Il mal d'Africa esiste davvero

Sembrava impossibile, eppure il mal d'Africa c'è e si sente sempre più forte. E per quello non c'è profilassi o rimedio valido. Io e mio marito siamo partiti per il nostro viaggio di nozze, destinazione Malindi, il 12 luglio. Arriviamo ...

  • di Lory
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Sembrava impossibile, eppure il mal d'Africa c'è e si sente sempre più forte. E per quello non c'è profilassi o rimedio valido.

Io e mio marito siamo partiti per il nostro viaggio di nozze, destinazione Malindi, il 12 luglio. Arriviamo a Mombasa e già si respira l'Africa, per chi come noi è abituato al caos di un aeroporto come quello di Malpensa. Siamo un pò spaesati, stanchi, ma incredibilemente curiosi. Dopo quasi 3 ore di pulmino su strada rosso fuoco, in mezzo ai villaggi, alle capanne e ai bambini che vanno a scuola, si arriva a Malindi.

Eravamo il primo gruppo di turisti ad aprire il villaggio e la stagione, dopo il periodo delle pioggie. Fattore positivo e negativo allo stesso tempo.

Dopo il primo meeting di informazione generale con il Tour Operator presente in villaggio, ci dirigiamo verso la spiaggia...E qui subiamo da subito l'assalto dei beach-boys. Purtroppo essendo il primo gruppo di turisti, capirete benissimo quanto fossero insistenti. Sapevo molte cose su di loro, ma come si suol dire "la realtà superava la fantasia". Talmente insistenti che per noi la prima settimana è stata davvero dura riuscire a entrare in mare, senza averne intorno come minimo una quindicina. Molti superavano la soglia dell'educazione e della sopportazione, nonostante l’infinita pazienza di tutti noi. Erano troppi e troppo insistenti. Questo solo con gli italiani, perchè ovviamente sono visti come i benestanti che elargiscono somme ingenti di denaro. Forse siamo noi italiani ad avere creato questa situazione. Siamo noi, dal cuore grande, a provocare l’assalto. Chiedere insistentemente denaro o cercare di venderti di tutto - droga inclusa - di certo non è la soluzione ai loro problemi, ma non sta a me giudicare. Ma non ho visto nesssuno di loro - come leggevo da alcuni racconti su questo sito bellissimo - sorridere o fare una chiacchierata per il gusto di farlo, ma solo perchè alla fine c'era la richiesta esplicita di un compenso. Non prendiamoci in giro.

La situazione era insostenibile e hanno iniziato a calmarsi, solo dopo la prima settimana, quando con uno di loro abbiamo accettato di fare il Safari Blu ( incantevole) e la gita all'Isola dell'amore a Watamu.

O forse più probabilmente, perchè nel frattampo si sono aperti altri resort e nuovi turisti.

Comunque a parte questi episodi di poco conto, il resto del soggiorno è stato fantastico.

Qui ne riassumo alcuni punti: VILLAGGIO TURISTICO: molto grande, pulito e disposto come un villaggio masai. Animazione simpatica e non insistente.

SAFARI: La nostra visione della vacanza si è rafforzata di emozioni dopo aver fatto il Safari allo Tsavo East! Incredibile con i suoi colori, i paesaggi e gli ANIMALI.

Com'è pazzesco avere la fortuna di avvistare leoni, gazzelle, elefanti, giraffe, ippopotami! Eravamo come dei bambini estasiati da tutto quello che ci circondava! Non conto più le foto che ho fatto. Noi abbiamo fatto 2 giorni di safari e una notte, incluso il walking safari, cioè la passeggiata di circa 2 ore sulle rive del fiume Galdana, scortata da 3 rangers armati.

Vale davvero la pena fare il safari e a noi la passeggiata è piaciuta davvero tanto. Sei li, che cammini su un fiume con ippopotami e coccodrilli a pochi metri, sotto lo sguardo vigile dei rangers che ti spiegano tutto. Splendido! La notte abbiamo pernottato al campo tendato Galdessa , sulle rive appunto del fiume Galdana.

Qui, al buio più totale, abbiamo vissuto il fascino di essere “davvero” nella Savana, senza recinzione, con gli animali a pochi passi, con i babbuini incuriositi che si avvicinavano alla nostra tenda! Senza parole! Il cielo era talmente vicino, che le stelle parevano ci schiacciassero tanto erano grandi e luminose! Non dimenticheremo mai quel cielo, indescrivibile

  • 743 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social