Koh Lipe: un piccolo paradiso nel Mare delle Andamane

Vacanze all’insegna del relax in una delle isole più belle della Thailandia

  • di Devis&Claudia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Ingenuamente, pensiamo di aver esaurito le nostre cartucce di stupore, ma ci sbagliamo alla grande.

Per il giorno seguente prenotiamo la visita alle isole che si trovano nella parte più a ovest dell'arcipelago. Con 650 bath a testa (circa 20 euro) e pranzo incluso, ci portano con una long tail alle isole di Koh Hin Sorn, Koh Lugoi, Koh Dong, Koh Pung, Koh Bulu; Koh Hin Ngam e Jabang. Purtroppo gli aggettivi ed i superlativi che conosciamo non sono sufficienti per descrivere il paesaggio che ci troviamo davanti: non abbiamo mai visto la barriera corallina così da vicino e a pochi metri da spiagge bianchissime: stelle marine azzurre e blu, pesci pagliaccio che entrano ed escono da anemoni rosa, pesci gialli a strisce nere, altri metà bianchi e metà neri, altri azzurri e rossi, ricci, spugne dalle forme e colori diverse e 1000 altre specie di creature marine per noi sconosciute. Nell'acqua sembra di essere dentro un documentario di superquark e fuori dall'acqua in una di quelle cartoline che generalmente pensi siano state esageratamente ritoccate: incredibile constatare che posti così esistono veramente. L'isola è bella da vivere anche di sera: sul lungomare si susseguono bar arredati semplicemente di candele, stuoie e grandi cuscini nei quali rilassarsi al ritmo di Bob Marley, e ristorantini che espongono il pesce freschissimo a disposizione dei turisti di passaggio. Dalla spiaggia si accede, poi a Walking street, una via lunga circa 500 metri che porta da un lato all'altro dell'isola. Anche qui si susseguono bar, ristoranti, negozietti di vestiti e souvenir, bancarelle di street food, centri massaggio, agenzie per tour e trasferimenti e persino un cinema all'aperto: non manca proprio nulla. Dieci giorni sono sufficienti per visitare l'arcipelago di Adang, ma tra le escursioni in long tail, i riposini sulla spiaggia, le gite in kayak, le passeggiate in walking street, gli aperitivi e le cene sulla spiaggia, il tempo passa troppo velocemente e senza accorgercene dobbiamo ritornare a Bangkok. Avendo solo un giorno a disposizione utilizziamo il nostro tempo per visitare altri due luoghi mai visti prima: il Wat Saket, meglio conosciuto come The Golden Mountain e il parco Lumphini. Il Wat Saket è un tempio buddista situato sulla vetta di una collina di Bangkok. Non è molto frequentato dai turisti, ma, a nostro avviso, conserva la sua autenticità spirituale. Percorrendo la scalinata panoramica che porta fino in cima si rimane affascinati dai giardini costruiti dai monaci lungo il percorso e si viene catturati dal tintinnio delle campane thailandesi dalle forme più diverse: i buddisti credono che il loro tintinnio faccia allontanare le forze del male ed avvicinare quelle del bene. Questa montagna dorata, poi, non è affascinante solo dal punto di vista spirituale, ma anche da quello paesaggistico: salendo fino in cima, infatti, si può godere della vista della città a 360 gradi e, oltre a comprendere la vastità di Bangkok, si riescono a vedere le sue molteplici facce. Anche il Parco Lumphini ci lascia piacevolmente colpiti: viene considerato il polmone di Bangkok. Si tratta di un parco di circa 60 ettari molto frequentato dai Tailandesi per fare sport e scampagnate in famiglia. Al suo interno ci sono due laghi artificiali e percorsi pedonali di circa 2.5 km. Ospita numerose specie di uccelli ma è molto conosciuto soprattutto per i famosi varani che lo abitano. Questi grandi lucertoloni gironzolano indisturbati per le acque e le stradine del parco: dicono che non sono cattivi come i draghi di Komodo, ma noi preferiamo guardarli da lontano per evitare brutte sorprese

  • 25404 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social