Alla ricerca di Babbo Natale

In viaggio da Tallinn a Rovaniemi

  • di LucaBene
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Da Tallinn a Rovaniemi in Febbraio

Una settimana in Febbraio nel nord Europa curiosi di vedere come si vive l'inverno a certe latitudini e con la speranza di vedere l'aurora boreale una volta giunti in Lapponia.

Si parte domenica mattina molto presto dall'aeroporto di Bologna con un volo KLM direzione Amsterdam da dove prendiamo un altro volo, questa volta Air Baltic, che ci porterà a Tallinn capitale dell'Estonia.

L'aeroporto è piccolo e in poco tempo ritiriamo i bagagli e ci ritroviamo nel piazzale degli arrivi, prendiamo un taxi e in una decina di minuti arriviamo nel centro di questa bella città racchiusa da mura medioevali. La temperatura è di -2° e verso sera scenderà ancora ma basterà vestirsi bene per non soffrire il freddo. Alloggiamo nell'hotel Merchant's, un bel Hotel nel cuore della capitale a pochi passi dalla piazza del municipio che si sviluppa su tre piani all'interno di un palazzo storico con una bella hall decorata da riproduzioni di famosi quadri fiamminghi, cantine ristrutturate per cene e colazioni e anche una bella area relax con sauna. Le camere sono nella norma ma con pavimenti riscaldati che in Estonia in inverno vuol dire tanto.

Sistemiamo i nostri bagagli ed usciamo a visitare questa città con il suo bel borgo medioevale, una città dove tutti parlano inglese. Piccola con i suoi 400.000 abitanti e facilmente visitabile a piedi. Il traffico limitato all'interno delle mura consente di passeggiare tra le tipiche vie acciottolate in tutta tranquillità. La piazza del municipio è il cuore del centro storico circondata da palazzi colorati e storici edifici come l'antica farmacia ancora funzionante e visitabile: Lungo le vie circostanti si trovano stupendi edifici come il famoso ristorante Olde Hansa e caratteristici vicoli dai colori caldi. Decidiamo di fare un pranzo-cena a metà pomeriggio in un bel ristorante con tradizionale arredamento in legno dove mangiamo una buona zuppa di legumi e salmone alla griglia con birra estone di ottima qualità. Gironzoliamo poi per il centro senza un vero itinerario, scattiamo foto un po ovunque tra vicoletti e piazzette con splendidi negozietti artigianali come il suggestivo vicolo Katariin Kaik. Arrivano folate di vento gelido e allora ci si ricorda che siamo in riva al Baltico, siamo anche stanchi e dopo avere scattato foto della piazza sotto le luci della sera facciamo un pò di spesa per avere con noi un minimo di viveri e torniamo in camera.

Lunedì

La colazione del Merchant's è ottima. Si va da un buffet ricco e anche atipico per noi, salmone, sardine e altri sapori molto forti e, in aggiunta, anche un menù alla carta con vasta scelta. Inizia a nevicare e tutto sommato la cosa non ci dispiace. Le strade e i palazzi imbiancati rendono a questa città medioevale un tocco fiabesco. Ci vestiamo per bene e ci incamminiamo lungo la Pikk, una delle vie principali, fino a raggiungere la porta che si affaccia sul baltico. Torniamo verso il centro costeggiando le alte mura intervallate da belle torri con i tetti rossi. Sotto la neve la città è ancora più silenziosa anche perché è lunedì mattina e molti negozi e locali sono ancora chiusi, come la casa delle teste nere della quale ammiriamo solo il portone. Camminiamo verso la parte nord del centro. Ai piedi della chiesa di San Nicola c'è una bella pista per pattinare sul ghiaccio, siamo tentati ma venendo da un recente infortunio sulla neve rinunciamo e proseguiamo verso la collina di Toompea che regala splendidi panorami sul centro storico: le mura, le torri e i tetti rossi della città. Sulla collina, oltre al castello sede del parlamento estone, domina la grande cattedrale russo-ortodossa dalle caratteristiche cupole a cipolla, poco amata dagli estoni ma molto frequentata dai tanti russi che ancora si trovano da queste parti. Per chi fosse interessato, a tal proposito c'è anche un bel museo dedicato alla vita in Estonia durante il dominio sovietico

  • 3719 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social