3 Giorni in Umbria in Moto

Sabato 22 aprile “Che facciamo, andiamo??” “Ma sì, dai proviamo a vedere se c’è ancora qualche posto libero….” ….. “Pronto, buongiorno, volevo sapere se avete disponibilità di una doppia per qs notte …… tutto pieno, …. Ok, grazie …”, “pronto,....”; ...

  • di ElenaF.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sabato 22 aprile “Che facciamo, andiamo??” “Ma sì, dai proviamo a vedere se c’è ancora qualche posto libero...” ... “Pronto, buongiorno, volevo sapere se avete disponibilità di una doppia per qs notte ... tutto pieno, ... Ok, grazie ...”, “pronto,...”; “tutto pieno anche qui,...” “pronto, ..., c’è una camera? Ok la fermiamo!! Arriveremo in giornata!!) Così inizia il ns ponte del 25 aprile e mentre Dario va a preparare la moto io organizzo il poco spazio a disposizione fornitoci dal solo zaino che ci porteremo.

Arriviamo a Città della Pieve nel primissimo pomeriggio, in realtà l’albergo da noi prenotato (Nardelli tel.0578248078) è leggermente fuori la cittadina, in località Ponticelli, si tratta di un albergo a gestione familiare senza troppo pretese, ma onesto (50 euro la doppia con prima colazione) e la camera con bagno interno è pulita.

Il tempo di ritemprarci un pochino e poi di nuovo in sella per una prima visita alla cittadina: bellissima! Decidiamo però di lasciarla per l’indomani mattina, quando sarà luogo di una mostra/mercato dell’artigianato e raggiungiamo la vicina Monteleone di Orvieto. Monteleone è una bomboniera, bellissimo centro conservato alla perfezione, così come lo spettacolare “Teatro Comunale dei Rustici” vero gioiello, di soli 100 posti, vecchio granaio trasformato in teatro nel 1732 ed ancora utilizzato.

Siamo stati molto fortunati, in quanto per il paese era una giornata di festa ed un gruppo di giovani aveva organizzato un giro guidato della rocca. I ragazzi sono stati davvero bravi, un po’ emozionati (era la loro prima esperienza), ma grazie a loro abbiamo visto degli scorci che sarebbero rimasti nascosti (compreso l’ingresso al teatro), ricordo alcuni dei loro nomi Elisabetta, Stefania, Gabriele e colgo l’occasione per ringraziarli.

Tornando verso il ns albergo, ci siamo fermati per un aperitivo sulla piazza di Città della Pieve e poi a mangiare in un agriturismo (Madonna della Grazie) sulla strada di ritorno a Ponticelli. Incantevole il posto, ma il proprietario veramente antipatico (il figlio ha dovuto fare i salti mortali per compensare la maleducazione del papà).

Domenica 23 aprile La domenica mattina colazione in albergo e poi direzione Città della Pieve. La mostra dell’artigianato che si svolgeva lungo le varie stradine ci ha permesso di visitare la cittadina in lungo e in largo: merita davvero di essere visitata!!! Non perdiamo tempo, e ci dirigiamo verso Castiglione del Lago. E lì una sorpresa è in corso la festa del tulipano (scopriremo solo più tardi che la festa è caratterizzata da una sfilata di carri addobbati con petali di tulipano... peccato soltanto che la sfilata avrà luogo martedì 25 aprile, quando noi saremo già a casa, sigh...!!!!) e partecipiamo (approfittiamo, meglio!) al pranzo presso una delle taverne organizzate dalla pro-loco. Pranzo meritevole di un cenno, con soli 10 euro a testa ci danno un primo (pici al sugo d’anatra), un secondo (grigliata mista), un contorno ed un acqua, e tutto in mega porzioni!!.

Passeggiata fino al lago e riposino sdraiati a crogiolarsi al sole ... Come si stava bene!!! Al momento di lasciare Castiglione decidiamo per la strada “più lunga” in modo da poter approfittare di una altra chicca della zona: Panicale, graziosa rocca (tutta in salita!) caratterizzata da numerose chiese contenenti affreschi della scuola del Perugino.

Sosta ristoratrice con un bel succo d frutta e poi si parte direzione Città della Pieve: siamo troppo stanchi, qs sera non si esce cena in albergo e poi a nanna

  • 6667 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social