L'aria magica dell'Arcipelago di Lamu

Non esistono parole per descrivere ciò che ho provato alla vista dell' Isola di Ndau al largo dell'Arcipelago di Lamu..... E'una domenica come tante a Watamu, dove vivo con mio marito, alzati presto la mattina, metto la caffettiera sul fuoco ...

  • di Kivuli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Non esistono parole per descrivere ciò che ho provato alla vista dell' Isola di Ndau al largo dell'Arcipelago di Lamu...

E'una domenica come tante a Watamu, dove vivo con mio marito, alzati presto la mattina, metto la caffettiera sul fuoco e mentre sistemiamo la camera e le nostre cose per andare in spiaggia, aspettiamo che il profumo di caffè ci avvolga completamente...

Inzuppiamo qualche biscotto nel caffèlatte per poi tornare a prepararci per il mare...Il periodo purtroppo non è dei migliori qui a Watamu...Le elezioni presidenziali del dicembre 2007 hanno cambiato tante cose soprattutto per una località turistica come Watamu...

Oramai non lavoriamo da un mese, i turisti sono pochissimi, per cui non ci resta che goderci un po' anche noi questo paradiso...

Mentre ci rechiamo in spiaggia un pensiero mi balena in testa e dico spontanemente a mio marito : “Perchè non andiamo a trovare i tuoi genitori per qualche giorno???”...Lui sbalordito mi guarda e vedo i suoi occhi illuminarsi di gioia...Mi dice : “ Davvero te la senti???”...

Ci ho pensato un po' sinceramente, ma la mia conclusione è stata :Sì!!! Tempo 10 min e lui era già sul matatu (mezzo pubblico locale che con pochi scellini ti porta ovunque!!!) verso Malindi per andare a prenotare 2 posti sul pullman che ci avrebbe portato l'indomani a Lamu.

Ci sono tante compagnie, tutte abbastanza affidabili, ovvio che bisogna sapere che su questi pullman ci viaggiano gli africani con tutto quello che è possibile trasportare, e noi scegliamo quella dove c'è posto l'indomani...Con 1000ksh (10€ circa) totali possiamo raggiungere Mokowe e da lì Lamu...

Contento come un bambino torna a casa e decidiamo di preparare il nostro piccolo bagaglio che ci accompagnerà per quei giorni tanto attesi...

Siamo sposati da un anno e ancora non abbiamo avuto la possibilità di andare a trovare i suoi ...Conosco già suo padre...Ma non la madre...Che trepidante mi aspettava insieme a tutta la gente di Ndau...

Lunedì è arrivato...

Avevo già fatto quel viaggio verso Lamu più di una volta, ma quel giorno lì non lo dimenticherò mai...Ogni istante mi veniva da pensare come sarebbe stato l'incontro e soprattutto come sarebbe stato l'impatto con quella realtà sentita solo raccontare da mio marito, della sua infanzia...Della sua adolescenza...

Continuo a guardare fuori dal finestrino reggendomi per le gran buche , non riesco a riposare...Cerco sempre di vedere passare quel ricordo di quella strada già percorsa...Un baobab...Una palma...Un villaggio...Il fiume...La gente...I bambini che salutano al nostro passaggio...I posti di blocchi con polizziotti che si alternano a salire e scendere...Insomma un'insieme di cose che fa di questo tragitto una esperienza unica con in più il fatto che stai condividendo una giornata con la gente del posto...

Le chiacchiere che a fatica comprendo volteggiano nel “corridoio” di quel pullman un po' scassato, le risate dei ragazzi che si raccontano, i commenti di questa guerra annunciata, poi fortunatamente conclusa, dove ognuno diceva la sua con rispetto, le urla di bambini che stanchi di stare seduti passano da un passeggero all'altro per veder di trovare un gioco diverso...

Che viaggio!!! Dopo quasi 4 ore eccoci arrivare all'imbarco per Lamu, Mokowe...

Qui comincia l'assalto!!!...Non perchè eravamo turisti, ma perchè lì funziona così...Quando arrivano questi pullman carichi di persone che si devono recare a Lamu i padroni delle barche cercano di attirare a loro più gente possibile per la traversata...E anche noi dobbiamo stare al “gioco”..

  • 5063 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social