Due TPC e mezzo, in giro per la Finlandia

Fly and Drive da Helisinki a Rovaniemi tra laghi, fiumi, renne e parco giochi alla ricerca di Babbo Natale... con bimba al seguito

  • di silvia.andrea
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2+1bambino
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo tornati da poco da questo viaggio, sognato e programmato a lungo, cambiando e ricambiando l’itinerario anche in itinere ed ora vorremmo condividere la nostra bellissima esperienza.

Viaggiando con una bambina di 3 anni, abbiamo preferito farci assistere dalla nostra agenzia fidata per quanto riguarda biglietti aerei, macchina a noleggio e assicurazione medica (non si sa mai). Come volo abbiamo scelto andata Venezia-Helsinki e ritorno Rovaniemi-Venezia, con scalo ad Helsinki. Purtroppo, gli operativi dei voli ci hanno consentito solo 10 giorni di vacanza.

Per quanto riguarda le tappe, abbiamo generalmente programmato non più di due ore di macchina al giorno e concentrarle nel dopo pranzo, così da permettere a nostra figlia il consueto riposino pomeridiano. Per i pernottamenti ci siamo totalmente affidati a booking.com, prediligendo quelli a cancellazione gratuita.

30/06

VCE-HEL Purtroppo i voli diretti per Helsinki, quest’anno, sono tutti tardi e scegliamo il meno peggio, volo Norwegian Airline che atterra a Vantaa alle 20:30. Siamo un po’ stanchi perché la mattina abbiamo fatto la festa di fine anno all’asilo, poi pranzo a casa e via all’aeroporto Marco Polo. Dormiamo quindi al Best Western Airport Hotel Pilotti, un tranquillo hotel a 5 min di navetta (gratuita) dall’aeroporto. Vista la tarda ora ceniamo nel loro piccolo ristorante, piatti veloci ma buoni ed economici.

01/07

Riprendiamo la navetta, torniamo in aeroporto e prendiamo la macchina a noleggio alla Hertz. Prima sosta e passeggiata nella bella cittadina di Porvoo. Pranziamo in centro storico, molto piccolo ma carino, presso il ristorante Zum Beispiel che serve ottimi lounas (pranzi) a prezzi buoni e con un servizio molto veloce. Nel pomeriggio purtroppo il tempo peggiora e arriviamo a Lappeenranta con la pioggia che purtroppo non ci permette di sfruttare al meglio le attività del lago Saimaa. Ci sistemiamo nei mini chalet presso l’Hutinemi Camping che sono molto carini, in mezzo al bosco, con gli scoiattoli che corrono su e giù. Apprezziamo il fatto che siano riscaldati, non apprezziamo invece i bagni, un po’ vecchi e freddi e le lenzuola a noleggio 6,50€ per dei pezzi di carta…terribili... Ma per mia figlia, avevo portato da casa tutto e noi, per una notte, possiamo anche adattarci. Ceniamo al bar del campeggio delle ottime polpette di carne e patate (meno di 30€ per due piatti abbondanti).

02/07

Piove ancora sfortunatamente e quindi ci mettiamo in marcia per Savonlinna. Non abbiamo quindi visitato nulla di Lappeenranta e ci spiace un pochino. Vorremmo fermarci ad Imatra ma il tempo è tanto brutto che ci induce ad una sosta per strada in una grande area di servizio. Facciamo merenda e con enorme piacere troviamo all’interno una bella area giochi con scivoli e libri da colorare. Basta ciò per rendere una mattina difficile, una bella giornata! Ripartiamo sempre precorrendo la strada 6, superando i cartelli che indicano l’uscita per San Pietroburgo, ma dopo poco ci stufiamo di questa specie di tangenziale anonima con camion e traffico (sempre comunque poco rispetto ai nostri standard) e imbocchiamo la 62 verso Ruokolahti la cui chiesa, sulle sponde del lago, è molto carina. Magicamente spunta il sole e così approfittiamo di fare un bel pic nic sul lago. Ci rimettiamo in marcia e poco dopo deviamo per una strada ancora più secondaria, la 438, che ci regala bellissimi panorami sul lago, una sosta al parco giochi e un passaggio (gratuito)su di una chiatta-traghetto. Forse abbiamo allungato un po’ il percorso ma ne è sicuramente valsa la pena. Arriviamo a Savonlinna e prendiamo possesso del nostro appartamentino per due notti. Siamo al Raita House, un simpatico gruppo di casettine fuori dalla città, ma vicino alla spiaggia e a ridosso del bosco. Sia all’esterno che all’interno delle abitazioni ci sono moltissimi giochi per bambini, addirittura delle biciclette. L’unica cosa un po’ negativa per me è stata la pulizia, un po’ troppo superficiale (gatti della polvere sotto al letto) ma siamo sopravvissuti ugualmente. Al pomeriggio passeggiamo per Savonlinna vecchia, ci perdiamo in un parco giochi sulla sponda del lago e successivamente arriviamo fino al castello Olavinlinna troppo tardi per visitarlo. Pazienza. Alla sera ceniamo a casa

  • 5631 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social