Natale e capodanno in kenya

E' la vigilia di natale, arrivo all'aereoporto di mombasa in tarda serata, ad aspettarmi c'era la mia dolcissima metà, Nico l'uomo keniano che mi ha rubato il cuore dal 1993. Finalmente a terra, mi guardo intorno ma lui non lo ...

  • di carlak
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

E' la vigilia di natale, arrivo all'aereoporto di mombasa in tarda serata, ad aspettarmi c'era la mia dolcissima metà, Nico l'uomo keniano che mi ha rubato il cuore dal 1993. Finalmente a terra, mi guardo intorno ma lui non lo vedo, dopo pochi minuti mi sento abbracciare da dietro, il mio cuore comincia ad andare a mille, si era proprio lui, l'amore mio, gli sono saltata addosso, effetto koala, lui mi stirngeva così forte che per poco mi rompeva qualche costola, ma dopo intensi abbracci e baci, ci avventuriamo verso il nostro nido d'amore, a Ukunda.Arrivati a casa, una bella doccia e poi...., lascio che sia la vostra immaginazione a continuare.Il giorno seguente, è Natale,decidiamo di andare un pò al mare e poi a pranzo in un ristorantino molto grazioso, l'African Pot, un pranzo favoloso a base di mbuzi e chips, birra ghiacciata e poi ancora mare e sole.Dopo esserci arrostiti bene bene, andiamo a casa.Giunge la sera e iniziamo i preparativi per la sera di Natale, così decidemmmo di andare di cenare fuori e poi fare una bella passeggiata lungo la spiaggia, tutto bellissimo, sembrava quasi di essere in una favola....Passano i giorni e ci ritroviamo all'ultimo dell'anno, preparativi per la grande serata. Decidemmo di andare a cena al ristorante e poi a ballare allo Shakatac, non ricordo se si scrive così, però il locale era veramente caarino, li abbiamo conosciuto una coppia di turisti, due pazzi scatenati, si sono ubriacati e hanno cominciato a ballare come scemi al centro della pista di ballo, io e Nico ci guardiamo, e ci buttiamo nella mischia, un vero bordello! Mi si avvicina un ragazzo e comincia a ballare troppo vicino, Nico all'inizio fa finta di niente, poi si butta nella pista e si mette tra me e il ragazzo, un attacco di gelosia lo spinge a baciarmi e si aprono le danze con una ballata arrapante, a effetto incrociato, intorno a noi si forma una cerchia di persone mi sembrava di girare il film di grease, una meraviglia! Insomma quell'inizio 2005, si è aperto all'insegna dell'euforia.

Dopo ore e ore di sfrenato ballo, si fannno le 4:00 di mattina, stanchi morti, prendiamo un taxi e andiamo a casa.Che bello tornare a casa, doccia, ancora birra e poi......Tantissime coccole! Un inizio del nuovo anno FAVOLOSO! Il mio Nico è favoloso e unico per me, e spero che le tante donne che si innamorano come me di una ragazzo keniano, possano trovare un amore vero, profondo e sincero come il nostro, ve lo auguro di cuore.

Questa mia storia scritta in maniera molto sintetica, vuole aprire una finestra sul mondo e gridare: basta col razzismo, basta con la violenza fisica e psichica, guradiamo avanti, c'è un mondo pieno di colori, stà solo a noi mantenerli sempre brillanti.

Tornerò in Kenya il 23 dicembre 2005, farò di tutto per tornare ancora una volta carica di vitalità, perchè è questo quello che mi trasmette la gente di lì, la gioia di VIVERE! Jambo! Carla

  • 3706 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social