Laos e Thailandia

Un bellissimo viaggio attraversando il Laos (Vientiane e Luang Prabang) fino alla Thailandia (Bangkok e Hua Hin)

  • di zeluiu82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Finalmente il mio viaggio di laurea! Partiamo venerdi 6 aprile da Roma Fiumicino con volo Aeroflot (650,00 €), scalo a Mosca di 2 ore e ripartiamo per Bangkok. Arriviamo il mattino seguente alle 8.30. Bangkok è una fornace! Aprile è il mese più caldo e più umido. Prendiamo un trenino che collega l'aeroporto al centro città e in mezz'ora siamo a destinazione. L'hotel si trova a 5 minuti a piedi dalla fermata Phaya Thai (zona Patpong). L'hotel è carino, pulito, silenzioso e in posizione strategica! Facciamo un giro per Bangkok piena di taxi fuxsia e tuc tuc che corrono all'impazzata! Siamo stanchi e decidiamo di andare a visitare il famoso Snake center dove è possibile vedere tantissime specie di serpenti, tra cui le più pericolose. Assistiamo ad un simpatico show (in thai e inglese) e soddisfatti andiamo a pranzare. Ci prepariamo per vivere la notte. Alle 19 la città inizia a prendere vita, montano le bancarelle, i locali si riempiono e le luci fanno da padrone. Ha inizio l'inferno!! Gente ovunque, caos totale, musica dappertutto. Un divertimento assoluto!

Domenica 8 aprile: Volo Bangkok - Udon Thani e transfer a Vientiane

Voliamo con la mitica compagnia Air Asia e in 1 ora siamo a Udon Thani, non ci fermiamo a vedere la città, poichè siamo diretti alla frontiera con in Laos. Da Udon Thani proseguiamo in autobus fino a Nong Khai (61 km,40 min), centro thailandese di frontiera collegato a Vientiane dal famoso Ponte dell'Amicizia. Facciamo il visto (50dollari) e in mezz'ora siamo in Laos! Con un tuk tuk arriviamo al nostro hotel, anche questo pulito e in un'ottima posizione. Facciamo un giro per la città e già vediamo la differenza con la Thailandia. Il Laos è molto più povero, ma estremamente ordinato e pulito. I Laotiani non sono abituati a vedere i turisti, così ci sorridono e ci salutano sempre!Bellissimi! Andiamo a mangiare qualche cosa e continuiamo a girare fino ad arrivare alle rive del fiume Mekong e passeggiare per il mercatino serale pieno di oggetti tipici laotiani e cibo fumante.

Lunedì 9 aprile: Vientiane

Seguiamo un itinerario a piedi consigliato dalla guida: lao National Culture Hall, il Museo Nazionale del Laos, visitiamo i tempi: Wat in Paeng, con bellissimi rilievi in stucco e Wat Ong Teu Mahawihan, dove all'interno è custodito il Buddha di bronzo del XVI secolo, infine visitiamo l'ultimo tempio: il Wat Mixai. Ci dirigiamo poi al Patuxai da dove si gode di una bellissima vista della città intera. Mozzafiato! Infine torniamo indietro passando per il That Dam, uno stupa di importanza storica e davvero molto bello. Fa un caldo terribile, ci sono quasi 40°, cosi decidiamo di andarci a rinfrescare in hotel..ma prima ci facciamo tentare da un centro massaggi carino e pulito. Per me oil massage, per il mio compagno scrub massage...una meraviglia a solo 6€ l'uno!

Martedì 10 aprile : Transfer a Luang Prabang

Prendiamo un bus che parte dalla stazione centrale di Vientiane alle 9 e arriva a Luang Prabang 12 ore dopo... e tutto questo per percorrere solo 384 km... è stato un viaggio troppo lungo e pericoloso (dato che si attraversano le montagne passando a pochi centimetri dai dirupi... al ritorno di comune accordo scegliamo di tornare con l'aereo, 1 ora e passa la paura!). Arriviamo a Luang Prabang la sera, siamo stanchi e affamati. Troviamo un carinissimo ostello pulito economico e anche questo posizionato perfettamente. Ceniamo e facciamo giusto una passeggiata in questa bellissima città tutta da scoprire

Annunci Google
  • 6689 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social