Lisbona mon amour

Breve soggiorno nella capitale portoghese alla scoperta dei quartieri

  • di Chicca610
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Una racconto di alcune delle tappe obbligate che hanno rapito il cuore nel nostro (breve) soggiorno portoghese.

Abbiamo alloggiato in un hotel poco fuori il centro, alla Residencia Nazareth in Av Aveario Augusto DE Anguilar 25 e per arrivare qui dall'aeroporto abbiamo preso il taxi che ci era costato 18 euro circa divisi per 4. L'hotel non è nulla di che, ma se non altro si spende poco e la colazione è abbondante, quindi puoi anche rubarti qualcosa per il pranzo ed era molto vicino alla metro sia per andare in aeroporto che per andare in centro.

Il quartiere che in assoluto ci è piaciuto di più è il Bairro Alto. Necessario per visitarlo: scarpe comode e macchina fotografica! È molto bello e ricorda un po’ Rovigno, con le sue stradine lastricate, i localini e gli atelier d’arte. Ci si può arrivare a piedi, ma è molto faticoso, per cui il modo migliore per visitarlo è utilizzare i tram (carreira) o le funicolari, che partono dalla parte bassa della città (Baixa). L'elevador da Gloria (funicolare attiva dal 1885) parte dalla Stazione del Rossio e porta al Miradouro de Sao Pedro de Alcantara. Non prendere l'elevador Santa Justa (ascensore)... costa 5 euro e si può salire allo stesso punto con una stradina secondaria!

Per quanto riguarda i tram, consiglio di prendere il carreira n° 28. Il costo del biglietto è di 2 euro, ma ne vale la pena. Necessario per godere di questa gita è sedersi vicino al finestrino e stare attenti a sporgersi! Il tram infatti passa in viuzze minuscole e spesso si incontra il tram che scende, quindi attenzione alla testa! Alla fine del viaggio ci si trova al Miradour, sparsi per la città ce ne sono molti, sono i punti da cui si vedono tutti i tetti della città e il Tago, che sembra il mare! (qui trovi un elenco di tutti i punti panoramici: www.lisbonlux.com/lisbon/miradouros.html). Segnalo Il Miradouro de Sao Pedro de Alcantara: una terrazza con vista sull'Alfama e sul Castello di Sao Jorge. Bellissima la mappa, fatta con azulejois (le tipiche piastrelle decorate a mano, bianche e blu) che serve ad individuare i luoghi di interesse visibili dal belvedere stesso.

Un'altra funicolare da utilizzare è l'Elevador da Bica, che vi porterà al Miradouro de Santa Catarina, da cui potrete ammirare il Tago e il Ponte 25 Aprile. Sempre nel quartiere Alfama, si trova la cattedrale del Sé, conosciuta anche come Chiesa di Santa Maria Maggiore, del 1147, costruita sopra una moschea! Bella all’esterno, all’interno nulla di che (fa fresco, però) eccezion fatta per un gigantesco organo. Anche il Castello di Sao Jorge sembrava molto bello, ma costava l’ingresso (8 euro!) per cui non ci siamo entrati, anche perché leggendo in giro, dicevano che al suo interno non era nulla di che. Consiglio poi di scendere costeggiando il fiume! A un certo punto incontrerete dei bizzarri sedili rotondi e colorati, e lì vicino dei buchi nel pavimento che sparano aria fortissima, a causa delle onde che si infrangono poco sotto! Molto bella e imponente è la gigantesca Praca do Commercio che dà sul Tago. Bello l’Arco da Vitoria e la statua di Vasco di Gama. Romantico il moletto a picco sul fiume. Da visitare assolutamente: Belem! Da Lisbona si prende il pullman 727 e in una mezz’ora si arriva a destinazione. Questo quartiere si trova tutto lungo il Tago. Mozzafiato il Padrao dos sescobrimentos, monolite di 52 m che rende omaggio agli scopritori portoghesi. Poco distante si trova la Torre De Belem, a picco sul Tago. Era un punto di difesa del Porto di Lisbona nel 1515. La pipì nei bagni pubblici lì vicini è a pagamento… 50 cent!

Una tappa a Pastes de Belem ma non in orario di pranzo e assaggerete le leccornie più buone del mondo, oltre che vedere una pasticceria tipica! Inoltre, da qui si può andare a Cascais, la prima località sull’oceano (40 min – 4 euro a/r) Noi siamo andati in bassa stagione, e ci è sembrata coloratissima e super malinconica… ma pioveva ed era inverno e a parte i surfisti scolpiti, non c’era un gran movimento… probabilmente in estate è molto più attiva! Ah, non mangiate al pub irlandese sul mare! Un consiglio spassionato che vi do per Lisbona: perdetevi nelle vie, entrate dappertutto, case, cortili, viette… è una meraviglia per gli occhi! E se un giorno avete tanto caldo... andate all'acquario!

  • 3230 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social