Relax a Lampedusa

Una breve fuga d'amore in questo selvaggio e stupefacente lembo di terra nel Mediterraneo

  • di Lillys_
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Da qualche anno io e il mio compagno abbiamo deciso di conoscere meglio la nostra Sicilia e le sue isole, scegliendola come meta per delle brevi vacanze estive. Quest'anno è toccato a Lampedusa e anche stavolta ci abbiamo lasciato un pezzo di cuore.

PRIMO GIORNO

Il nostro viaggio comincia il 18 luglio da Palermo. Prendiamo la compagnia Mistral Air, che non avevo mai sentito nominare prima che iniziassi a cercare i collegamenti per Lampedusa e che scopro appartenere al gruppo Poste Italiane. L'aereo è piccolino, da 90 posti, ma per poco meno di un'ora va più che bene. Ci hanno offerto anche una bevanda e delle caramelle che oggi, in tempi di low cost che fanno pagare anche l'aria che respiri, sembra quasi insolito! Arriviamo intorno a mezzogiorno a Lampedusa e la vista dall'alto ce la presenta in un modo che non mi aspettavo: una specie di tavolone così piatto da sembrare quasi finto con scogliere sul lato nord interamente a picco sul mare! L'aereo passa sopra l'isola e ci fa uno spoiler del mare cristallino dell'isola dei conigli!

Ad attenderci all'aeroporto vi è il servizio navetta incluso nel noleggio dello scooter di Edonoleggio (molto gentili e disponibili!) che si trova proprio di fronte la nostra casa vacanze, nella zona del porto vecchio e alle spalle della strada principale. L'appartamento che abbiamo affittato ha la zona giorno purtroppo un po' angusta, ma ha frigo, aria condizionata e balcone, che erano le cose per noi indispensabili insieme alla location, considerato anche il costo contenuto a cui ci è stato proposto.

Il tempo di indossare il costume e si parte alla volta della costa est! Fra le spiagge che avevo segnato come imperdibili vi era Cala Calandra, che i locali chiamano Mare Morto perché l'acqua è sempre calma. Imbocchiamo la strada in direzione Cala Creta e seguiamo le indicazioni che ci portano fino al Mar Morto, che si trova nello stesso golfetto di Cala Creta. Queste due cale sono rocciose e con un mare turchese e piattissimo con vari pesci che ti sfiorano in tutta tranquillità. Il primo bagno è rigenerante e anche se veniamo da Palermo avvertiamo subito che il sole picchia! Decidiamo di non strafare e di non superare le due ore di esposizione per il primo giorno. Risalendo intravediamo il faro di Capo Grecale e decidiamo di andare a dare un'occhiata. Siamo praticamente all'inizio della scogliera a picco sul mare del versante nord che avevamo intravisto dall'aereo e la vista è mozzafiato: il mare blu sotto di noi provoca un misto di vertigini e maestosità. Con queste sensazioni uniche facciamo rientro. Passiamo prima dal supermercato e con pochi euro compriamo affettati, frutta, acqua e bevande: i beni di prima necessità qui non costano tanto quanto nelle altre isole. Ci fermiamo anche al panificio a prendere pane e focacce e facciamo uno spuntino che visto l'orario è ormai quasi una cena. Ci riposiamo un po' e ci prepariamo per una passeggiata.

La sera la gente si ritrova per lo più lungo la strada principale, la via Roma, che non ha nulla di caratteristico a livello architettonico (un po' come tutto il centro abitato) rispetto ad esempio allo stile eoliano che rende inconfondibile Salina, Stromboli e co. Ma la strada è piena di vita, con negozietti che vendono prodotti tipici dalle spugne naturali ai capperi e con tanti bar e ristoranti da avere l'imbarazzo della scelta. Essendo ancora un po' sazi dai panini, optiamo per un gelato e ci sediamo al Bar Isola delle Rose, dove assaggio il gelato al pistacchio più buono della storia e anche la granita al limone non è niente male! Si va a dormire: domani ci aspetta l'isola dei conigli

  • 2315 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social