Pasqua a torino

Da tempo desideravamo recarci a torino e finalmente la pasqua di quest'anno ce ne ha dato l'occasione. In 5 magnifiche giornate di sole abbiamo scoperto una città ordinata e organizzata. decidiamo di partire in treno e di muoverci in città ...

  • di jualla
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Da tempo desideravamo recarci a torino e finalmente la pasqua di quest'anno ce ne ha dato l'occasione. In 5 magnifiche giornate di sole abbiamo scoperto una città ordinata e organizzata.

Decidiamo di partire in treno e di muoverci in città con i mezzi pubblici e così via al viaggio.

21 marzo partenza da lugo (RA) cambio a bologna e arrivo a torino porta nuova. Usciti dalla stazione, prendiamo un taxi eci facciamo portare all'hotel (chelsea hotel) in pieno centro a 200m da piazza castello. È già ora di cena, decidiamo di cenare nel ristorante dell'hotel, poi facciamo una prima passeggiata per la città: piazza castello è incantevole alla luce dei lampioni. La giornata è stata lunga, andiamo a dormire presto, il letto è comodissimo.

22 marzo il sole ci sveglia; scendiamo per una abbondante colazione a buffet; chiediamo che ci preparino 2 torino-piemonte card valida per tre giorni che ci da diritto a usare gratuitamente tutti i mezzi di trasporto pubblici, e all'ingresso gratuito in tutti i palazzi e musei della città e della provincia. dopo colazione con la nostra card in tasca saliamo sull'autobus che ci porta a venaria reale, il paese è incantevole, tutto ristrutturato e pulito; ma soprattutto visitiamo la reggia, da poco riaperta al pubblico, solo la galleria grande merita il viaggio senza parlare del resto; poi usciamo in giardino, anch'esso recuperato per renderlo fruibile. Prima di tornare in città ci fermiamo a pranzo all'osteria "passami il sale" ottima. Ripreso l'autobus torniamo a torino dove facciamo una passeggiata tra piazza san carlo, piazza carlo alberto, piazza castello con la visita di palazzo madama. In serata salita sulla mole antonelliana, vista magnifica della città dall'alto.

23 marzo giornata dedicata interamente alla città: visita di palazzo reale, palazzo cavour, i murazzi, e il parco del valentino con il castello del valentino (oggi sede della facoltà di architettura), il borgo medievale con la sua rocca ispirata a vari castelli italiani. Ci dirigiamo poi alla chiesa della gran madre di dio; tornando verso l'hotel andiamo a visitare porta palatina, la cattedrale di san giovanni dove è collocata la sacra sindone.

Non trovando un ristorante tipico aperto, ceniamo al ristorante argentino, ottimo.

24 marzo dopo colazione, approfittando di un'altra splendida giornata di sole saliamo con la tramvia sassi-superga alla basilica di superga, dove visitiamo le tombe e gli appartamenti reali; poi saliamo sulla cupola da dove la vista spazia su tutta la città, indimenticabile; una volta scesi decidiamo di visitare villa della regina, purtroppo chiusa per restauri; chiesa di santa maria del monte da dove si ha un'altra prospettiva sulla città.

25 marzo il nostro treno parte nel pomeriggio, abbiamo tempo per un'ultima passeggiata, visitiamo la biblioteca reale; ma soprattutto andiamo a fare acquisti da baratti e milano (incetta di cioccolatini). Ritorno in treno torino-bologna bologna-lugo.

Torino ci lascia un ricordo bellissimo, ci torneremo sicuramente.

  • 1959 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social