Elba: una favola in 15 giorni

I Settimana Partenza da Piombino alle 11 e 30 . Quando stiamo per arrivare un gabbiano ci viene incontro per darci il benvenuto. Sbarchiamo alle 12 e 30 ( traversata di circa un ‘ora ) e ci dirigiamo verso Marciana ...

  • di Caruso Claudio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

I Settimana Partenza da Piombino alle 11 e 30 .

Quando stiamo per arrivare un gabbiano ci viene incontro per darci il benvenuto. Sbarchiamo alle 12 e 30 ( traversata di circa un ‘ora ) e ci dirigiamo verso Marciana Marina dove sarà il nostro punto di partenza.

Albergo trovato su internet, per fortuna non ci presenta alcuna sorpresa negativa , anzi è al di sopra delle nostre aspettative. Hotel pulito, carino e molto accogliente , personale cordiale disponibile e molto gentile.

Dopo esserci sistemanti , la sera senza perdere tempo andiamo subito alla scoperta del paese che sarà la nostra base di appoggio per 15 giorni.

Marciana Marina fonde insieme la tradizione di un vecchio paesino di pescatori e la modernità di un paese pronto ad accogliere nel migliore dei modi i suoi visitatori.

Dopo una visita fugace ai molti negozietti e alle numerose bancarelle sul lungo mare, ci accingiamo ad andare a mangiare qualcosina , visto che sono pure le dodici e un quarto di notte.

Tutti siamo concordi ad assaggiare la pizza , anche se qualcuno , come Arcangelo prende la pizza dal gusto un po’ particolare , cioè ai frutti di mare, che si rivelerà non un ottima scelta.

I prezzi normali , con qualche euro in più ma niente di esagerato.

Ah dimenticavo io sono Claudio e in vacanza sono con la mia ragazza Paola , con Arcangelo e Mena e con Antonio e Antonella e la loro dolcissima figlioletta di un anno Nicole (detta il Ghiro , poi vi spiegherò la ragione di questo nomignolo).

Marciana e le sue spiagge Il giorno dopo andiamo alla scoperta delle spiagge di Marciana Marina e optiamo ,visto che c’è molta pigrizia , per la spiaggetta più vicina. Carina , mare pulito , ma solo sassi e ciottoli , così che quando camminiamo sulla spiaggia e all’ingresso in acqua abbiamo un andamento molto dondolante.

La sera decidiamo di andare in un ristorantino molto carino , scoperto nel pomeriggio che si trova proprio nel quartiere del Cotone e affaccia sul mare .

Mangiamo specialità marinare, assaggiamo qualche piatto del posto, come la pasta alla gallinella . Vi assicuro era tutto squisito, solo un piccolo imprevisto, Paola, la più schizzinosa tra noi, trova un peluzzo nel piatto .

Il Lunedì andiamo alla spiaggia della Fenicia sempre a Marciana , mare limpido e gelido, peccato per la spiaggia, troppo affollata per i nostri gusti. Procchio La sera decidiamo di visitare Procchio. Piccolo centro vicino Marciana marina.

Qualche bancarella , bar attrezzati all’aperto con un po’ di musica dal vivo, pochi ristorantini e pizzerie , ma vi assicuro niente di speciale.

La mattina successiva andiamo alla spiaggia di Procchio , individuata la sera prima.

Spiaggia di sabbia, anche questa un po’ affollata ,visto che aspettiamo che si libera qualche posto per poter mettere le nostre asciugamani. Mare pulito ma intorpidito da foglioline e legno secco proveniente dal calpestio del fondo marino. Napoleone Il maltempo dei giorni successivi non ci ha fermati, abbiamo modificato i nostri programmi e imperterriti sotto la pioggia abbiamo dedicato un ‘intera giornata alla scoperta delle tracce che l’imperatore Napoleone ha lasciato nel suo anno di esilio sull’isola d’Elba.

Abbiamo visitato le due residenze Napoleoniche , quella di San Martino (residenza di campagna) dove l’imperatore poteva controllare l’arrivo delle navi nel porto di Portoferraio e la residenza di Portoferraio dove maggiormente si avverte la presenza di Napoleone . Antonella decide di saltare questo tour su Napoleone , vista la sua riluttanza su tutto ciò che è storico, e Antonio per cavalleria le tiene compagnia. Una piccola delusione la residenza di campagna solo poche stanza e l’arredo non originale , ma mobili dell’epoca adattati alla casa , visto che l’arredo originale di Napoleone è andato perduto col tempo. A San Martino da visitare anche la galleria Demidoff per una maggiore conoscenza della storia della residenza di campagna dell’Imperatore

  • 824 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social