"Via col vento" a Karpathos

Dieci giorni per esplorare questa isola ancora poco turistica, accogliente, spettacolare e ventosa

  • di sirka
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dieci giorni in questa isola unica per l'intensità degli elementi che si compenetrano con forza: il fuoco del sole che violento illumina già di primo mattino; la terra arida e scabra che a tratti si fa verdeggiante; l'acqua cristallina, spesso gelida; ma fra tutti domina l'aria, vento violento, potente, che vince sul fuoco del sole e piega gli alberi e gli arbusti, che fischia notte e giorno e ti entra dentro..ma per fortuna non sempre. Infatti due giorni prima della partenza si è calmato e così ha cantato vittoria il calore del sole bollente.

Le spiagge sono molteplici e varie, sassose, sabbiose e di roccia, alcune raggiungibili grazie a lunghi nastri di strade asfaltate tra i pini sbattuti dal vento, sulla costa est (Khyra Panagia, Achata, Apella) o molto più facilmente, come quella di Amoopi.

A nord-est vale la pena di scendere ad Agios Minas Beach imboccando uno sterrato che, infinito, sembra portarti sulla luna; poi, sotto a una chiesetta, ecco apparire una baia deserta, servita da una minuscola taberna nascosta tra gli arbusti gestita da una coppia forse di inglesi.

C'è chi sconsiglia la costa ovest perchè ventosa. In realtà le due giornate ad Agios Theodoris e a Lefkos sono state assai piacevoli. Scendere alla prima richiede fiducia: sopra, sull'altipiano soffiava un vento potente, ma sotto, la piccola baia ci ha accolti e coccolati.

A Lefkos è obbligo recarsi; la costa è impareggiabile: scogliere battute dalle onde spumeggianti che si infrangono sulla roccia e si lanciano nelle numerose insenature e poi ecco apparire l'antico insediamento di pescatori oggi centro turistico che mantiene però il carattere antico dei vecchi nuclei greci: piccole taberne con i terrazzini direttamente sul mare, simili a quelle dell'isola di Samos. Le spiagge sono tre e quella centrale è la più turistica con tre file di ombrelloni e tanti bambini..ma il tutto è gradevole.

E' affascinante avventurarsi all'estrema punta sud, aggirare l'aeroporto lungo lo sterrato polveroso, fermarsi ad osservare surfisti temerari e continuare verso la sabbia di Diakoftis che ti spara addosso se il vento è violento.

Il mare è dovunque meraviglioso: a tratti gelido, altre volte tiepido, trasparente, con giochi di luce dorata, popolato da aguglie, orate e branchi di minuscoli pesciolini.

I paesini di montagna nascondono segreti come Menetes. Una sera ventosissima, mentre nuvole grigie incappucciavano le montagne, salendo scalette e percorrendo vicoli bianchi, arriviamo da “Dionysos”dove la proprietaria ci accoglie nella sua casa tipicamente Karpatiana tra risate e chiacchiere e subito ti senti in famiglia.

Olympos è da visitare; ricorda Lindos e un'antica Santorini. Appare da lontano dopo aver viaggiato su una strada colpita da sassi che ogni tanto cadono dalle pareti, bianca, abbarbicata sulla roccia, mantenuta in vita grazie agli immigrati che dall' America continuano a mandare denaro per sostenerla, ora è abitata soprattutto da donne che si dedicano all'artigianato e al commercio: negozietti, taberne e anche troppa insistenza per far acquistare e invitarti a mangiare. Ma ne vale la pena. Offre scorci inimitabili di buganville e trasparenze, di mulini a vento di cui solo uno ancora in uso. Il Pope dell'antica chiesa dispensa notizie e racconti in un veloce e difficile inglese, ma è pieno di entusiasmo e di amore per la sua terra e non si può non ascoltare.

E dovunque, appoggiate sulle rocce e gli scogli, in luoghi deserti e apparentemente inaccessibili, appaiono chiesette bianche con i tetti azzurri, alcune minuscole, ma che nascondono tesori di bellezza come tutte le chiese ortodosse

  • 7241 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social