Partenza il 5/12/2009 · Ritorno il 8/12/2009
Viaggiatori: fino a 6 · Spesa: Fino a 500 euro

Tour nella verde Umbria

di Eli81 - pubblicato il

Sabato 5 dicembre siamo partiti da Lucca in macchina, alla volta dell’albergo prenotato tramite bbplanet in pieno centro a Spoleto (hotel Aurora); la scelta si è rivelata ottima. L’albergo è risultato molto carino e veramente molto comodo per raggiungere i maggiori punti di interesse della città. Vicino all’albergo c’è un comodissimo parcheggio (“SpoletoSfera”) che è convenzionato con l’hotel; 9€ il prezzo pagato per l’intero soggiorno da sabato a martedì 8/12.

Sabato 5/12 Arrivo a Spoleto per l’ora di pranzo; lasciate le valige in albergo e fatto un breve pasto nella pizzeria a taglio di fronte all’albergo ci dirigiamo subito verso le zone di maggior interesse cioè la piazza del Duomo e la rocca Albornoziana. Purtroppo le corte giornate invernali ci costringono a una tabella di marcia abbastanza serrata ma alla fine della giornata siamo soddisfatti della nostra prima ricognizione cittadina. Dopo esserci rimessi in sesto, siamo andati in cerca di un posto dove cenare. Abbiamo scovato un posto veramente ottimo come rapporto qualità/prezzo; l’Osteria dell’Enoteca, vicino alla piazza del mercato. Carino il locale, buoni prezzi e cibo veramente ottimo. Lo consiglio vivamente! Domenica 6/12 Partenza per Todi. Tempo per raggiungere la cittadina circa un’ora. Non riusciamo a vedere il bellissimo paesaggio umbro a causa di una fitta nebbia che ci accompagna per tutta la giornata. Il freddo è pungente ma il posto molto suggestivo. Todi non è molto grande e per girarla bastano 3/4 ore andando tranquilli (la nostra bimba al seguito è la più “Duracel” del gruppo quindi non è lei che necessita delle soste!!!). La piazza del Duomo con i relativi palazzi comunali è centrale ed è forse la piazza più bella; se la nebbia non fosse stata così fitta la vista dalla terrazza sarebbe stata sicuramente fantastica. Comunque lo è lo stesso visto che un mare di nebbia così non l’ho mai visto!!!! Intorno alle 16.30 ci rincamminiamo verso Spoleto dove decidiamo di fare alcuni piccoli acquisti natalizi. La scelta del ristorante va questa volta su una trattoria che ci aveva molto ispirato per il locale molto carino; il cibo purtroppo si rivela un po’ da mensa e anche il servizio e la presentazione dei piatti è piuttosto frettoloso.

Dopo cena stanchi per la lunga giornata, andiamo a dormire.

Lunedì 7/12 Decidiamo di visitare Norcia; l’idea dei suoi salumi ci attira non poco!. Facciamo un salto all’ufficio informazioni di fronte all’albergo per recuperare qualche cartina e partiamo. Tempo necessario circa un’ora, come quello necessario per visitare la piccola cittadina. A mio avviso (almeno che non siate devoti di San Benedetto, patrono d’Europa e nato proprio qui) il posto non merita una visita. Come, a mio avviso, non merita la visita di Cascia, a circa 20 km da Norcia. Anche qui il santuario di S.Rita non è niente di che e oltre a quello non c’è praticamente altro se non i negozi di souvenir con santini e immagini sacre. Veramente una delusione!!! Martedì 8/12 Purtroppo è venuto il momento della partenza ma prima di rientrare a Lucca decidiamo di fare l’ultima tappa a Civita di Bagnoregio dove io sono già stata qualche anno fa. Il tempo non è molto clemente; è freddo e piove ma Civita è veramente bellissima e con questo tempo lo è quasi di più.

Saliamo la ripida salita e entriamo nella città semi – abbandonata. Visto che è l’ora di pranzo ci fermiamo nel primo bar/ristorante subito dopo la porta d’ingresso della città.

Girovaghiamo un po’ per il paese che è abbastanza affollato di turisti; facciamo un salto nella piccola chiesa addobbata a festa per un matrimonio, osserviamo il panorama e intorno alle 15 riprendiamo la macchina per tornare a casa.

Se devo fare un bilancio di questa vacanza devo dire: - Ospitalità e gentilezza delle persone veramente ottima - Prezzi buoni; si riesce ancora a mangiare con prezzi non superiori ai 25 euro in un centro storico - Posti molto belli e buona organizzazione - Una buona quantità di parcheggi non a pagamento La zona è veramente molto bella e non troppo battuta dai turisti, almeno nel periodo invernale; sicuramente un’altra cosa da zone più turistiche dell’Umbria come Perugia e Assisi.

Buon viaggio a tutti nella nostra splendida Italia!!!

di Eli81 - pubblicato il