risultato: non riposiamo bene nessuna delle 2 notti ed al secondo giorno Max è costretto a prendere una compressa di Voltaren per placare il mal di schiena; - in camera non c'è nemmeno lo spazio per aprire un trolley da 50 cm. ( e noi ne abbiamo 2) - il bagno è ridicolo: composto solo da wc e doccia fissa ancorata al soffitto che scarica direttamente sul pavimento del bagno (che schifo!). Il lavandino è invece direttamente in camera, davanti al letto

  • 881 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social