In Kenya tra mare e safari

Dalle bellissime spiagge di Malindi e Watamu, al safari dal Kilimangiaro sino all'infinito Tsavo per poi ritornare a nuotare sulla costa keniota

  • di Lucacrem
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Giovedì 17 dicembre, Venerdì 18 dicembre: MALPENSA, CAIRO, ENTEBBE, NAIROBI, MALINDI

Beh, se è vero che un’esperienza indimenticabile di viaggio parte da un lungo viaggio, allora le premesse per la nostra vacanza si preannunciano fantastiche! Per una vacanza di diciassette giorni in 5 persone abbiamo scelto di trovare una soluzione di voli che ci permettesse di viaggiare senza stop la notte e non atterrare alle 2 di mattina a Mombasa, ecco quindi che la scelta è caduta su EgyptAir da Milano direzione Il Cairo, eravamo pochi europei in mezzo a una popolazione di egiziani che rientravano a casa, non poteva certo mancare sui video dell’aereo la preghiera dell’Imam in arabo prima del volo… in quel momento ci siamo sentiti al sicuro!

Dopo un’ora e mezza di velocissimo stop al Cairo, partenza per Nairobi (scopriamo che c’è uno scalo tecnico di 25 minuti a Entebbe capitale dell’Uganda, paese di guerre civili…) peccato che quello stop si è poi rivelato di 90 minuti, unico lato positivo ripartire con il lago Vittoria a lato pista di decollo, una visione maestosa.

Atterrati a Nairobi, con il ritardo accumulato avevamo solo 20 minuti prima della connessione per Malindi e quindi abbiamo scelto di non rischiare e non ritirare le valigie (da bravi viaggiatori previdenti avevamo 5 zaini ognuno con un cambio abbigliamento per vestiti.

Fortunatamente il disagio è durato fino a sera con l’arrivo del secondo volo da Nairobi su cui c’erano tutte le nostre valigie. Da quel momento appaiono le ciabatte: inizia ufficialmente la vacanza!

Prima azione da fare dopo aver calzato le ciabatte, tuffo nelle piscine più grandi di Malindi, 1200 mq di acqua salata e tiepida, una pacchia.

Ma le sorprese non sono certo finite, il tempo di contrattare l’onorario giornaliero con il cuoco (in Kenya si tratta sempre tutto, è nel loro DNA) e con 11 euro al giorno abbiamo una persona che fa le spese, cucina per 9 persone, sprepara e lava i piatti.

La prima giornata Africana termina con un bagno serale e poi tutti ci rendiamo conto che già a 24 ore dalla nostra partenza ci sembra di essere in vacanza da alcuni giorni, dalla sensazione di relax che proviamo… ottimo segno!

Sabato 19 dicembre: MALINDI, PARCO MARINO

La mattina del primo giorno completo, siamo andati a conoscere Brunella, la proprietaria dell’agenzia con cui dall’Italia abbiamo organizzato il Safari, con l’occasione della Jeep che è venuta a prenderci abbiamo cambiato euro in KSH e abbiamo iniziato a scoprire alcuni vini sudafricani (consigliatissimo il VERSUS bianco crispy and spiced).

Rientrati alla Villa i ragazzi hanno per la prima volta conosciuto bambini locali, una decina di piccoli pastorelli con grandi occhi e sorrisi sereni a cui abbiamo regalato dei peluches portati dall’Italia, che spettacolo la loro gioia!

Quanto sarebbe bello che i nostri figli potessero apprezzare la gioia delle piccole cose senza dare tutto per scontato.

Nel pomeriggio ci approcciamo per la prima volta al parco marino di Malindi a pochi passi dalla nostra Villa dove con la bassa marea tutti i locali si recano nei giorni di vacanza e dove vediamo bambini festanti e bambine vestite con il burka fare il bagno giocosi nella bassa marea.

Domenica 20 dicembre: MALINDI

20-12-2002 – 20-12-2015 COMPLEANNO di Camilla e Federico, 13 anni, che bel regalo l’Africa

  • 33736 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social