I Santi alle Cinque Terre

Per il ponte dei santi abbiamo deciso, con il mio fidanzato (Marco), di andare alle Cinque terre, dove siamo stati altre 3 volte.Non ci stanchiamo mai di tornaci e un giorno, diventati miliardari, magari ci piacerebbe comprarci una bella casina ...

  • di Laura Santarelli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Per il ponte dei santi abbiamo deciso, con il mio fidanzato (Marco), di andare alle Cinque terre, dove siamo stati altre 3 volte.Non ci stanchiamo mai di tornaci e un giorno, diventati miliardari, magari ci piacerebbe comprarci una bella casina in un bel carrugio (via) ripida e in salita .

Delle "terre" abbiamo scelto Vernazza, secondo me la più bella e più tenuta insieme a Manarola.

Per dormire siamo andati in un B&B ( ce ne sono a centinaia), abbiamo scelto FIlippo camere (filippocamere.It o com ?? ) 30€ a notte a persona. Non è male anche se, in alternativa, vi consiglio di andare dalla signora Basso Enrica, che ha anche lei delle camere, sempre nella via principae ( a Vernazza ci sono tre vie).

Siamo arrivati a Vernazza il sabato a l'ora di pranzo, ci ha accolto un caldo sole, tanto che molti turisti facevano il bagno. Lì è iniziata la nostra gita, il sabato l'abbiamo passato a girello fra le cinque terre, che abbiamo visitato con il treno ( alla stazione con 15€ vi fanno la carta delle 5 terre, con la quale potete prendere tutti i treni nella tratta La Spezia-Levanto, e in 12 minuti arrivate da Riomaggiore a Monterosso).

Siamo tornati a Manarola (che insieme a Vernazza sono Borghi d'Italia. Www.Borghitalia.It ), paesino minuscolo e bellissimo da dove parte o arriva ( tutto dipende) la Via dell'amore.

Da lì siamo andati a Corniglia il più grigio e più faticoso da raggiungere, visto che dalla stazione si devono percorrere 300 gradini per raggiungere il paese e infine siamo andati a Monterosso, il paese con più vita..E anche più bello come spiaggia ( terra natia, acquisita di Montale).

Per la cena abbiamo scelto il ristorante ( il meglio per prezzo/qualità delle 5 terre) Il Porticciolo, a Manarola ( dove se andate vi consiglio di prendere le linguine al Batti Batti, crostaceo di lì), per poi fare due passi a Levanto ( 10minuti di treno da Manarola)che non merita più di tanto.

La domenica, invece siamo andati con il treno (45minuti) a Santa Marcherita Ligure e Portofino, tutti e due molto belli..Sia per il magnifico sole che per lo scenario, l'unico neo era il traffico e la gente. Da Santa Margherita abbiamo preno un pulmann ( si pende alla stazione o sul corso del lungo mare) ein 15 minuti, siamo giunti a Portofino, bellissimo, minuscolo paesino, dove in effetti si respira aria di vipsssssss,anche solo per i prezzi...

Lì siamo andati per vari sentieri a vedere la chiesa dalla quale si gode uno spettacolo fantastico, il mare a perdita d'occhio; il faro e il castello di Bairon (?)la cui entrata costa 8€ ( non ci siamo andati).

Nel pomeriggio , invece siano stati a Santa margherita ligure a goderci il sole e la spiaggia e in tarda serata (per il tramonto ) siamo andati a Moneglia (consigliataci da dei nostri amici), carina.

Per la cena invece siamo andati a Monterosso alla pizzeria-ritorante da Ely, non carissima e buona.

Il lunedì siamo partitialla volta di Genova ( 1,30hdi treno) per vedere la città che non ci è piaciuta molto, forse perchè amiamo più i piccoli borghi (abitiamo a Siena) o forse perchè a parte l'Acquario (13€ l'entrata, più 1h di fila fuori e 1,5h di fila dentro) c'e' ben poco da vedere( per me).

A cena siamo tornati al Porticciolo a Manarola.

Oggi (lunedì 1 novembre) abbiamo salutato Vernazza, sotto una pioggia battente e ci siamo diretti a casa, sperando la prossima estate di tornare in questo mini paradiso.

Questa volta non abbiamo fatto i sentieri che uniscono i paesi, ve li consiglio vivamente, e fateli se vi capita, perchè si godono dei paesaggi fantastici e si capise anche come mai si siano mantenute così intatte, visto che fino a qualche decennio fa era l'unico modo di arrivarvi, a parte il mare.. Note dolenti: Sono il parcheggio, per ovvi motivi di spazio la macchina non è possibile portarla fino al paese, quindi viene fatta lasciare in un parcheggio chiuso, a circa 7km dal centro (costo al giorno 12€) da lì ogni 20 minuti passa un pulmino che per il prezzo di 1,5€ vi porta al mare e vi riporta al parcheggio finita la vacanza ( sempre per 1,5€). Questo "inconveniente" c' é in tutte e Cinque le terre. a parte quest tutto ok!

  • 1416 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social