Pantelleria: l'isola selvaggia e incantevole

Sono da poco tornata da un’isola incantevole, e con questa mia testimonianza spero di poter rispondere anche a Sara, che chiede “La verità, vi prego, su Pantelleria!!”. Pantelleria, la PERLA NERA DEL MEDITERRANEO. Questa è la definizione che viene data ...

  • di Laura Fusaro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sono da poco tornata da un’isola incantevole, e con questa mia testimonianza spero di poter rispondere anche a Sara, che chiede “La verità, vi prego, su Pantelleria!!”.

Pantelleria, la PERLA NERA DEL MEDITERRANEO. Questa è la definizione che viene data ad una delle isole più belle d’Italia, ed è proprio così! Pantelleria è un’isola nera in mezzo ad un mare blu ricca di vegetazione. Premetto: se amate la vita comoda, se cercate serate movimentate, se volete sdraiarvi in una spiaggia bianca ed avere tutte le comodità, non andate a Pantelleria:-) Lì non esiste la sabbia, ma solo calette di pietra lavica. Pantelleria è un’isola vulcanica! Se invece amate nuotare, fare immersioni in un mare blu intenso dall’acqua cristallina in mezzo ad un’infinità di pesci, cercare ogni giorno un angolo incantevole, se amate immergervi completamente nella natura, se desiderate conoscere la vita di un’isola, se siete dei buongustai, e se desiderate un po’ di tranquillità, questo è il posto per voi! Ed è ideale per le coppie!!! È la seconda volta che torno con il mio fidanzato a trascorrere due settimane di vacanza alloggiando in un damuso, la costruzione tipica dell’isola, e ne rimango sempre più incantata! Il nostro damuso era immerso nella vegetazione, con vista mare. All’interno al centro c’era anche l’alcova, una stanza dove viene posizionato solo il letto. Lì, seduti fuori la sera, si può godere del silenzio, della tranquillità, accarezzati dalla brezza del mare. Abbiamo conosciuto molti panteschi, e tutti si sono dimostrati cordiali e socievoli: siamo tornati a casa con capperi, zibibbo, dolci tipici, ravioloni ricotta e menta...! Abbiamo cenato con il cous cous cucinatoci da una nostra vicina di casa, molto più buono di quello dei ristoranti, la quale ci ha anche venduto un po’ di vasetti di conserva e sottoli messi via da lei (abita in contrada Kamma).

A Pantelleria ci sono DISCESE AL MARE incantevoli dove prendere il sole e fare dei lunghissimi bagni. A volte ci sono delle stradine un po’ impervie per arrivarci, ma chi arriva fino in fondo ne rimane estasiato: la balata dei turchi, Martingana, Nicà, cala tramontana e cala levante, solo per citarne alcune. Sembra di nuotare in un acquario, e l’acqua è piacevolmente calda! E se poi verso sera vi volete immergere in una vasca di acqua calda vi consiglio di scendere a Gadir. Lungo la bellissima stradina che vi porta in questo porticciolo si può ammirare anche il damuso di Armani. Nel centro dell’isola poi c’è una lago chiamato Lago di Venere. In una zona del lago esce dell’acqua caldissima e si formano dei fanghi che si possono usare per levigare la pelle. Se poi un giorno il mare è mosso potete fare il bagno nel “laghetto delle ondine”. Per arrivarci dovete andare fino al faro e seguire il sentiero sulla sinistra. Il laghetto è riempito dall’acqua di mare che entra quando ci sono le onde alte.

Quando poi non si ha voglia di stare più al mare, ci sono moltissimi luoghi da visitare. Siamo andati a fare il bagno turco all’interno di una grotta naturale, il bagnasciutto, in cui si sprigiona del vapore acqueo, abbiamo camminato fino alle favare, che sono dei getti di vapore acqueo che escono dal terreno, creando uno spettacolo lunare. Abbiamo attraversato con la Panda a noleggio l’isola dall’interno, ammirando così tutte le coltivazioni di uva, capperi, olive. Inoltre ci sono alcuni siti archeologici, come quello in cui si può visitare un “sese” ben mantenuto e “Gibbiuna”, in cui ci sono i resti di alcune tombe

  • 4824 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social