La felicità è a portata di trolley: ogni giorno è un (altro) viaggio

Nei viaggi si deve osare, portare con sé la voglia di cambiare. Un viaggio emozionale per vincere i dubbi e le incertezze che bloccano le donne davanti alla valigia aperta sul letto

 

Le misure di riferimento per una donna sono cambiate. Non più i canonici 90-60-90 di un tempo, ma 55x40x20, le dimensioni standard del bagaglio a mano.

Uno spazio ristretto in cui dobbiamo infilare quello che sentiamo di essere e quello che vorremmo essere nel viaggio che stiamo per iniziare. La vulcanica Marta Perego, autrice del libro “La felicità a portata di trolley”, ci mostra che quei tirannici 55x40x20 cm sono in realtà la misura perfetta per scegliere cosa portar via di noi stesse mentre raggiungiamo posti lontani o affrontiamo nuove sfide lavorative, e cosa invece dobbiamo avere il coraggio di lasciarci alle spalle. Un percorso scanzonato e ironico, ricco di aneddoti, spunti e riflessioni (ma anche di suggerimenti pratici), per imparare che far bene la valigia significa capire meglio chi siamo.

Significa mettere ordine nel caos del proprio armadio e della propria vita, e decidere qual è il lato di noi che vogliamo mostrare orgogliosamente al mondo. Un trolley non rappresenta semplicemente chi siamo, ma tutto quello che vogliamo conservare su noi stessi e cosa volgiamo lasciare a casa.

Parole chiave
, ,
  • 290 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social