Kenya: è stato bellissimo

Premetto che quello in Kenya è un viaggio che ho sempre sognato, poichè l'Africa mi ha sempre attratta in maniera irresistibile, ma un po' per il costo e un po' per il tempo, sono stata costretta a rimandare fino a ...

  • di acacia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Premetto che quello in Kenya è un viaggio che ho sempre sognato, poichè l'Africa mi ha sempre attratta in maniera irresistibile, ma un po' per il costo e un po' per il tempo, sono stata costretta a rimandare fino a quest'anno: per la meta del viaggio di nozze non ci sono stati dubbi. La spesa è stata consistente, perchè la cosa che ci interessava più di tutte era il safari, ma poi come dire di no alla seconda settimana spaparanzati al sole mentre l'Italia era sotto neve? Il viaggio è iniziato maluccio, l'aereo alle 3 di notte è un piccolo dramma, e all'aeroporto di Mombasa (dopo aver pagato 50 euro a testa di tassa d’ingresso) siamo stati più di due ore sotto il sole (da mezzogiorno alle due!!!) ad aspettare una coppia che si era persa...Comunque, dopo il primo imprevisto, siamo partiti su una camionetta scassatissima (il gruppo era formato da 3, una più fatiscente dell’altra!), direzione Tsavo.

La strada è ... Una buca unica con un po’ di asfalto qua e là, il nostro autista era alquanto...”impavido”...Ma comunque l’abbiamo presa bene, e ci abbiamo scherzato sopra tutto il tempo (nel minibus eravamo io e mio marito, più una simpaticissima coppia di Prato con il figlio di 27 anni).

Il primo pomeriggio di safari è saltato per via del ritardo all’aeroporto, ma arrivare nel lodge che ci aspettava all’interno del parco è stato molto emozionante...Decine di casette, ognuna sopraelevata tipo palafitta, il tramonto africano che dura un attimo...Prima tappa, Taita Hills Lodge: positivissima...Anche se la bellezza dei lodge si sarebbe poi rivelata crescente...!!! Il secondo giorno, sveglia all’alba: il fuso orario è contenuto, appena due ore, ma dopo aver passato la notte precedente in aereo la sveglia alle 6 meno un quarto (per noi le 4 meno un quarto!) è veramente pesante! Comunque, animati dallo spirito della vacanza, e dopo aver osservato un babbuino alle prese con i rifiuti dell’albergo (il primo impatto con ogni animale è quello che mi ha colpito...Ma che strano, dopo un paio di giorni, considerare “normale” la loro presenza!), siamo partiti alla volta del tanto sospirato safari!!! Oggi, dopo 6 mesi dall’esperienza, le immagini si accavallano e non è facile stilare un percorso, se non quello delle sensazioni: bellissime, coinvolgenti, emozionanti... Gli elefanti alle prese con la “colazione”, ed accanto a loro lo sfacelo di decine di alberi... I dik dik e gli impala, perfettamente mimetizzati nell’ambiente...Le gazzelle, ferme immobili ad osservare il leone, e la loro corsa disperata quando il “re” ha deciso che era ora di pranzo...Le zebre, bellissime nel loro contrasto di bianco e nero sull’indescrivibile terra rossa keniota... il caldo afoso della pianura e lì, davanti a noi, la neve sul Kilimangiaro in una delle rare giornate in cui è visibile la vetta...Gli alberi, il gigantesco, maestoso baobab e l’aggraziata acacia, con decine e decine di nidi alle estremità ed altrettante decine di karibu appollaiati sopra... L’elegante giraffa e l’inaspettata corsa dello struzzo, seguito dai numerosi “struzzini”...La terra rossa, sottile come cipria, che si infila in ogni piega della pelle e va via solo strofinandola...

Vivida è l’immagine del villaggio Masai, aiutata anche dalle copiose fotografie, ed indimenticabile la vista dell’interno di una capanna...Microscopica, con una rete per letto e delle finestrelle di 20 cm x 20 e l’aria irrespirabile... Come è irreale, dopo una visita del genere, arrivare in un altro lussuosissimo lodge (Amboseli Serena Lodge), con veranda affacciata su una pozza meta di elefanti e zebre, che vengono ad abbeverarsi mentre noi ceniamo..

  • 303 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social