Roccamalatina, il bello dietro casa

Piccoli, deliziosi borghi sugli Appennini Emiliani

 

Non c’è bisogno però di cercare mete lontanissime, molto fredde o molto calde. L’Italia è qui, a portata di mano, con tutta la sua biodiversità, con tutte le offerte di climi-paesaggi-tradizioni. Un esempio a caso, o meglio un caso-limite? Sugli Appennini emiliani, fra Bologna e Modena, c’è l’amena località che risponde al nome di Roccamalatina, frazione di Guiglia, provincia di Modena. Siamo a circa 500 metri di altitudine, che diventano 800 in cima al Monte della Riva: se ci andate in inverno, si può dire che è “montagna”. Se ci andate in primavera o autunno è “collina”, con tutto quello che significa in termini di colori e di aria buona. Se ci andate in estate è un’oasi di frescura. A livello paesaggistico, ospita un fenomeno geologico molto spettacolare: i Sassi, che sono due enormi massi di arenaria trasportati dalla glaciazione lungo la valle, che adesso è un parco.

Attorno a Roccamalatina ci sono poi altri borghi molto belli (Montecorone, Castellino delle Formiche) e alcune interessanti Case-Torri. Ci sarebbero anche il Museo del Borlengo e della castagna, che stanno a indicare un’ottima tradizione gastronomica: il borlengo è una sorta di crepe con dentro un pesto di lardo, aglio, rosmarino e parmigiano (a proposito, siamo nella zona del Parmigiano-Reggiano e ci sono dei caseifici che lo vendono, assieme a una ricotta fatta con latte montanaro), ma ci sono anche varie specialità. Sono tutte piuttosto impegnative dal punto di vista digestivo e certamente appetitosissime, come ad esempio crescentine, tigelle, gnocco fritto. Il tutto accompagnato da prosciutto crudo prodotto in zona (siamo nell’area del Prosciutto di Modena e nella salumeria Mazzoni & Figli trovate tutto quello che volete, compreso l’aceto balsamico tradizionale). La zona è ricca di agriturismi (dove un piatto di tagliatelle al ragù non si nega a nessuno) e c’è anche un albergo, chiamato “La Santina”, che fa pensione completa: ci sono molti pensionati, ma ultimamente anche molti cicloturisti o appassionati di trekking.

  • 1138 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social