Karpathos, piccolo gioiello dell'Egeo

Spiagge paradisiache, mare turchese, buona cucina e relax sono solo un assaggio di ciò che quest’isola, assolutamente da non perdere, può offrire

  • di Flazzina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Soggiorno

GIORNO 1

Arriviamo a Karpathos alle ore circa 6:10 ed all'uscita dell’aeroporto troviamo Simon ad attenderci con l'auto che abbiamo noleggiato. Come già anticipato Simon è stato gentilissimo e ci ha fatto strada fino al nostro appartamento. Purtroppo la nostra stanza non è ancora pronta visto l'orario, decidiamo allora di non perderci d'animo e di andare a fare un giro ad Amoopi, qui troviamo tre spiagge due delle quali sabbiose con un mare strepitoso ed una con ghiaietta. Optiamo per quest'ultima visto che risulta essere la più riparata dal forte vento che quel giorno soffiava su Karpathos. Paghiamo €7 per due lettini e un ombrellone e ci godiamo tutta la giornata recuperando le ore di sonno perse.

GIORNO 2

Il secondo giorno decidiamo, visto che il vento soffia ancora abbastanza forte, di andare a quella che definiscono la spiaggia più bella di Karpathos ovvero Apella. Siamo praticamente i primi ad arrivare in spiaggia, scegliamo i lettini e l'ombrellone che più ci piacciono pagando €8 per tutta la giornata e ci godiamo questo mare fantastico e la tranquillità nelle prime ore del mattino. Durante la giornata facciamo due passi sulla scogliera e notiamo la possibilità di recarsi anche ad una piccola spiaggetta più appartata alla destra di Apella. Visto il periodo non troppo affollato scegliamo comunque di rimanere nella spiaggia principale però la consigliamo in caso di eccessivo affollamento. Nel pomeriggio decidiamo di spostarci alla spiaggia di Axata che ci offre un mare strepitoso ed un ottimo riparo dalle folate di vento di quel pomeriggio. Rimaniamo qui finché il sole non tramonta dietro le alte rocce a strapiombo sul mare.

GIORNO 3

Questa mattina ci svegliamo con una piacevole sorpresa: il vento praticamente è inesistente quindi decidiamo di visitare quelle spiagge che sono molto più esposte ovvero quelle del Sud. Partiamo alla volta della spiaggia che si trova dietro l'aeroporto e si raggiunge con un paio di km di sterrato e si chiama Diakoftis. In realtà si tratta di due spiagge una opposta all'altra di cui una più selvaggia e ghiaiosa e l'altra completamente di sabbia paragonabile tranquillamente alle tipiche spiagge dei Caraibi. Ci godiamo questo posto paradisiaco il più possibile, verso le 15:30 però decidiamo di spostarci in un'altra spiaggia del Sud: la cosiddetta Angios Theodoros famosa anche come spiaggia dei fanghi. Prima di goderci l'ultimo bagno della giornata ci facciamo un trattamento naturale di argilla, facendoci “essiccare” al caldo sole greco.

GIORNO 4

Anche oggi ci svegliamo praticamente senza vento per cui decidiamo di trascorrere la giornata sulla costa ovest anch’essa sempre esposta al forte vento che generalmente soffia su Karpathos. La prima tappa è il paese di Arkasa con la spiaggia Angio Nikolaos. Il paesino è molto suggestivo e curato, ma la spiaggia non è niente di che pertanto decidiamo di proseguire fino a Lefkos dove ci attende un'altra bellissima spiaggia di sabbia con un mare di un blu spettacolare. Trascorriamo la mattinata alla spiaggia più riparata delle tre presenti a Lefkos. Prima di pranzo ci trasferiamo invece nella terza, quella un po' più esposta, ma comunque con un mare davvero strepitoso. Anche qui decidiamo di usufruire di due lettini e un ombrellone al prezzo giornaliero di €7. Unico aspetto negativo di queste tre bellissime spiagge è stata la presenza massiccia di alghe probabilmente trascinate dalle correnti e dalle mareggiate. Consiglio vivamente ai gestori dei locali e degli appartamenti di attivarsi per far sì che vengano periodicamente ripulite da ciò che il mare purtroppo restituisce. È davvero un peccato dover camminare su montagne di alghe in spiagge spettacolari come queste

  • 9470 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social