Castelli, laghi, pioggia e tanta simpatia

Ciao, sono Rosaria e questo è il racconto del viaggio che io e il mio ragazzo Antonio abbiamo vissuto quest'estate. Per noi si è trattato di giorni splendidi, unici. Speriamo che leggerne vi convincerà a prendere l'aereo per partire e ...

  • di rosaria77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao, sono Rosaria e questo è il racconto del viaggio che io e il mio ragazzo Antonio abbiamo vissuto quest'estate. Per noi si è trattato di giorni splendidi, unici. Speriamo che leggerne vi convincerà a prendere l'aereo per partire e che un pò dell'impalpabile magia di quei giorni riesca a passare tra queste righe.

Buona lettura. Buon viaggio.

Pronti si parte!!!!!!! PRIMO GIORNO Partiamo da Pisa in tarda mattinata. Apriamo una parentesi: Noi siamo di Potenza e questo ha significato arrivare nella città della torre pendente il giorno prima e pernottare. Una scusa per ricavarci un delizioso pomeriggio toscano tra campo dei miracoli e cucina tipica.

Chiudiamo parentesi. Ora si fa sul serio.

PRIMO GIORNO La nostra tanto desiderata vacanza sembrava esser iniziata nel modo peggiore. Non tanto per la pioggia che ci accoglie, insomma se vai in vacanza in Scozia la pioggia la metti in conto, quanto per il drammatico colpo di scena all’aeroporto di Prestwick davanti ad un categorico impiegato della Hertz. I due poveri scemi, noi, non avevano letto bene le condizioni del noleggio effettuate su internet: la carta prepagata che era andata bene per pagare dall’Italia non andava bene come garanzia in Scozia. Niente. Niente auto. Ci siamo guardati senza capire bene cosa fare. Muti. Senza parole inglesi o italiane con cui poter chiudere la falla apertasi all’improvviso nel paradiso di vacanza che ci eravamo coccolati per settimane. Ancora scioccati abbiamo preso il treno per raggiungere Glasgow. Il biglietto l’abbiamo fatto sul treno e mostrando quello aereo abbiamo avuto uno sconto. In stazione ci siamo procurati la cartina della città con un cerchio deciso subito tracciato su George Square, la sede del Visit Scotland, per noi come vedrete la sede di un vero tesoro. Era tardo pomeriggio ma abbiamo fatto in tempo a lasciare il bagaglio nell’albergo che avevamo prenotato dall’Italia e che fortunatamente era vicino alla stazione, lì abbiamo fermato la camera per un'altra notte per avere il tempo di riorganizzarci e siamo volati fuori alla ricerca del centro informazioni. (Spesa camera e colazione 70 GBP).

Per Antonio il momento di massimo scoramento era stato in treno vedendo scorrere la costiera e rendendosi conto di come sarebbe stata sacrificata la nostra vacanza senza auto. Per me fu per le strade del centro quando mi trovai davanti un gabbiano che frugava dentro il petto di un piccione morto. Che orrore! Qui inizia la vera vacanza perché iniziano le belle notizie.

Ci dice una ragazza simpatica e disponibile, la regola in questo paese stupendo non solo per i paesaggi e i castelli ma anche per la sua gente, che tramite loro possiamo prenotare un’auto a costi contenuti e senza le garanzie pretese dalla Hertz. Prendiamo appuntamento per la mattina dopo e sollevati andiamo alla scoperta del centro con un altro spirito. Scopriamo un negozio della catena Tesco e organizziamo una cena succulenta a prezzi modici. Da tenere presente se si vuol risparmiare.

SECONDO GIORNO: Tutta la mattina è dedicata a Cloe la simpaticissima ragazza del Visit Scotland che ci fa avere un’auto dell’Arnold Clark per undici giorni al costo di nove e con assicurazione inclusa, ci trova un bed and breakfast sull’isola di Skie (cosa assolutamente non semplice in agosto in un isola molto ricercata) e vicino ad Edinburgo (cosa assolutamente non semplice in agosto a causa del festival). Ci vende due explorer pass che a 27 GBP l’uno ci permettono sette giorni di visite illimitate nei 75 siti del circuito Visit Scotland. Secondo i nostri calcoli abbiamo così risparmiato una cifra equivalente al doppio di quella spesa. Di questi pass esistono altre due versioni a 19 GBP per tre giorni e a 32 GBP per 10 giorni. Sono molto convenienti perché come abbiamo avuto presto modo di sapere il turismo culturale in Scozia è molto caro

  • 983 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social