Fascino e suggestioni della costa turca

Luglio 2007 Turchia Estate 2007 si cambia: si resta sull’Egeo ma dopo tanta Grecia andiamo a conoscere li turchi e ci facciamo anche una settimana di caicco. La voglia di libertà caratterizza i ns viaggi e quindi ci teniamo una ...

  • di Andrea 65
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Luglio 2007 Turchia Estate 2007 si cambia: si resta sull’Egeo ma dopo tanta Grecia andiamo a conoscere li turchi e ci facciamo anche una settimana di caicco. La voglia di libertà caratterizza i ns viaggi e quindi ci teniamo una settimana “free” limitandoci alla prenotazione del volo e della crociera la prima settimana mentre per la seconda prenotiamo l’auto per girare liberamente la costa.

Partiamo il sette luglio da Malpensa con la Turkish Airlines destinazione Dalaman con scalo Instambul: volo preso su www.Travelprice.Com a 480,00 € a testa con partenza comoda ma rientro in piena notte...

Riusciamo ad organizzare la crociera in questo modo: la mia ragazza dopo aver contattato varie compagnie ed agenzie raccomandate da Lonely Placet e Routard trova attenzione e professionalità con la Yesil Marmaris inc. (www.Yesilmarmaris.Com) ed in particolare con il sig. Sedat (cell +905335747404) che si dimostrerà davvero efficiente e capace: dall’inglese davvero fluente Sedat ci ha organizzato una crociera davvero indimenticabile.

Concordiamo un prezzo davvero competitivo: 350,00 € a testa per la crociera comprensiva di vitto e alloggio, + 90,00 € di “transfer” per il recupero in piena notte all’aeroporto di Dalaman (lontano 90 km dal porto di Marmaris). Considerate che il prezzo della medesima crociera offerta da Turbanitalia (principale tour operator dall’Italia) è quasi il doppio (600,00 €)!!! Il caicco (o goletta) che ci ospita è la barca più bella della flotta della eser yachting: si chiama lyra e la potete vedere sul sito della compagnia marittima (www.Eser-yachting.Com); anche questa compagnia offre crociere direttamente ma il contatto ci è risultato più problematico; in sovrapprezzo della agenzia Yesil è risultato comunque irrisorio.

La Lyra dispone di 8 cabine (16 ospiti max) e 3 persone di equipaggio: è confortevole e spaziosa (a parte le cabine, ma si dorme meglio sul ponte); . Aver comprato la crociera senza canali italiani ci ha consentito di avere compagnia internazionale (americani, tedeschi e turchi) che ci dà modo di sdoganarci e confrontarsi meglio con il mondo... La crociera parte dal porto di Marmaris direzione sud verso Fethiye, ancorandosi lungo la costa (in rada) sia all’andata che al ritorno.

L’esperienza della crociera è una cosa nuova e ci è piaciuta molto; la nave è piccola e dà modo di legare con i passeggeri (dipende da chi trovi, chiaro) , consente di vivere il mare e la natura con libertà e autenticità. Abbiamo gradito molto la cucina di Adam, ricca di verdure e frutta, di pietanze tipiche come i sigar borek , kofte, peperoni ripieni di riso, mussacà, pesce: le bevande si pagano a parte ma hanno inciso poco.

Posso dire di non aver mai visto un cielo stellato prima di allora ; da vero appassionato di snorkeling ho facilmente trovato stelle e murene nei vari bagni... Inoltre se si vuole sfruttare le opportunità ci sono le occasioni di allontanarsi dalla nave per escursioni varie o performances di vario tipo : noi abbiamo fatto “parasailing” cioè paracadute trainato da motoscafo, ma ti offrono di tutto : dallo sci nautico alle ciambelle/banano (prezzi da trattare mi raccomando)... Un po’ stancante l’escursione a Kaunos (Dalyan) la cui spiaggia è nota per le tartarughe caretta caretta che vengono a riprodursi su una lingua di sabbia che chiude il mare consentendo un paesaggio di cannetti alla “Camargue” (o delta del po per chi è veneto)...Tra i flotti d’acqua se siete attenti potete scorgere qualche tartaruga. Con l’escursione in barca potete ammirare le tombe licie del IV sec. Che sono imponenti facciate di templi scolpite sulle pareti verticali delle formazioni rocciose lungo il fiume Dalyan. Segue la visita dell’acropoli sul promontorio, ricco di vestigia romane date dai resti di chiese bizantine, terme romane, templi ed anfiteatro... Discutibile il godimento del bagno d’argilla sulfurea a Sultanine, piccola stazione termale sul fiume: pittoresca esperienza ma coprirsi di fango nella calura estiva richiede un certo spirito (NB: la guida dice di fare attenzione alle sanguisughe!!!)

  • 6430 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Claudio Piatto
    , 7/7/2011 23:08
    Confermo e sottoscrivo tutto quello che dici sui turchi. Questa estate sara il nostro terzo anno in Turchia: provate a perdere il portafoglio con carte di credito e contanti nel centro di Milano e fatemi sapere se riceverete la telefonata da un bar del centro che ve lo restituisce integro e VI OFFRE L'APeritivo!!!! Tutto quanto sopra mi e' accaduto ad Istanbul due anni fa.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social