Laccadive, paradiso selvaggio

Immerse in un mare verde smeraldo, sono il luogo più esotico e incontaminato del mondo

  • di Luna Lecci
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Laccadive – Bangaram (Lakshadweep, Agatti, Bangaram, Thinnakara e Cochin o Kochi)

Data di partenza: 02/09/2017

Data di rientro: 11/09/2017

Range di spesa sostenuto: € 2.600 a persona

Numero di viaggiatori: 2

Le isole Laccadive? Il luogo più esotico e incontaminato del mondo! Immerse in un mare verde smeraldo, soprattutto Bangaram è un angolo di Paradiso selvaggio nel quale la tecnologia non è volutamente arrivata nell'unico spartano resort dove l'accoglienza è garantita dal personale locale attento a ogni particolare con i pochissimi ospiti come se ci si trovasse in un hotel e ristorante pluristellato.

Pacchetto onnicomprensivo acquistato on line dal tour operator Islands Guru www.islandsguru.it

Da pagare a parte $ 50 per il visto

Un'idea del costo dei Voli A/R:

€ 900, Etihad Airways: Roma - Kochi via Abu Dhabi / € 150, Air India: Kochi – Agatti

Un'idea del costo degli Hotel

2 notti a Kochi presso l’Atlas Airport Hotel € 60

7 notti al Bangaram Island Resort (v. su www.booking.com; contattare direttamente la struttura non conviene né economicamente, né per tutti i permessi richiesti; consiglio di prenotarlo tramite operatori specializzati)

Trasferimenti

Navetta hotel e pulmino privato da e per aeroporti e porto

Barca per tragitto Agatti – Bangaram – Agatti

Escursioni

A Kochi: Fort Cochin con Volvo bus di linea e tuc tuc con ragazzo locale

A Bangaram: Isole di Thinnakara, di Parali 1 e 2 con ragazzi del Resort

PREMESSA

Grande bisogno di relax, bagni in mare cristallino ricco di flora e fauna, spiaggia bianca, dorata, rosata, costeggiata da palme, distante dalla frenetica civiltà, lontano dalla tecnologia moderna, fuori dal mondo civile, una fuga dallo stress metropolitano, solo suoni naturali, cibi freschi, vestiario minimo, indispensabile, calore umano, solitudine… Avevo voglia di vivere una settimana in un luogo di pace, da sogno, in cui il tempo si ferma. L'isola di Bangaram, una delle più piccole delle Laccadive, sembra (e a posteriori confermo essere) il mio caso.

PIANIFICAZIONE

Sul web comincio a smanettare per organizzare il viaggio e mi rendo conto che è determinante scegliere un operatore più che competente per l'assistenza nell’avere i vari permessi e visitare quelle isole accessibili agli stranieri. Un modulo in particolare, l’application form da compilare e restituire firmato, autorizza, se non ci sono problemi, entro 72 ore, la desiderata entrata. Spetterà a me provvedere al visto (e-visa) che consiglio di richiedere on-line https://indianvisaonline.gov.in/evisa/Registration facendo queste premesse: leggere bene ciò che occorre prima di mettersi alla compilazione del lungo e in lingua inglese form e fare attenzione che si sia sui campi della e-visa. In particolare avere a portata di mano il passaporto (serviranno dati se si è già stati in India o in altri paesi), aver la possibilità di allegare una fototessera in jpg e la prima pagina del passaporto in pdf (formati minimi e massimi stabiliti), essere preparati a rispondere a “curiose” domande (religione, grado di istruzione, se adottati o meno, referenze a casa e in India, occupazione, in quale azienda e indirizzo, città in cui si andrà, se già visitato il continente, quando e prenotando con chi, cognome e nazionalità dei genitori…)

  • 4685 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Ughetto.64
    , 15/10/2017 18:16
    Grazie luna per averci mostrato questa parte Yi paradiso

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social