Quattro giorni a Londra

Erano anni che volevamo visitare Londra e finalmente a Gennaio abbiamo cominciato a consultare internet per cercare di organizzare il viaggio. Abbiamo prenotato il volo con Easyjet spendendo all’incirca €. 360,00 per 4 persone (io, mia moglie Monica e i ...

  • di farewell
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Erano anni che volevamo visitare Londra e finalmente a Gennaio abbiamo cominciato a consultare internet per cercare di organizzare il viaggio.

Abbiamo prenotato il volo con Easyjet spendendo all’incirca €. 360,00 per 4 persone (io, mia moglie Monica e i miei figli Federico 15 anni e Davide 6) andata e ritorno.

Da casa poi abbiamo prenotato: - Avonmore Hotel, nel rione Kensington, a PGB 115,00 a notte con english breakfast compresa; - Viaggio in pulman da Gatwick a Londra-Victoria station, andata e ritorno, (puntualissimo e molto meno costoso del più pubblicizzato treno Gatwick express) - 2 Oyster card e 1 Traveller card per Federico (le Oyster non vengono rilasciate ai minorenni), da utilizzare con i mezzi (ricaricabili, convenienti e comodissime); - ingressi al Madame Tussaud.

Escluso l’albergo, prenotato direttamente al suo sito, abbiamo approfittato di “visitbritain.Com”, che offre pagine anche in italiano con varie notizie e la possibilità di prenotare anche le altre attrazioni che potessero interessare.

A due settimane dalla partenza poi si sono aggiunti al gruppo anche Stefania e Marco, che hanno trovato ancora posto sul nostro stesso volo e al nostro albergo.

Partenza da Malpensa alle 11,00 del 11 aprile. Arriviamo puntuali nonostante la partenza in ritardo da Milano e alle 12 (ora inglese) siamo finalmente a Londra-Gatwick. Dopo le procedure di sbarco e il recupero dei bagagli (tra l’altro incontriamo la squadra e i tifosi del Siviglia, tutti insieme senza problemi, giunti per la partita di Coppa Uefa dell’indomani contro il Tottenham), ci imbarchiamo sul pullman che ci porterà in poco più di un’ora alla Victoria Station. Arrivati, facciamo un piccolo spuntino a base di panini e tramezzini acquistati all’aeroporto e ci dirigiamo in metro al nostro albergo, dove, dopo aver espletato le usuali formalità, prendiamo possesso delle nostre piccole, ma carine camere all’ultimo piano.

Dopo di che siamo pronti per la prima esplorazione della grande Londra.

Già nelle vicinanze dell’albergo facciamo conoscenza dell’architettura prevalente nei rioni londinesi, case a schiera a due piani tutte uguali.

Ci dirigiamo così ai Kensington gardens dove mia moglie ha letto esserci la statua di Peter Pan.

Durante il tragitto ci concediamo una piccola merenda a base di dolcetti e di cappuccino “da passeggio”, molto in voga, abbiamo visto, a Londra. Si tratta in effetti di un cappuccino, molto buono e molto bollente, che viene servito in un grosso bicchiere di carta con il coperchio bucato da un lato per permetterne la consumazione. Costa anche abbastanza (circa 2,50 sterline), ma a questo dovremo in seguito fare l’abitudine.

Passeggiamo allora per i bellissimi giardini, sulla “flower walk” nei Kensington garden, dove ci imbattiamo, per la gioia di mio figlio Davide, in tantissimi scoiattolini. Arriviamo all’Albert Memorial, ci riposiamo e scattiamo qualche foto davanti al Royal Albert Hall e poi proseguiamo per Hyde Park attraversando e costeggiando tutto il “serpentine”, bellissimo laghetto ricco di cigni, anatre e pedalò. Il clima da mite si sta leggermente raffreddando, costringendoci ad indossare i nostri pullover, anche se per gli inglesi sembra estate piena: li vediamo anche verso sera indossare infradito, short e teeshirt.

Attraversiamo una piazza delimitata da un grande arco commemorativo del duca di Wellington e, dopo aver percorso la Costitution Hill nel Green Park, arriviamo a Buckingam Palace.

Ci rilassiamo e scattiamo le foto di rito. Decidiamo adesso di raggiungere Trafalgar Square, altra grande, famosa, bellissima piazza londinese. Percorriamo allora tutto il Mall, grande arteria reale che congiunge proprio le due piazze, fiancheggiando l’ennesimo parco verde, il S.James Park da dove si intravedono bellissimi scorci sul parlamento, sul Big Ben e sulla grande ruota panoramica

  • 5339 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social