Alla scoperta di Laos e Cambogia

Tour organizzato tra laghi, fiumi, villaggi e templi

  • di h47
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Il 22 gennaio 2016 partiamo per un lungo periodo di vacanza con 4 amici ; voliamo con Emirates da Roma via Dubai e Bangkok per Luang Prabang.

A Bangkok fila chilometrica per controllo passaporti, poi ritiro bagagli, nuovamente controllo passaporti e bagagli e poi check-in per il volo Lao. Partiamo un po' in ritardo in un aereo molto più piccolo che non è nemmeno pieno.....il volo è regolare ed atterriamo finalmente a LUANG PRABANG.

Scendiamo dall'aereo e subito sentiamo una piacevole temperatura calda.

Qui dobbiamo fare il visto di entrata che è abbastanza veloce tranne che per me e Marco....infatti a me fanno la procedura due volte.....forse hanno sbagliato qualcosa.

Sak, la guida, ci aspetta con il cartello e ci accompagna con il pulmino all'albergo.

Il La Vangbua non è bello come sembrava su internet ma ha la piscina e, mentre Marco si riposa, io vado a smaltire la stanchezza con un bagnetto.

Passa un nuvolone, scendono quattro gocce ma la temperatura è estiva.

In sandali e maglietta andiamo a fare un giro a piedi: prima diamo un’occhiata al monastero che si trova proprio dietro al nostro hotel e poi andiamo in centro città, attraversiamo il ponte di bambù e troviamo subito il night market dove curiosiamo tra le bancarelle.

Andiamo a cena di ritorno in albergo, nel ristorante che ci ha raccomandato Sak e proviamo una fonduta/barbeque locale che ci soddisfa molto.

Andiamo a letto presto perché siamo abbastanza cotti e vorremmo anche vedere i monaci domani mattina presto. Durante tutta la notte abbiamo come accompagnamento le litanie e, come se non bastasse, inizia a piovere.

24 gennaio 2016

Marco si alza presto per andare a filmare i monaci ma non si vede nessuno, forse per il tempo brutto; lo raggiungo abbastanza presto e alla fine facciamo colazione.

Piove e la temperatura si é abbassata notevolmente; ci vestiamo pesanti ma non troppo perché Sak dice che arriva il sole... le ultime parole famose...

La visita comincia al mercato locale all’aperto con grandi esposizioni di frutta, verdura, pesce, granchi, crostacei vari, larve ed insetti.

Visitiamo poi il Wat Xiengthong, a detta di Sak il migliore del Laos.

Vari sono gli edifici del Wat : uno ha la facciata dorata e nel suo interno le decorazioni sono veramente belle, colorate e ben conservate.

Saltiamo l'altro tempio previsto ma non insistiamo a causa del freddo.

Imbarcati sul Mekong, provvisti di coperte ed impermeabili, andiamo alle grotte di Pak Ou, praticamente un santuario pieno zeppo di statue di Buddha di diverse misure e materiali; ci sono molti fedeli……peccato che i turisti siano un po’ troppo rumorosi; di seguito è la volta delle cascate di Khuang Si che perdono molto della loro attrattiva a causa del tempo; il nostro progetto era di rinfrescarci sotto le cascate ma la stagione proprio non lo permette. Pranziamo di fronte alla cascata e sarebbe stato un bel picnic con un tempo migliore.

Torniamo all'albergo; ci facciamo prenotare per la cena da Sak nel ristorante di ieri e ci rifugiamo in camera.......perché piove e fa sempre più freddo.

Per la cena ci rimettiamo i panni invernali ma il freddo è davvero tanto!!!

Fortunatamente la fondue di carne e verdure, il bambù fritto e la fondue di cioccolata innaffiate da un po' di birra ci fanno passare una serata in allegria.

25 gennaio 2016

Ci alziamo ancora molto presto per andare a filmare i monaci buddhisti che fanno il giro di questua per procurarsi il cibo; questa volta andiamo nel centro di Luang Prabang, oltre il ponticello di bambù e li vediamo e filmiamo; i turisti sono molti ma sono tanti anche i fedeli che offrono qualcosa. Quando torniamo in albergo per la prima colazione incontriamo anche i monaci che rientrano nel monastero vicino e in questa strada veramente ci sono solo fedeli

  • 19978 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social