La mia Londra faidate

Siamo appena tornati da Londra, 5 giorni sono volati, avevo pianificato tutto da maggio allorché avevo deciso di acquistare tramite internet sia il viaggio aereo sia l’albergo. In questi 4 mesi mi ero documentato sulle esperienze fatte da turisti per ...

  • di fabio1990
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo appena tornati da Londra, 5 giorni sono volati, avevo pianificato tutto da maggio allorché avevo deciso di acquistare tramite internet sia il viaggio aereo sia l’albergo.

In questi 4 mesi mi ero documentato sulle esperienze fatte da turisti per caso e devo dire che avevo fatto un percorso di massima che però è andato spesso disatteso improvvisando, cartina alla mano. Anch’io come da unanime consiglio mi ero rivolto alla Ryanair, dapprima attraverso siti diversi che proponevano svariate compagnie, mi viene in mente volagratis.Com, ma una volta individuato il mio volo ho fatto un tentativo direttamente su ryanair.Com ed ho scoperto che lo stesso volo era ancora più conveniente.

La stessa cosa è avvenuta per l’albergo: la ricerca è partita da venere.Com ma poi ho prenotato con booking.Com che mi ha consentito di inoltrare immediatamente la domanda che mi stava a cuore cioè se un bambino di 10 anni era considerato come una persona adulta o se c’erano facilitazioni.

L’albergo Meridiana che proponeva una doppia con bagno a 55 sterline mi ha risposto in brevissimo tempo proponendomi un letto aggiunto nella camera ad un prezzo di ulteriori 10 sterline.

65 sterline mi è sembrato un buon prezzo e subito ho confermato la mia prenotazione che avevo fatto indicando il numero di carta di credito nel modulo di richiesta ; la realtà era anche meglio di quello che le fotografie dell’albergo mi facevano immaginare.

La camera era un po’ piccola per 3 persone, era corredata da televisore e bollitore per il te; c’era la moquette che gli inglesi mettono dappertutto, ma la pulizia era veramente fatta in maniera minuziosa e il bagno dotato di lavandino, doccia e wc risplendeva.

La posizione è ottima, a non più di 100 metri dalla fermata di ben 5 linee della metropolitana di King’s Cross ma in una piazza con piccolo parco recintato dove non ho mai visto una macchina circolare.

Qualche giorno prima della partenza mi ero rivolto direttamente all’ufficio informazioni dell’aeroporto di Pisa per sapere quali fossero le restrizioni nel bagaglio a mano che avevo sentito in maniera confusa dopo il tentativo di dirottamento sventato in un aeroporto di Londra.

L’ufficio disinformazioni mi aveva “tranquillizzato” svelandomi che le restrizioni vigevano solo nel caso di transito da Londra ma con destinazione Stati Uniti. Nonostante fossero affissi cartelli che avvertivano i passeggeri di non portare liquidi e fluidi a bordo per le destinazioni di USA UK e Israele.

Infatti pochi giorni dopo ci siamo recati all’aeroporto: e mentre il mio bagaglio a mano è stato perquisito e individuati i tubetti del dentifricio e della schiuma da barba sono stati “cestinati”, quello di mia moglie e di mio figlio hanno avuto un trattamento di perquisizione più soft e le varie creme, profumi e dentifrici hanno così avuto il permesso di volare.

Se ripenso a cosa abbiamo dovuto subire al ritorno al check-in mi viene da rivalutare l’operato degli operatori italiani: dopo aver fatto il check-in abbiamo appreso che le misure del bagaglio a mano erano sensibilmente inferiori a quelle ammesse in Italia e precisamente 45X35X16 in luogo di 50x40x20 e non ci è stato consentito di portare il bagaglio a bordo ma è stato destinato alla stiva; dopo aver fatto il chech-in ci siamo avviati verso il gate indicato ed abbiamo constatato che una fila lunghissima non ci avrebbe permesso di prendere l’aereo in tempo ed infatti abbiamo atteso 2 ore in coda finchè abbiamo visto che i controlli erano molto più intensi che in Italia

  • 3162 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social