Lapponia: aurora boreale, freddo e relax

Una vacanza all'insegna della natura incontaminata

  • di Pilusoro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ci sono quelle mete che sono nei pensieri da tanto tempo, ma per qualche motivo, si pensa rimarranno sempre un sogno nel cassetto. Ed invece, ecco che riesco ad organizzare il viaggio per la LAPPONIA. Il sogno naturalmente è quello di poter vedere l’aurora boreale. Quindi incomincio a studiare un po’ la zona e cerco la destinazione, a mio parere, migliore. Per vedere l’aurora è meglio trovarsi sopra il 65° parallelo ed in base ai prezzi/ore di volo/scali, decido per Ivalo, nella Lapponia finlandese. Partiamo il 5.01.2016, con volo con Finnair (€500.- per persona) su Helsinki (scalo di 1 ora) e poi volo interno per la cittadina a 300km a nord dal circolo polare artico. Ad attenderci all’aeroporto, il proprietario dello Chalet che abbiamo prenotato allo Ukonjärven Holiday Village (4 notti € 440.-). Ci fermiamo al supermercato per far la spesa prima di arrivare al nostro Chalet, a circa 10 km a nord dal centro di Ivalo, in mezzo ad una foresta innevata, sulle sponde di un lago ghiacciato. La proprietaria ci prepara la cena e ci gustiamo purée e brasato di renna, entriamo quindi subito nel clima finlandese. Prendiamo possesso dello Chalet, con salottino e cucina attrezzata, camino, due camere con ciascuna due letti singoli, bagno con doccia e una sauna! A -25° ci vestiamo e usciamo. Dopo 5 minuti a piedi, ci troviamo sulle rive del lago ghiacciato e ammiriamo subito la fantastica aurora boreale. Sono circa le 22.00 e si mostra in tutto il suo splendore.

Mercoledì 6.01:

Anne di Easy Adventures, ci ha organizzato una corsa con i cani da slitta (€ 170.- per persona). Le temperature sono polari, a ben -37°C (la giornata più fredda di tutto l’inverno) ma la giornata è limpida. Ci vestono di tutto punto per cercare di alleviare il freddo gelido e poi usciamo per 20 km, “guidando” 5 bellissimi e vivacissimi cani su una slitta. Un’esperienza magnifica grazie ai cani che sprizzano gioia da tutti i pori, eccitati dalla corsa. Alla fine, ci rintaniamo in una Kota (tenda) per mangiare una calda zuppa di salmone. Rientriamo allo Chalet e per riscaldarci ci chiudiamo in sauna e accendiamo il camino. Prepariamo una cenetta e alle 22.00 usciamo nuovamente e siamo fortunati…vediamo nuovamente l’aurora.

Giovedì 7.01

Dato che le temperature sono ancora molto basse, -32°C, spostiamo l’idea di andare in motoslitta al giorno dopo. Quindi, andiamo a piedi alla fermata del bus (a ca 1.5km) che ci porterà ad Inari (ca 30 minuti in bus, €7.- per persona). Scendiamo davanti all’Hotelli Inari e dopo una passeggiata di 15 minuti al freddo e al gelo entriamo al Museo Siida (€ 10.- per persona). Iniziamo la visita con un filmato di immagini dell’aurora e della natura Lappone. Saliamo poi al secondo piano dove troviamo due esposizioni relative alla vita dei Sami e alla flore e alla fauna nei diversi mesi dell’anno della Lapponia. Dopo la visita entriamo in un bar al calduccio, si fa per dire, e ci divoriamo nachos ed un hamburger di carne di renna. Un giretto nei negozi di souvenirs e poi ci vengono a prendere per ritornare allo Chalet. La serata si è annuvolata quindi questa sera niente aurora.

Venerdì 8.01

Ci svegliamo che sta nevicando, durante la notte ne è venuta giù quasi 15 cm. Con Anne organizziamo una gita in motoslitta (€ 170.- per persona). Ci accompagna fino ad Ivalo e poi prendiamo il bus (ca 30 minuti, € 7.- per persona) per Saariselka dove in agenzia ci vestono di tutto punto e partiamo. Guidare una motoslitta in mezzo alla foresta è divertentissimo! Il tour dura 4 ore

  • 13137 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social