Terre di Venezia

(by Luca, Sabrina e Federico) Venerdì 7 Ottobre: In sostituzione di un ben più corposo viaggio alle Canarie, causa problemi di lavoro, in ritardo di due giorni, causa il maltempo, partiamo per questa breve vacanza alla scoperta di Venezia e ...

  • di LucaGiramondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

(by Luca, Sabrina e Federico) Venerdì 7 Ottobre: In sostituzione di un ben più corposo viaggio alle Canarie, causa problemi di lavoro, in ritardo di due giorni, causa il maltempo, partiamo per questa breve vacanza alla scoperta di Venezia e delle sue terre limitrofe.

Complice la relativa vicinanza, non è certo la prima volta che mettiamo piede in questa città universalmente nota, ma lo abbiamo sempre fatto con estrema superficialità e questa volta abbiamo intenzione di visitarla come in effetti merita. Già dieci anni fa avevamo programmato qualcosa di simile ma allora il maltempo fu implacabile e ci obbligò a rinunciare ... questa volta, invece, non c’è riuscito e, nonostante ancora per domani le previsioni meteo non siano favorevoli, abbiamo deciso di partire.

Dopo l’uscita dall’ufficio prepariamo tutto in fretta e furia e alle 21:30 prendiamo strada a bordo del nostro camper ... Da tempo immemorabile non ricordavo un viaggio di andata così breve: un quarto d’ora dopo la partenza entriamo in autostrada e venticinque minuti più tardi siamo a Bologna. Imbocchiamo l’autostrada A13 e alle 22:20 transitiamo nei pressi di Ferrara, mentre Sabrina se la dorme e Federico mi tiene compagnia.

A Padova, intorno alle 23:00, confermando le previsioni, comincia a piovere, ma non diamo importanza alla cosa e, oltrepassata poco dopo la barriera autostradale di Mestre, ci approssimiamo alla città lagunare percorrendo il lungo e rettilineo Ponte della Libertà, così alle 23:53 siamo sistemati nella zona camper del parcheggio del Tronchetto di Venezia, dove passeremo tutte le notti di questa breve vacanza.

Ce ne andiamo a dormire e mentalmente ripassiamo la lezione: a Venezia il “sestiere” è l’equivalente di un quartiere, il “campo” è una piazza e la “calle” è una via, ma, soprattutto, molte vie in questa strana città si chiamano “rio” e al posto della pavimentazione hanno il mare! Sabato 8 Ottobre: E’ piovuto con insistenza per tutta la notte ma quando, poco dopo le 8:00, ci svegliamo non lo fa più e armati di sacrosanta volontà turistica decidiamo di partire per questa prima giornata di visite a Venezia.

Soprattutto Federico, vista la giovanissima età, è curioso di vedere la città che per strade ha i canali ... “la città che, come Venere, sorge dalla schiuma del mare”: in questo modo talvolta si ama definirla.

Acquistiamo il salatissimo abbonamento che ci consentirà di viaggiare, senza limiti, per tre giorni sui servizi pubblici della laguna e, dal molo del Tronchetto, salpiamo a bordo del nostro primo vaporetto, mentre tutto intorno a noi il paesaggio è incupito dal grigiore che caratterizza la mattinata ... Non è proprio il massimo dell’aspirazione ma cercheremo di cominciare con le visite degl’interni.

Risalito il Canale della Giudecca sbarchiamo sulla Riva degli Schiavoni, scenografica passeggiata sulla quale prospetta fra l’altro il noto Hotel Danieli, e, approssimandoci a Piazza San Marco, giungiamo al celeberrimo Palazzo Ducale, dal cui lato orientale si stacca il curioso Ponte dei Sospiri, visibile dall’attiguo Ponte della Paglia (così chiamato perché qui veniva scaricata la paglia destinata alle prigioni e alle scuderie di Palazzo Ducale).

Alcuni addetti stanno montando le passerelle pedonali, evidentemente si prevede acqua alta, e comunque con la speranza che il tempo migliori varchiamo l’ingresso dell’edificio simbolo della Repubblica di Venezia, sede un tempo delle più alte magistrature della Serenissima, la dimora dei dogi, nonché la massima espressione dell’architettura gotica veneziana ... Palazzo Ducale fu fondato come castello nel IX secolo, ma subì col tempo radicali trasformazioni, fino ad assumere l’attuale aspetto intorno alla metà del Quattrocento

  • 1196 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social