LONDRA: capodanno 2006/2007

L'abbiamo atteso per tanto tempo.. E finalmente è arrivato..il 29/12/2006 e così io e le mie tre pazze amiche ci siamo dirette all'aeroporto di caselle (TO)..meta LONDRA...partenza da TORINO alle10.25 con la compagnia ryan air, (molto economica..solo 117 euro and/rit ...

  • di =ery=
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

L'abbiamo atteso per tanto tempo.. E finalmente è arrivato..Il 29/12/2006 e così io e le mie tre pazze amiche ci siamo dirette all'aeroporto di caselle (TO)..Meta LONDRA...Partenza da TORINO alle10.25 con la compagnia ryan air, (molto economica..Solo 117 euro and/rit ) e arrivo all'aeroporto di stansted alle 11.25..

Dopo essere passate al ricontrollo dei documenti e aver recuperato le nostre pesanti valige siamo andate all'ascensore.. Scese 2 piani più sotto abbiamo preso il treno "stansted express" che in 45 min e al costo di 20 sterline ci ha portato direttamente alla stazione della metropolitana di liverpool street nel centro di Londra.. Ah..Dimenticavo, il biglietto del treno l'abbiamo comprato direttamente sull'aereo..

Dalla stazione di liverpool street con la nostra travelcard settimanale (34 euro) comprata qua a Torino presso un agenzia di viaggio abbiamo preso la metropolitana per raggiungere il nostro ostello.. in pochi minuti arriviamo alla nostra fermata, scendiamo e finalmente respiriamo l’aria di Londra..

Ci ritroviamo subito alle prese con l’inglese, per le prime informazioni.. In quanto la strada dell’ostello è un po’nascosta, ma girando con la cartina in mano e chiedendo ad ogni incrocio indicazioni, finalmente troviamo la retta via... Purtroppo non ci hanno messe tutte nella stessa stanza, ci sono stati dei problemi e all’ultimo momento ci hanno spostato di ostello sistemandoci come potevano.. Ma fa niente, ci siamo adattate ben presto.. Abbiamo posato le valige e subito siamo uscite.. Londra è enorme e non c’è tempo da perdere.. La rete metropolitana è molto bene organizzata.. Ci sono cartine e indicazioni ovunque, perdersi è impossibile.. Ok.. Prima meta.. I grandi magazzini Harrods.. Grandissimi, lussuosissimi e anche carissimi.. Si dice che se cerchi una cosa e non la trovi da Harrods è perché non esiste.. Purtroppo il tempo a nostra disposizione era davvero poco e così ci siamo dovute accontentare di fare un giro solo nei reparti che ci interessavano di più, e dopo di corsa in ostello per la cena..

Il dopo cena...Un classico.. Hard Rock Cafè... Pub e negozio di souvenir... È stato un po’ una delusione, pensavo fosse molto più bello e accogliente.. Niente di speciale, direi un pub normalissimo come tanti altri. Li abbiamo incontrato solo italiani, siamo proprio ovunque!!!! Per tornare a casa abbiamo preso i bus notturni, passano 24 ore su 24, a casa di sicuro si torna, bisogna solo fare attenzione ai tipi un po’ strani che si possono incontrare..

2° GIORNO Colazione e poi di corsa al museo delle cere.. Un ora e mezza di coda per prendere i biglietti,(32 sterline museo + london eye)ma ne è valsa la pena. I personaggi di cera sono fatti veramente bene, sembrano verissimi.. Una parte del museo è dedicata all’orrore.. Niente persone di cera ma solo un bel po’ di spavento...Ma non racconto nulla, altrimenti rovinerei la sorpresa.. Poi si accede ad una specie di giostra-trenino, che mostra la storia dell’Inghilterra dalle origini fino ad oggi.. Tutto curato nei minimi particolari.. Bello, molto bello... Usciamo da la, entusiaste e affamatissime.. E andiamo a mangiare da pizza hut.. Si mangia discretamente bene a prezzi bassi.. Altra tappa, British Museum..È immenso.. Ma anche qui per la scarsità di tempo abbiamo fatto un giro veloce; la maestosa sala di lettura, gli egizi e la stele di rosetta.. Si fanno le 17.30 e il museo chiude, tutti fuori e si riparte per la prossima meta.. È gia tutto buio, ma noi ci mettiamo ugualmente in marcia alla ricerca della casa di Charles Dickens.. Dopo una lunga passeggiata con cartina alla mano e vento fra i capelli finalmente la troviamo.. Ovviamente chiusa, dato l’orario.. Facciamo qualche foto e ci promettiamo di ritornare di giorno, sapendo già che sicuramente non avremmo avuto il tempo di farlo.

  • 189 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social