Da Salerno al Salento

Estate 2004...io (23anni),mia mamma e mia sorella (19anni)...tre donne all'avventura!! Siamo partite dalla caldissima e caotica Roma con l'intenzione di scoprire il vero mare! Prima tappa Salerno. Programmate più giorni possibile in questa "Barcellona" della campania (noi stavamo a casa ...

 

Estate 2004...Io (23anni),mia mamma e mia sorella (19anni)...Tre donne all'avventura!! Siamo partite dalla caldissima e caotica Roma con l'intenzione di scoprire il vero mare! Prima tappa Salerno. Programmate più giorni possibile in questa "Barcellona" della campania (noi stavamo a casa di parenti!). La mattina non potete perdere il mare della costiera, splendida in metrò del mare (in 2ore siete a Positano), simpatica in moto. Vietri è famosa per la ceramica (ogni bottega ha un disegno personalizzato) e a Molina di Vietri assaggiate la Zeppola Dorata. A Cetara cercate di non perdere la sagra del tonno. Ammirate il fiordo di Furore. A Positano girate per negozi a caccia di costumi di cotone a fiori, di prendisole per le nonne e di ciabattine fatte a mano. Ma soprattutto nuotate perchè il mare è fantastico. Salerno è piena di vita, è una città bellissima. Qui i negozi restano aperti fino a tardi e tutti sono gentilissimi, quindi fate compere per il Corso e nei Mercanti. E' d'obbligo l'aperitivo alla Rotonda e non potete dire di esser stati a Salerno se non avete cenato al My Dream, dove si mangia pesce freschissimo in una splendida ambientazione e soprattutto non si spende molto! Chiedete di Matteo (il simpaticissimo proprietario), vi racconterà tutto sulla pesca del tonno nello slang salernitano..Al vostro tavolo vi sentirete come in barca!! Proseguite la serata in Via Roma o tutti i venerdi alle feste al Castello Arechi dove si sente la vera movida e si ammira uno spettacolare e romanticissimo panorama! Questa città vi lascerà dolcemente innamorati.

Seconda tappa Otranto nel Salento. Se ad agosto le autostrade verso il sud sono paralizzate, quella pugliese era deserta! una settimana non ci è bastata a girare tutte le spiagge più belle che soprattutto sono silenzione anche se affollate (la persona più vicina è sempre a 50metri da voi!). A Torre dell'Orso colazione in piazza da Dentoni, poi comprate il panino (provate il california, chi lo prova ritorna!) all'alimentari di fronte. Verso nord non perdete i tuffi dagli scogli a Roca.Verso San Foca fermatevi al Coiba, bar sulla spiaggia veramente alternativo che organizza feste musicali la sera. A nord invece Otranto è una seconda Positano anche se i negozi purtroppo sono spesso solo etnici ma non vi sarà difficile trovare i tipici fischietti i ceramica! Di notte magicamente compare una moltitudine di ragazzi e ragazze e vi verrà voglia di far tardi con loro! Castro è bellissima, un mare da favola e le Grotte della Zinzulusa non vanno perse anche se in fondo si sentono i pipistrelli. Santa Cesarea Terme ha palazzi favolosi. Da quelle parti Fonte Viva è una caletta dove l'acqua è gelida per una sorgente sotterranea. Nell'interno la sagra Te Lu Purpu (del polipo) a Melendugno. Dopo due settimane purtroppo la vacanza è finita ma sulla strada del ritorno c'è ancora una sosta nella fantastica Salerno, prima di tornare sui libri!!!

  • 1387 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social