Lanzarote, viaggio su un’isola fantastica

Natura selvaggia, mare e sole... da rimanere estasiati

  • di Viaggiatorifaidate
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Scegliamo come nostra destinazione, questa meravigliosa isola delle Canarie, dove la natura fa sentire e provare sulla pelle e negli occhi tutta la propria forza, la durezza e la bellezza! Un’isola ricca di contrasti e di colori, dove l’uomo non ha adattato la natura alle proprie esigenze, bensì si è adattato ed ha imparato a conviverci, esaltarla e proteggerla.

Una meta per viaggiatori che cercano il contatto con la natura selvaggia e con luoghi autentici. Un’isola per certi versi lontana dal turismo di massa o meglio non assoggettata ad esso e dove ci cerca di educare al turismo responsabile su tutto il territorio, nel rispetto della cultura e della natura del luogo.

Ovviamente, non mancano località turistiche sviluppatesi in parte o esclusivamente per accogliere il turista, come Puerto del Carmen (che nasce come borgo di pescatori) o Costa Teguise (creata appositamente per ospitare il turista nelle svariate strutture ricettive). Qui è possibile trovare ogni genere di comfort e soddisfare ogni tipo di necessità, e sono anche due ottimi punti di partenza per scoprire l’isola, trovandosi praticamente al centro della costa orientale…abbastanza protetta dagli Alisei!

Già, gli Alisei. Alla scoperta di quest’isola, negli spostamenti sopratutto lungo la costa e se siete amanti del mare in tutte le sue forme come noi, non potrete non tenerne conto.

Soffiano da S-SE generalmente, per effetto dell’anti-ciclone delle Azzorre, con venti caldi. Talvolta ruotano da N-NE portando un pò di aria fresca. Quindi considerando gli Alisei prevalenti , le località balneari di Punta Papagayo (Playas de Papagayo) e la costa SE fino ad Arrecife, oppure la costa NO da Caleta de Famara fino alla Salina del Rio sono quasi sempre risparmiati da un po’ di nuvolosità fugace che talvolta può presentarsi.

La costa NE da Orzola, passando per le fantastiche calette di Punta Prieta fino a Punta Mujeres ed Arrieta sono di rado vistate da un pò di nuvole..ma sempre velocemente.

Le temperature in questo periodo oscillano tra i 20°C della sera e i tra i 25-28° C in pieno giorno, sempre con scarsa umidità. In mare le temperature sono diverse, parliamo sempre di 18-19°C, per effetto della corrente fredda delle Canarie che da Nord scende lungo le coste dell’isola… tutto l’anno !

Quindi se amate le immersioni (come me, in apnea) e siete freddolosi…una muta fa al caso vostro, mentre per un bel bagno se ne può fare a meno (non per la mia compagna…che aveva freddo…nonostante la muta J).

Sempre se siete amanti del mare considerate che essendoci quasi sempre vento, il forte sole a questa latitudine viene di fatto mitigato, ma non per questo non vi ustionereste senza un’adeguata protezione ! E sempre in virtù del vento, portate con voi sempre una felpa leggera o una maglia con zip lunga di cotone ed una sciarpa leggera (per i più delicati J)…perché se dovessero farsi vedere un po’ di nuvole, passereste dall’arrostire ad avere quasi freddo.

Non è un caso se in ogni spiaggia o caletta troverete sempre dei muretti a secco circolari di pietra lavica, per ripararsi dal vento ed all’interno dei quali prendere comodamente il sole… sono praticamente le uniche opere dell’uomo esistenti sulle spiagge… niente strutture balneari di nessun tipo ne ristori… solo natura incontrastata.

I nostri bagagli, solo a mano contenevano prevalentemente abbigliamento estivo da mare, senza però disdegnare qualcosa di più caldo per la sera o per perturbazioni improvvise

  • 40857 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social