Appunti su Londra

Ciao a tutti! Avendo una sorella che vive a Londra da 13 anni, il viaggio che io e ed Eugenio il mio fidanzato abbiamo effettuato in gennaio è stata l’ultimo di una lunga serie, quindi non vorrei dare consigli sugli ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti! Avendo una sorella che vive a Londra da 13 anni, il viaggio che io e ed Eugenio il mio fidanzato abbiamo effettuato in gennaio è stata l’ultimo di una lunga serie, quindi non vorrei dare consigli sugli itinerari classici, ma solamente dare qualche consiglio tecnico o indirizzi un (po’) meno noti.

Partenza! ..O meglio, arrivo. Cominciamo dai trasporti: per Londra ci sono tantissimi voli veramente convenienti salvo che poi il costo dei trasporti dall’aeroporto al centro è sempre uno shock per chi arriva! Nella mia personale esperienza degli aeroporti che servono la citta’ Stansted è in assoluto il più caro da questo punto di vista, mentre Luton è il più economico ma ci arrivano meno voli. Gatwick è nel mezzo. La distanza tempo/km dal centro è più o meno uguale per tutti e tre. Discorso a parte per Heathrow e City (molto più centrali ma nel primo non arrivano low cost, nel secondo iniziano adesso) Parlero di Gatwick.Evitate i bus per raggiungere il centro, potrebbe diventare un affare da alcune ore!!! Sui siti e in aereo pubblicizzano molto il “Gatwick Express” un servizio di treno navetta dall’aeroporto a Victoria Station. È una sòla! I treni che vanno a London Bridge, stazione altrettanto centrale, impiegano lo stesso tempo (se non qalche minuto meno) e costano 9 sterline per tratta invece che 14/15!!!! Inoltre non comprate subito andata/ritorno: sembra incredibile ma costa due sterline in più.

Trasporti urbani: se la vostra guida non è molto recente probabilmente vi suggerisce di fare un abbonamento “travelcard”; non è più cosi conveniente da quando esiste la “Oyster card” una tessera ricaricabile (tipo sim del telefonino) che vi scala i soldi a ogni corsa, e siccome è intelligente a seconda del numero di corse effettuate in un giorno vi scala i soldi in modo da essere sempre più conveniente della travel card (che esiste ancora ma destinata a sparire). Il bello è che non ha dei tagli fissi di ricarica: puoi metterci anche una sterlina per volta Alla fine della vacanza la riconsegnate e vi restituiscono la cauzione di tre sterline.

Consiglio: per quanto la metro di Londra con la sua storia e le sue innumerevoli linee sia affascinante...Alla fine è un buco sotto terra!! I bus rossi vanno veramente ovunque, passano con frequenze di pochi minuti e..Costano meno della metro (1 sterlina per tratta con la oyster, 2 se biglietto normale)..E dal secondo piano la vista è una figata.

Una mini lista di posti che mi piacciono molto: (molti dei quali scoperti grazie a mia sorella-guida per caso!) -passeggiata dal London eye al London bridge sulla sponda sud del fiume, ricca di viste sulla città (in particolare dal caffè al settimo piano della Tate Modern, museo imperdibile) -il quartiere di Marylebone dietro Covent Garden con stradine altrettanto suggestive ma non così affollate e un bellissimo fish and chips, fra i più antichi di Londra (è dei primi del novecento) “The golden Hind”.

Non aspettatevi un cartoccetto all’addiaccio: i fish & chips di oggi sono delle tavole calde molto carine e dove, sorpresa!, non servono alcolici ma ti porti tu in borsa ciò che preferisci bere (il che può anche essere molto conveniente) -il mercatino fricchettone di Spitalfields (fermata di Liverpool Street Station e da lì a piedi) -il Sir John Soane’s Museum, l’eccentrica quanto suggestiva residenza di un architetto dell’800 collezionista maniacale. Come molti musei a Londra è gratuito e in alcune serate è illuminato a lume di candela Considerazioni personali Come riflessione personale su un viaggio a Londra devo dire che non è la mia città preferita ma è innegabile il suo essere uno degli ombelichi del mondo, un luogo dove le cose accadono (nel bene e nel male) e sopratutto un posto che può farci capire dove stiamo andando. E già quest’ultimo aspetto la rende imperdibile

  • 652 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social