Last minute 2010... Meteore, Lefkada, Parga

Un viaggio semplice, carico di meraviglia, per viaggiatori dell’ultimo minuto

  • di exequatur
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Partenza dal porto di Brindisi lunedì 30 agosto 2010 alle ore 19.30 con la compagnia Agoudimos cabina letto per quattro e passaggio macchina € 250,00 comprensivo di tasse. Prezzo ottimo, infatti al ritorno con la compagnia Endeavor pagheremo 450,00 €. Il traghetto non è molto buono, però viaggiando così non ci si accorge nemmeno del viaggio, perché non fai in tempo a salire sul traghetto, mangiare qualcosa, poi in cabina per una breve dormita e rigenerante doccia al mattino, e sei subito su terra greca fresco come una rosa. Arrivo a Igoumenitza alle ore 7.00 del giorno dopo, alle prime luci dell’alba. Decidiamo l’itinerario di viaggio praticamente dopo lo sbarco. Come prima tappa partiamo per le Meteore. Usciti dal porto imbocchiamo la strada per Ioannina. La strada è ottima a quattro corsie, in meno di un’ora ci troviamo nei pressi di Ioannina. Dopo un’altra mezz’ora di viaggio troviamo indicazione per Metsovo. Svoltiamo a Metzovo per visitarlo, visto che si raggiunge facilmente in 15 min. dall’autostrada. Metsovo è un bellissimo paese di montagna con alberi secolari di quercia e faggio. Ci fermiamo a fare colazione nella piazzetta centrale, in una pasticceria con dei dolci invitanti (Zaxaponateio). Baklava per tutti e cappuccino. Una botta di calorie! Dopo la pausa colazione ci dirigiamo alle Meteore. Prendiamo la strada che va sulle montagne del Pindo, anche se è raccomandabile scendere di nuovo sull’autostrada e svoltare in direzione Meteore-Trikala. La strada attraverso le montagne è naturalmente panoramica ma bisogna percorrerla a meno di 30 Km all’ora perché ci sono moltissimi cedimenti nell’asfalto non segnalati e per raggiungere le Meteore si impiega moltissimo tempo. Una segnaletica indica la presenza di orsi, che naturalmente non vediamo, ma sulla strada incontriamo un gregge custodito da due enormi cani che ci inseguono per un Km; hanno collari chiodati che ci fanno presupporre l’effettiva presenza di orsi. Pertanto questo percorso alternativo sulle montagne è sconsigliato vivamente a chi ha fretta e soprattutto ai motociclisti. Da Metzovo per raggiungere le Meteore dall’autostrada s’impiega meno di un’ora, invece attraversando il Pindo impieghiamo più di due ore. Raggiungiamo Meteore- Kalambaka alle 12.00 circa.

Meteore

Prima di raggiungere Kalambaka già si scorgono da lontano le Meteore, incredibili colonne di roccia calcarea che s’innalzano al cielo, come se fossero delle montagne scolpite da ciclopi. I due paesi Kalambaka e Kastraki si trovano ai piedi delle Meteore, praticamente sovrastati dalle stesse. Appena arrivati a Kalambaka ci dirigiamo verso Dellas Boutique Hotel e troviamo le stanze per 60€ a notte cd. L’hotel è splendido, nuovissimo e ottimamente arredato. Straconsigliato. Praticamente per raggiungerlo, appena giunti a Kalambaka bisogna svoltare a sx e lo si trova a sx all’uscita da Kalambaka direzione Kastraki. Dall’hotel c’è una bellissima vista sulle Meteore.

Nel pomeriggio cominciamo la visita nei monasteri che sono aperti fino alle ore 19.00. Praticamente usciti dall’hotel si va a sx verso Kastraki e dopo un paio di Km si trova la salita per i monasteri. Il primo monastero che si incontra è quello S. Nicolaus. E’ il più piccolo e per arrivarci bisogna fare una lunga scalinata a piedi. Dopo S. Nicolaus salendo in macchina si incontra un’enorme e suggestiva parete verticale sulla strada e in alto raggiungibile da ascensore e scale lo splendido monastero Roussanou. Dopo aver visitato Roussanou, salendo si trova un bivio: a dx si va verso il monastero Aghia Trinitàs, il più fotografato perché si trova su una colonna di roccia con una veduta sul paese e raggiungibile dopo lunga scarpinata e poi si trova il monastero S. Stefano, fra tutti il più semplice da raggiungere, invece svoltando a sx si raggiunge il monastero di Vaarlam e poi l’enorme, bellissima, imperdibile Grande Meteora. Anche se c’è da scarpinare per visitare questi monasteri, ne vale veramente la pena visitarli tutti, perchè sono luoghi di grande suggestione e misticismo, con incredibili panorami naturali. In serata riusciamo a visitare oltre a S

  • 23975 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social