Scozia: quelli tra Higlands e realtà

Premessa: il viaggio e' stato tutto organizzato dall'italia, prenotazioni di b&b,noleggio auto e biglietti dei traghetti inclusi. E' una scelta. Puo' essere piu' o meno condivisibile e si porta dietro i suoi pro e contro. Vantaggi: non doversi ogni sera ...

  • di Ram
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Premessa: il viaggio e' stato tutto organizzato dall'italia, prenotazioni di b&b,noleggio auto e biglietti dei traghetti inclusi. E' una scelta. Puo' essere piu' o meno condivisibile e si porta dietro i suoi pro e contro. Vantaggi: non doversi ogni sera preoccupare di cercare dove dormire ( in alcuni luoghi puo' essere un po' piu' difficoltoso di altri ), poter decidere in anticipo quanto spedere ogni notte, il tempo e' prezioso, e la sera e' uno dei momenti migliori da sfruttare per ammirare tramonti o visitare senza la massa dei turisti in giro. Svantaggi: una minore liberta', non ci si puo' fermare a dormire dove e quando si vuole, ma bisogna rispettare le tappe previste .

Durata del viaggio: 11/08/2006 - 25/08/2006.

Costo voli : circa 260 euro a testa tutto compreso.

Costo traghetti : circa 38 euro per due persone + auto.

Costo noleggio auto : 292 euro ( National tramite Autoeurope ) compresa assicurazione di Autoeurope che copre eventuali addebiti sulla franchigia in caso di danni o incidenti. ( 262 euro senza assicurazione ) per 10 giorni di noleggio.

Giorno 1: Finalmente si parte, destinazione Glasgow Prestwick ( ovviamente via Ryanair ). Non proprio serenamente, visto che il giorno prima ( 10/08/2006 ) si era diffusa la notizia di uno sventato attentato su 10 aerei che sarebbero partiti dalla Gran Bretagna con destinazione USA. C'era molta confusione , decine di voli cancellati, e il rischio di non partire era altino. Parcheggiamo al Park to Fly, a 5 minuti dall'aereoporto ( comoda navetta che ci porta subito al terminal, e costo piu' che dimezzato rispetto al parcheggio dell’aereoporto ), e una volta entrati con gran sollievo vediamo il nostro volo con relativo orario di partenza confermato. In perfetto orario atterriamo a Prestwick, i bagagli x fortuna arrivano con noi, e cosi' ci accingiamo a superare il nostro primo scoglio, visto il nostro inglese non proprio eccellente: il noleggio auto. Breve coda ( a differenza della Hertz ) alla National, e senza grossi problemi entriamo in possesso delle chiavi di una nuovissima Opel Corsa 5 porte. Ci mangiamo velocemente qualcosa allo Starbucks dell'aereoporto e poi via in auto. Ci vuole un po' per prenderci la mano, e subito non e' molto semplice. Meglio andar piano e starsene buoni buoni a sinistra, nessuno dietro lampeggia o si lamenta, tutti molto civili. Ci dirigiamo verso la prima tappa, il loch lomond. Abbiamo prenotato un B&B in un villaggio anonimo a due passi dal lago, ad 1 ora abbondante da Prestwick, viaggiando su strade a due corsie. Ad attenderci c'e' il sig. Peter e gentile signora ( che intravediamo soltanto ). Sblatera qualche parola in italiano, e ci racconta che quest'anno e' stato nel nostro paese, a visitare alcune citta' del nord per festeggiare i 40 anni di matrimonio . Molto molto simpatico, ci accompagna alla nostra camera ( carina e pulita ), e ci illustra il menu' per la scelta della colazione di domani. Per noi e' un po' una novita', e tra le diverse cose proposte decidiamo per una colazione a meta' via tra la classica scozzese e quella continentale a cui siamo abituati. Siccome sono appena le otto, prendiamo l'auto e in pochi minuti ci rechiamo sulle rive del lago, giusto per dare un'occhiata. Arriviamo a Balmaha, un villaggio ad appena 3 km. Ci attendono 5/6 abitazioni, un pub molto carino, e alcune barche ormeggiate su un piccolo molo. Il sole e' gia' tramontato, e le nuvole stanno assumendo colori bellissimi, dal giallo al rosso intenso. Ne approfittiamo per scattare diverse foto, mentre 2 ragazzini scozzesi che si stanno immergendo fino alle ginocchia nel lago con appositi stivaloni, ci guardano incuriositi. Torniamo in camera, ci mangiamo gli altri panini che avevamo portato da casa e ci facciamo un ottimo the con le apposite macchinette che troveremo in tutti i b&b. Ce ne andiamo a letto veramente stanchi

  • 4134 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social