LAMPEDUSA in 2 settimane

LAMPEDUSA-RECENSIONE DI AGOSTO/SETTEMBRE 2008. Il volo di andata è stato disastroso con compagnia low-cost e tutti i disagi del mondo, occhio quindi a cominciare male la vacanza o addirittura non cominciarla... Siamo atterrati in tarda serata, dopo una odissea che ...

  • di PETAURO
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

LAMPEDUSA-RECENSIONE DI AGOSTO/SETTEMBRE 2008.

Il volo di andata è stato disastroso con compagnia low-cost e tutti i disagi del mondo, occhio quindi a cominciare male la vacanza o addirittura non cominciarla... Siamo atterrati in tarda serata, dopo una odissea che vi risparmierò volentieri, preso possesso della deliziosa casetta in centro Lampedusa e usciti il mattino seguente bianchi come Totani a scoprire l'isola. Abbiamo più che altro visitato bene alcune cale e i bar del corso di Lampedusa. Ignorando quindi quasi completamente i locali della zona portuale o esterni alla cittadina. Primo e utilissimo consiglio: cercate di arrivare il più abbronzati possibile, il sole è molto gestibile con le creme, ma la non ossessione da scottature vi lascierà incredibilemnte più liberi in ogni vostra scelta di escursione.

Ecco a Voi la lista e i giudizi di quel che abbiamo vissuto: 1: INDIGENI E TURISTI.

I lampedusani sono persone molto comuni, nel senso che non ho trovato troppa curiosità, cattiveria, spiacevolezza o altro, unico dato veramente sgradevole è la totale mancanza di affabilità e ironia: fate una battuta? vi guarderanno come se foste dei marziani. Un 'grazie a lei'? nemmeno per sogno, anzi, spesso la maleducazione impera e gode di una freddezza che non riserverei nemmeno a mia suocera. Tuttavia non arrivano ad essere sgradevoli e comunque, in un isolotto lungo 10 chilometri, con tutto il tempo perso a disposizione, non riuscirà a scalfire il buono e solare umore.

Per quanto riguarda i turisti, ci sono molti siciliani, romani e lombardi, in numero sufficiente a non farvi sentire mai soli, anche se, come noi, siete andati dall'ultima settimana di Agosto alla prima di Settembre. Ho visto pochissimi stranieri e pochi di altre regioni. Devo anche sottolineare che in generale sono tutti abbastanza calmi e sereni, è un turismo molto tranquillo che ricopre ogni fascia di età.

Molto bello vedere come anche di sera imperi un atteggiamento molto free, mai chic o altezzoso, quindi l'impegno estetico è essenziale e non preoccupatevi di non essere 'tiratissimi'... Le solite eccezioni da Billionaire risulteranno quantomeno comiche e fuoriluogo, per fortuna.

Per i più giovani, esuberanti e trascinati da ormoni mastodontici, l'isola riulterà forse una prigione, e per i single una disgrazia, i pochi presenti cercavano un albero per farla finita: fortunatamente non ci sono alberi... Quindi decidete bene che vacanza volete fare e se veramente venite per il mare e l'ottima tavola.

2: MEZZI DI TRASPORTO E STRADE.

Questa è una bella gatta da pelare ed è forse la prima volta che mi sento di fare spudorata pubblicità gratuita a un gestore di mezzi a noleggio... Ma partiamo dal principio. Noi siamo stati, in quel periodo, praticamente gli unici ad usare le biciclette, quando le abbiamo noleggiate, ci hanno detto che molti partono con la bici e dopo 2 giorni propendono per un mezzo motorizzato... In realtà, l'isola è molto piccola e la bicicletta basta e avanza per percorrerla, è però anche vero che le strade presentano molti sali-scendi, e per chi non è abituato a fare qualche chilometro in bici, questo può essere chiaramente scoraggiante, ma se siate minimamnete ciclisti, anche della domenica, il mio consiglio è di tenere duro, perchè alla fine della vacanza la bici avrà fatto il suo dovere concludendo il piacere di aver visitato mete straordinarie e lasciandovi dei muscoli abbronzati e tonici, senza troppo sforzo. Però sacrosanto il diritto di rilassare anche i muscoli, se credete! C'è praticamente una sola strada asfaltata che percorre l'isola dalla quale molte viuzze sterrate e spesso pietrose vi faranno giungere alla caletta che avrete deciso di scoprire. Occhio però ai cartelli striminziti, sarà una piccola caccia al tesoro ma è bello così. Nota veramente raccapricciante è l'ignoranza smodata del turista medio e dei noleggiatori, veramente le perle ai porci, come si suol dire: infatti appena scesi sull'isola, si è letteramente investiti da una marea di motorini rumorosi, sporchissimi, inquinantissimi che scassano i timpani e non solo quelli, a ogni ora del giorno e della notte con nuvole di fumo azzurro e puzzolente. Perla di saggezza viene dal nostro noleggiatore, 'PROMETEO' in centro, che oltre alle bici, è (incredibilmente nel 2008) l'unico a noleggiare motorini elettrici. Certo, presentano una piccola scomodità per ricaricarli a casa, ma chi ve lo fa fare di spedere soldi in benzina(1,70 al litro) e rumoreggiare quando la corrente la paga chi vi affitta la casa??? Ha anche delle splendide biciclette elettriche facilissime e comodissime da ricaricare senza cavi. Salvate la vostra anima turistica e usateli!!! Vi prego!!! 3: CALE, CALETTE, SPIAGGINI

  • 7117 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social