Cara Cornovaglia Ventosa

Sono Laura, (laura-ti@libero.it) la biellese che l’anno scorso aveva visitato la “Spettacolare Scozia Selvaggia” (a proposito, grazie di cuore ai tanti viaggiatori che mi hanno contattata). Quest’anno, dopo l’estremo nord sono andata, con mio marito, alla scoperta dell’estremo sud inglese, ...

  • di specy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono Laura, (laura-ti@libero.It) la biellese che l’anno scorso aveva visitato la “Spettacolare Scozia Selvaggia” (a proposito, grazie di cuore ai tanti viaggiatori che mi hanno contattata). Quest’anno, dopo l’estremo nord sono andata, con mio marito, alla scoperta dell’estremo sud inglese, nella “Cara Cornovaglia Ventosa”.

Ho deciso di condividere la mia vacanza con i lettori di questo bel sito perché io stessa prima di decidere definitivamente dove andare, consulto la rubrica dei “viaggiatori per caso” che, secondo me, è stupenda, particolareggiata e utilissima.

Sono partita con mio marito il 7 agosto ‘06 sera da Bergamo con un’offertissima della Ryanair e sono tornata il 15 pomeriggio.

Ho vissuto il periodo delle “allerte” per il pericolo “bombe sull’aereo” e devo dire che erano più preoccupati i parenti e gli amici in Italia di noi che eravamo sul posto.

Vogliamo ringraziare Andrea e Carlo che, da casa, ci tenevano informati sull’evolversi della situazione anche perché noi capivamo poco dai telegiornali locali... Comincio il racconto del mio viaggio, ma devo premettere che abbiamo visitato oltre alla Cornovaglia anche il Devon e che ho scritto appunti quotidiani su di un notes per cercare di essere il più precisa possibile. Un amico ci ha dato delle mappe stradali molto utili tanto che non abbiamo dovuto comperare cartine stradali della zona e, se qualcuno desidera consultarle, mi può contattare e le invierò tramite posta elettronica.

Verissimo che in Inghilterra si paga tutto, ma proprio tutto e che i prezzi sono alle stelle ed è anche in questo senso che il titolo riporta “cara” Cornovaglia ...  I B&B non costano poi molto meno degli Hotels, a volte i prezzi si equivalgono. Se un B&B è occupato reca fuori, accanto all’insegna, la scritta: “no vacancies”. Si possono trovare B&B rivolgendosi ai punti di informazioni contrassegnati con la lettera “ i “ scritta in bianco e in corsivo su campo azzurro o marroncino; attenzione però: questi uffici chiudono alle 18, alcuni addirittura alle 17. Non ho mai prenotato B&B dall’Italia perché ci è difficile programmare un viaggio fin nei dettagli, non ci piace... amiamo l’avventura e preferiamo decidere sul posto quanto e quando fermarci in un luogo.

Non tento nemmeno di descrivere i panorami perché nessuna parola sarebbe appropriata per far capire ciò che si prova nell’ammirare così tanta meraviglia; si vedono sempre cielo, mare, scogli, baie, si sentono vento, onde e gabbiani, ma la bellezza sta nell’essere lì sul posto e saper far passare attraverso gli occhi, le orecchie, il naso, il gusto la pelle e il cuore le sensazioni che ti danno tutte queste cose in contemporanea. Non sono semplici panorami da descrivere, ma emozioni da vivere al momento.

Partiamo muniti di 4 guide: -a) Lonely Planet dell’Inghilterra -b) on the road : Gran Bretagna del Touring Club Italiano –c) Inghilterra del sud: guide d’Europa sempre del TCI -d) diari di viaggi di “turisti per caso” regolarmente stampati.

E di 2 cartine stradali: -dell’Europa -un insieme di mappe di cui ho parlato prima.

Noi siamo dei viaggiatori curiosi che non temono di percorrere molta strada per vedere ciò che interessa e ogni sera preparavamo l’itinerario per il giorno successivo, ma senza fissarci mete rigide così si poteva variare.

Per ogni giorno ho scritto le tappe del nostro viaggio e la distanza coperta. Ogni miglio corrisponde a circa 1.8 Km Lunedì 7 agosto: BERGAMO – STAMSTED ( 2 ore di viaggio) Partiamo col treno fino a Milano Centrale, poi con un comodo bus ( 18 € andata e ritorno per 2 persone) raggiungiamo Orio al Serio dopo un viaggio di circa un’ora. Alla sera tardi raggiungiamo Stamsted. Tramite internet avevamo prenotato un camera al Day Inn Hotel a Stamsted, a circa 3 Km dall’aeroporto e una Focus in offerta speciale dalla Hertz ( decisamente migliore dell’Avis, compagnia a cui ci eravamo appoggiati lo scorso anno)

  • 5154 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social