Sicilia, lampedusa

Un po' per la mia passione per le tartarughe e un po' perchè non avevamo voglia di affrontare un viaggio di troppe ore per una sola settimana....quest'anno abbiamo voluto provare Lampedusa!! La premessa è che ovviamente i voli in bassa ...

  • di Cory
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Un po' per la mia passione per le tartarughe e un po' perchè non avevamo voglia di affrontare un viaggio di troppe ore per una sola settimana...Quest'anno abbiamo voluto provare Lampedusa!! La premessa è che ovviamente i voli in bassa stagione sono molto limitati, e infatti fino a pochi gg prima della partenza non abbiamo avuto la conferma dei posti, ma alla fine siamo riusciti a prenotare dal 24 al 31 maggio 2008...Soprattutto grazie ai titolari del campeggio che si sono occupati della prenotazione completa (VOLO+SOGGIORNO).

Arriviamo a Lampedusa nel tardo pomeriggio e già il clima è fantastico...30 gradi e venticello fresco ma purtroppo l’isoletta è conosciuta prevalentemente per gli sbarchi dei clandestini infatti gli abitanti sono parecchio scocciati dalla pubblicità totalmente negativa fatta da TG e giornalisti visto che queste persone non si vedono nemmeno sull’isola ...Sarebbe sicuramente più logico e veritiero parlare dei suoi 20 km2 meravigliosi! La prima sera abbiamo cenato al ristorante del campeggio (OTTIMO) e preso accordi per la mattina seguente per l'affitto del QUAD (160 € per 1 settimana), per muoversi sull'isola c'è un bus che gira tutto il giorno sull'unica strada presente e in paese ci sono moltissimi centri dove affittano qualsiasi tipo di mezzo (con poca differenza di prezzo) ma noi ci siamo affidati alla convenzione del campeggio visto che Mimmo consegna e ritira i mezzi direttamente in loco!! Appena ritirato il nostro quad iniziamo ad esplorare la perla che è Lampedusa...Il panorama è tipicamente africano, pianura, roccia e pochissimo verde (l'unica parte verde è il nostro campeggio!), il mare però lascia davvero a bocca aperta e ovviamente il più bello è quello della famosa Spiaggia dei Conigli e della Tabaccara (raggiungibile solo in barca).

L’isola è piena di calette tutte di dimensioni piuttosto ridotte: - Cala Madonna e Cala Croce/"Port'un'toni": mare splendido, in entrambe c’è un chioschetto dove è possibile affittare sdraio, ombrelloni e rifornirsi di bevande o cibo, Per noi queste 2 calette sono state una salvezza i primi 3 gg perché c'è stato un vento piuttosto forte ed era impossibile stare in spiaggia ma queste sono le 2 più riparate.

- Cala Pulcino: mare splendido anche se noi l’abbiamo vista solo dall’alto con una passeggiata sulla scogliera dalla Spiaggia Dei Conigli (a destra guardando il mare) ma probabilmente è meglio arrivarci via mare perché c’è un po’ di dislivello tra la spiaggia e l’acqua.

- Spiaggia della Guitgia: molto carina e pulita per essere quella vicino al porto vicino al porto, è la spiaggia del paese ed è una delle più spaziose dopo la Spiaggia dei Conigli.

- Cala Creta: famosa anche per la casa di Claudio Baglioni, l’acqua è ovviamente pulitissima e passa dal verde al blu intenso ma purtroppo non c’è spiaggia, sono tutte rocce da cui comunque si riesce ad entrare in acqua ma per chi sa nuotare non è il massimo! - Cala Pisana, Cala Maluk e Cala Francese a noi non sono piaciute particolarmente...Molte alghe sulle piccole spiagge (magari a causa della stagione appena iniziata e dal mare molto mosso dei primi 3 gg).

Soprattutto a Cala Pisana c'è una parte tutta in cemento da cui probabilmente è bello tuffarsi ma sicuramente meno bella da vedere!! Torniamo alla Spiaggia dei Conigli ( difficile da descrivere rendendone bene l’idea) è spettacolare: sabbia bianca finissima, il mare non ha davvero niente da invidiare a quello caraibico, l’acqua è trasparente e sembra di essere sospesi nel nulla! Per arrivare alla spiaggia ci sono circa 20 minuti di discesa a piedi (che diventano 30/40 per il ritorno!) ma il panorama che ci si trova davanti e l’immersione in questo mare valgono la pena anche se la camminata fosse di un’ora!!! All’arrivo su questa spiaggia ci si trova davanti una villa molto bella: fu fatta costruire da Domenico Modugno quando ancora l’isola non era stata dichiarata riserva naturale e ora è di proprietà di Paolo Berlusconi (così ci è stato detto)

  • 2499 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social