Lefkada: l'isola dove il mare incontra la montagna

Vacanze sul versante greco del Mar Ionio, fra paesaggi verdeggianti, acque turchesi e montagne che si tuffano a picco nel mare

  • di Fearless
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Per la cena abbiamo deciso già da prima della vacanza che ci saremmo spostati nell'entroterra, dove notoriamente in Grecia si trovano i posti migliori. Dopo un'accurata selezione su TripAdvisor, abbiamo scelto Ta Lytrata, nel villaggio di Eglouvi, situato nel cuore dell'isola e conosciuto per la coltivazione delle lenticchie. La strada per raggiungere il posto è larga e agevole, anche se ti costringe a tornare a Lefkada città. Questo posto vanta di una media di 5 stelline su 5, e non possiamo che dar retta agli altri viaggiatori che l'hanno valutato: tutto squisito, dalla zuppa di lenticchie al capretto alle erbe. Qui abbiamo inoltre avuto modo di provare la frutta sciroppata tipica di Lefkada. Abbiamo notato come tutti gli altri clienti della trattoria fossero italiani - garanzia del fatto che si mangiasse davvero bene.

SABATO 22 LUGLIO

Anche questa volta restiamo in zona, però andando verso nord. In pochi minuti di auto raggiungiamo la spiaggia di Pefkoulia, che si trova sulla strada costiera principale. Anche qui c'è la sabbia grossa, ma il mare è molto più limpido. Notiamo subito come, purtroppo, sulla spiaggia ci siano molte alghe. Pefkoulia ha una parte attrezzata con bar e ombrelloni, ma oltre una formazione rocciosa superabile agevolmente a piedi inizia la bellissima spiaggia libera, con fine sabbia bianca e acque decisamente migliori. Evitate di spendere €6 per lettini e ombrellone, e accampatevi nella macchia mediterranea, dove profumati alberelli vi faranno ombra. Come prevedibile, specialmente nell'affollata parte attrezzata, nel primo pomeriggio molte alghette moleste sono comparse nelle acque vicino alla riva di questa spiaggia, rendendo il bagno meno piacevole. Per fare un bagno senza alghe, la per nulla affollata parte libera è nuovamente la soluzione. Insomma, hanno scelto la parte peggiore per mettere gli ombrelloni. Questa è una buona spiaggia per camminare e, tutto sommato, trovo che sia la più adatta per le famiglie.

Per la sera abbiamo scelto il ristorante che si trova nel minuscolo villaggio di Nikolis, nell'entroterra a sud di Agios Nikitas. Nonostante le buone recensioni, si è rivelato uno dei posti peggiori in cui abbiamo mangiato in Grecia: nessun rispetto per le norme igieniche, cibo unto e stantio e servizio lentissimo. Dire che era immondo sarebbe fargli un complimento. Ci abbiamo messo 2 giorni per digerire quello che ci hanno rifilato! Unica nota positiva: abbiamo visto due tassi e una volpe sulla strada per Nikolis - due incontri davvero suggestivi, ma se è nel vostro interesse mangiare bene, evitate questo luogo come la peste.

DOMENICA 23 LUGLIO

Ancora una volta scegliamo una spiaggia più a sud per la nostra giornata di mare. Oggi tocca a Kalamitsi, che si raggiunge dopo una lunga, stretta e tortuosa strada di tornanti. Ovviamente, essendo arrivati molto presto, abbiamo trovato liberi i posti più vicini alla spiaggia.

Kalamitsi è una lingua di sabbia grossolana lunga sì e no 20 metri dove ogni metro quadrato ha il suo ombrellone. Un luogo estremamente soffocante, per di più con un mare mosso e pieno di grandi massi che non permettono di fare il bagno agevolmente. Se però camminate per 10 minuti (sia via mare che via terra), arriverete a Megali Petra, una lunga spiaggia di sabbia bianca molto scenografica con qualche ombrellone e un barettino imboscato che vende tutto quello che vi potrebbe servire. Megali Petra è un luogo davvero suggestivo e immacolato: è poco affollata, ha delle bellissime acque perfettamente balneabili, e non presenta traccia di presenza umana - non una singola strada, non un singolo edificio visibile. Questa è stata di gran lunga la nostra preferita

  • 7344 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social