LEO Africa - Volunteer project

Mare, Spiagge e Isole

Descrizione

LEO Africa è un progetto di volontariato che lavora per la Selati Game Reserve (Gravelotte, Sudafrica), una magnifica riserva naturale NON turistica di 33000 ettari che si trova vicino al Parco Kruger (Phalaborwa Gate). Gli unici "turisti" della riserva sono i volontari, e la cosa meravigliosa è che gli animali, non essendo disturbati, si comportano naturalmente! :-) LEO si occupa principalmente di monitorare gli animali (leoni in primis, leopardi, rinoceronti, elefanti, dotati di collare), e fare lavori nella riserva (esempio rimuovere piante che non appartengono all'habitat naturale, sicurezza, e tanto altro). Il progetto accoglie volontari, da un minimo di due settimane a un massimo di 3 mesi, e nel prezzo (a partire da R8000,circa 770,00 Euro per 2 settimane) sono compresi cibo e pernottamenti, due game drive (guide) al giorno e il trasferimento di martedi alla riserva. I volontari aiutano nel progetto attivamente, utilizzando le strumentazioni per cercare e "registrare" gli animali, i loro comportamenti e movimenti all'interno della riserva; tra le varie attività vengono anche organizzate delle "sleep out" - (si dorme all'aperto sotto le stelle nella riserva), si scalano i "koppies" (piccole montagne - panorami mozzafiato!), si cammina nel bush con il ranger e le guide e tanto altro.

E' un'esperienza merqavigliosa! Il sito di riferimento è www.Leoafrica.Org.


  Messenger
  •  
    Sono stata volontaria a LEO Africa da Novembre 2011 a Gennaio 2012 e sto per ritornare. E' un'esperienza meravigliosa, a contatto con la natura. Gli animali si comportano in maniera naturale (non come altre riserve prettamente turistiche dove gli animali "selvaggi" sono fin troppo abituati alla presenza dell'uomo, perdendo la loro originale "selvaggità". Il lavoro che si svolge è appagante. So dalle ultime news che hanno appena provveduto a cambiare il collare a un leopardo e sono stati introdotti nella riserva 5 nuovi leoni (attualmente sono 8). Le cose più entusiasmanti del progetto sono sicuramente la telemetria (cercare gli animali collarizzati - es. leoni - con una radio), analizzare i dati, scalare i Koppies, camminare nel bush e aiutare in tutto ciò che riguarda il funzionamento della riserva, che è una vera e propria "infinita macchia verde". Consiglio l'esperienza a chiunque voglia vivere l'Africa in maniera naturale e vera, e fare un'esperienza a un prezzo più che ragionevole per il bene della natura! :-) Io ritorno... Che fate venite anche voi?! :-) di , 22 Ago. 2012
  • Buongiorno a tutti, vorrei solo farvi notare un piccolo dettaglio! La recensione scritta dalla sottoscritta suschir non è altro che la recensione fatta dalla manager del progetto e fidanzata del direttore di Leo Africa e non da una volontaria. Le recensioni vere, purtroppo, sono altre. Senza togliere le numerose recensioni fatte dai parenti/famigliare della manager e le numerose recensione vere fatte dai volontari ma modificate come veniva comodo! Si tratta di un progetto scadente, senza nessuna organizzazione da parte dei due manager che trattano i volontari come degli schiavi. Ho avuto contatti con diverse persone che hanno lavorato a Leo africa, con moltissimi volontari poco soddisfatti. Le game drive sono semplici safari fotografici, non vi è ricerca come avveniva in passato. I volontari passano la maggior parte del loro tempo libero a cucinare, pulire la casa e lavare le macchine da safari. L'idea del progetto è grandiosa, ma dovrebbe essere presa in mano da dei veri manager che non sono interessati esclusivamente ai soldi e al gossip dietro le spalle! La verità purtroppo fa male! Buona giornata. di , 3 Ott. 2016
  •  
Indirizzo
LEO Africa - Volunteer project - Phalaborwa, Sudafrica
Durata consigliata della visita
Cinque e più giorni
Costo per persona
750 Euro
Dimensione
Medio

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »