Borghi slow

Quali sono i più suggestivi d’Italia? Ecco la top ten dei Turistipercaso

 

Paese di mare o di montagna? Quando si va alla ricerca di una destinazione alternativa ai circuiti tradizionali, il primo pensiero torna sempre ai borghi nostrani. Scenari medievali o marinareschi in cui il tempo sembra essersi fermato, abitazioni tradizionali costruite una sull’altra, o persino a picco sul mare, tra scogliere panoramiche e parchi naturali incontaminati. Ognuno ha la sua caratteristica distintiva, ma tutti sono accomunati da un fattore inconfondibile: lo stile di vita rilassato. In questi contesti la vita scorre a passo lento, offrendo al contempo a tutti di ritagliarsi dei momenti di svago. Ma quali sono i borghi più suggestivi dello stivale? Lo abbiamo chiesto ai nostri Tpc, e come sempre abbiamo scelto i commenti più originali e simpatici: ce n’è davvero per tutti i gusti...

LIGURIA - VERNAZZA, COME UN DIPINTO

Va bene, le Cinque Terre non hanno bisogno certo di presentazioni, e io non ho intenzione di dilungarmi troppo con qualche descrizione del paesaggio ligure. Solo che dopo aver viaggiato in lungo e in largo per la nostra bella Italia non posso fare a meno di scrivere il mio personalissimo pensiero, senza aver paura di esagerare: Vernazza è di gran lunga il borgo più bello del nostro Paese. (Tpc Sonic8)

CAMPANIA - CONCA DEI MARINI, UN ANGOLO DI PARADISO

Passo dalla Costiera Amalfitana e penso sempre alla mia tappa preferita: Conca dei Marini. Vuoi per lo scenario del paese affacciato sul mare, vuoi per la calorosa accoglienza delle persone del posto, o per la prelibata cucina tradizionale, ma io qui mi sento come a casa. E infatti questo è già il terzo anno che scendo in Campania in compagnia della mia famiglia. Mia moglie e i miei figli sono d’accordo con me: una destinazione bella come poche. (Tpc GiovanniRez)

TOSCANA - GIGLIO CASTELLO, IL BORGO SULL’ISOLA

Non riuscivo a staccare gli occhi dalla linea dell’orizzonte, con l’azzurro del cielo che si specchiava in un mare limpido e cristallino. Dell’Isola del Giglio ho questo bellissimo ricordo, e ogni volta che ci ripenso mi vien voglia di ritornare a Giglio Castello, dove ho trascorso alcuni dei giorni più belli di quella vacanza. Volete un consiglio? Fateci un pensiero anche voi, non ve ne pentirete di sicuro. (Tpc Sara)

TOSCANA - A TUTTO RELAX A SAN CASCIANO DEI BAGNI

Un borgo che non raggiunge nemmeno le duemila anime, circondato dall’incantevole territorio toscano. Ecco, appena posso io corro qui, a San Casciano dei Bagni, per sfuggire al frenetico tran tran quotidiano. Amo la mia città, ma credo che la pace e la tranquillità di questo posto non abbiano proprio eguali. Per quanto mi riguarda, questo è il modo migliore per staccare la spina, rifugiandosi in uno dei luoghi più belli della regione. Promosso a pieni voti. (Tpc KenRossi)

PIEMONTE - ORTA SAN GIULIO, BORGO AFFACCIATO SUL LAGO

Pensiamo sempre di spostarci fuori regione per il fine settimana, ma non riusciamo a rinunciare a qualche ora di svago a Orta San Giulio. Per la poca distanza da casa? No. O meglio, non solo. Per il panorama mozzafiato sull’Isola di San Giulio, circondata dallo specchio d’acqua del Lago d’Orta. E dato che abbiamo anche l’animo romantico, non rinunciamo mai a fare un giro sul taxi boat, per osservare il borgo anche da questa prospettiva. In una parola: incantevole. (Tpc Lila)

LIGURIA – ARIA DI MARE A LAIGUEGLIA

Per una come me, abituata a strade di campagna, campi coltivati e monti sullo sfondo, lo scorcio di un borgo marinaro rappresenta sempre una felice scoperta. Quello di Laigueglia, in particolare, non lo dimenticherò mai. Soprattutto per i bellissimi scatti che sono riuscita a fare dal passeggio sul lungomare, e che ora custodisco gelosamente nel mio album di viaggi preferito. Come dire: foto d’autore... (Tpc Janetta)

ABRUZZO - SANTO STEFANO DI SESSANIO, PER POCHI INTIMI

Riuscite a immaginare un borgo di appena un centinaio di abitanti? Senza fare troppa fatica io l’ho scovato nel cuore dell’Abruzzo, e ne sono rimasto semplicemente conquistato. Santo Stefano di Sessanio è stato costruito interamente con la pietra calcarea bianca, che sembra risaltare come una perla incastonata nel verde, con il territorio della Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli a far da cornice a un paesaggio suggestivo

Parole chiave
,
  • 6749 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social